Pirelli riparte da Alice nel Paese delle Meraviglie per tornare a farci sognare

Ventotto immagini di Tim Walker per raccontare la storia di Lewis Carroll solo con modelli, attori e artisti neri. Tronchetti Provera: “Vogliamo parlare di libertà di espressione e di libertà in ogni senso, portare questo messaggi"

In un momento difficile come quello presente, fatto di populismi, chiusura e discriminazioni, il Calendario Pirelli 2018 dà un messaggio fondamentale: ritornare a sognare, attraverso il viaggio in un mondo parallelo e distorto, quello de Le Avventure di Alice nel Paese delle Meraviglie di Lewis Carroll - una delle storie più surreali di sempre - in cui tutti i personaggi sono interpretati da modelli, attori e artisti neri.

 “È la celebrazione della bellezza ma è anche influenzato da quello che succede nel mondo. È un calendario surreale”, ha detto Walker, che per la quarantacinquesima edizione ha voluto seguire la tradizione inaugurata nel 2017, cercando di raccontare una bellezza più matura, lontana dall’edonismo vuoto, complessa, come la società contemporanea che da sempre il calendario ha cercato di rappresentare.

Lo conferma anche Naomi Campbell, che nel calendario è uno dei boia della regina. “Non ci poteva essere un momento migliore. È un momento perfetto, tempo di cambiamento”, ha detto la top model nel corso della presentazione del calendario a New York, ricordando che l’edizione del 2018 è anche un omaggio a Franca Sozzani che proprio nel 2008 aveva per prima portato il tema della diversità nel mondo della moda, pubblicando la All Black issue di Vogue Italia. Ma già in passato Naomi aveva partecipato a un’edizione del calendario con solo modelle nere, quella del 1987, che fu anche la sua prima. Aveva 16 anni.

Ma per Walker il calendario non è solo legato al colore della pelle: “Alice poteva esse asiatica, africana, perfino di Marte. La storia di Alice è stata raccontata un’infinità di volte e volevo andare alla genesi dell’immaginario di Lewis Carroll, in modo da poterlo raccontare nuovamente dall’inizio. Volevo trovare un punto di vista diverso e originale”, continua Walker, ammettendo che la parte più difficile del lavoro di fotografo stia proprio nel dare una “prospettiva inedita” a chi osserva.

Per cercare di portare Alice nel presente, Walker ha collaborato con la direttrice creativa e scenografa, Shona Heath, e con lo stilista Edward Enninful. Il fotografo ha poi chiamato attori e artisti fondamentali per la cultura nera, tra cui Lupita Nyong’o (il ghiro), Duckie Thot (Alice), Whoopi Goldberg (la duchessa reale), Sean “Diddy” Combs (un boia), Djimon Hounsou (il re di cuori), RuPaul (la regina di cuori) oltre a Naomi Campbell.

“Vogliamo continuare con la qualità, che è la base del calendario Pirelli e vogliamo che le persone sognino, questo è il nostro obiettivo e nessuno meglio di Tim poteva farlo”, ha detto alla presentazione l’amministratore delegato di Pirelli, Marco Tronchetti Provera. Secondo l’a.d il calendario racconta un mondo senza confini, senza discriminazioni con un approccio che Pirelli ha già avuto in passato: “Vogliamo parlare di libertà di espressione e di libertà in ogni senso, portare questo messaggio in un momento storico di forti contraddizioni”, ha concluso Tronchetti Provera.

di Pirelli, che nel corso della presentazione ha ricordato l’amica Franca Sozzani, ha detto che l’idea di riportare Alice nel presente lo ha subito colpito. “Non c’è nulla di più magico che creare un mondo parallelo. Ognuno può vederlo in modo diverso”, ha continuato l’a.d. di Pirelli.

Dall’Hotel The Pierre di Manhattan, di fronte a Central Park, Walker ha ricordato che ha voluto comunicare “un messaggio di inclusione: ogni persona è benvenuta”. Poi è ritornato a parlare dei colori e dei toni che ha voluto esplorare: il tema del nero, il coniglio che da bianco diventa nero, le rose rosse che vengono colorate di nero. “Le favole hanno da sempre toni cupi e rappresentano il modo in cui i bambini vedono il mondo”, ha detto Walker, ricordando come ancora una volta il calendario Pirelli riesca a raccontare la società contemporanea, in un momento di trasformazione, forse difficile, che tuttavia non esclude un futuro magico.

Altri Servizi

Wall Street, pesano i nuovi dazi minacciati da Trump

Il presidente Usa è tornato poi ad attaccare l'Unione europea e a criticare la Fed
iStock

Donald Trump contro l'Europa: è un nemico

In una intervista a Cbs il presidente americano contro l'Unione europea a pochi giorni dalla sua visita ufficiale
©AP

Il presidente americano, Donald Trump, ha definito l'Unione europea un "nemico" degli Stati Uniti in un'intervista a seguito di un incontro controverso la scorsa settimana con gli alleati della NATO.

Trump: pronto a dazi su tutto l'import cinese, pari a 505 miliardi

Il presidente Usa minaccia Pechino in un'intervista alla Cnbc

Il presidente Donald Trump ha dichiarato di essere pronto a imporre dazi su tutti i prodotti cinesi importati negli Stati Uniti, pari a 505,5 miliardi di dollari nel 2017. "Sono pronto ad arrivare a 500" ha detto, durante un'intervista in onda questa mattina sulla Cnbc, riferendosi appunto al valore di tutte le importazioni dalla Cina dello scorso anno, secondo i dati del Census Bureau; le esportazioni statunitensi in Cina, invece, sono state pari a 129,9 miliardi di dollari. Finora, i dazi statunitensi sono stati imposti solo su prodotti cinesi del valore di 34 miliardi, a cui la Cina ha risposto con dazi su prodotti statunitensi.

Tregua tra Nfl e giocatori sull'inno, sospeso l'obbligo di stare in piedi

A maggio, l'annuncio della nuova regola, una 'vittoria' per Trump; ora, la lega e l'associazione che rappresenta gli atleti cercano un accordo. Il presidente insorge: "Ancora si discute, non posso crederci!"
AP

La Nfl e l'associazione dei giocatori del campionato di football americano hanno deciso di sospendere le nuove norme sull'inno nazionale per le prossime settimane, nel tentativo di negoziare e trovare una soluzione, evitando lo scontro in tribunale.

Wall Street, attenzione alle trimestrali

Ancora una giornata significativa per la pubblicazione di dati societari
iStock

Migranti, l'amministrazione Trump accelera per riunire 2.551 bambini ai genitori

Separati come conseguenza della 'tolleranza zero' al confine nei confronti degli irregolari
Immigration and Customs Enforcement

L'amministrazione Trump ha annunciato che riunirà ai genitori i 2.551 bambini migranti separati nelle passate settimane - dopo aver oltrepassato irregolarmente il confine tra Messico e Stati Uniti -in ottemperanza dell'ordine di un tribunale federale di farlo entro il 26 luglio. Lo riporta Politico.

Gli Usa dicono no al referendum nell'Ucraina orientale e stanziano 200 milioni in aiuti per la difesa di Kiev

Putin aveva chiesto a Trump il sostegno per l'organizzazione di un voto nelle regioni separatiste, ma Washington ha respinto l'ipotesi. Gli Stati Uniti, invece, continuano ad appoggiare il governo centrale

Il Pentagono ha annunciato che fornirà 200 milioni di dollari in aiuti per la sicurezza all'Ucraina. Il finanziamento è già stato approvato e coincide con una serie di riforme approvate da Kiev per rendere più moderna la difesa. La decisione di Washington irriterà la Russia, che pochi giorni fa aveva dichiarato di essere pronta a lavorare con il dipartimento della Difesa statunitense su una serie di tematiche sulla sicurezza, dopo il vertice tra i presidenti Donald Trump e Vladimir Putin.

Il capo dell'intelligence Usa bacchetta Trump sull'incontro con Putin

Coats: "Non doveva incontrarlo da solo, mi aspettavo dichiarazioni diverse"

Dan Coats, il direttore dell'intelligence nazionale (Dni) degli Stati Uniti, ha detto che avrebbe preferito che il presidente Donald Trump non avesse incontrato, da solo, l'omologo russo, Vladimir Putin, come avvenuto luned" al palazzo presidenziale di Helsinki, in Finlandia. Il capo dello spionaggio statunitense ha poi detto di non avere idea di cosa si siano detti i due leader. "Se mi avesse chiesto come fare, gli avrei suggerito un modo diverso" ha detto, intervistato all'Aspen Security Forum, ieri. "Ma non è il mio ruolo, non è il mio lavoro".

Trump registrato dal suo ex avvocato sul pagamento a un'ex modella di Playboy

I due discussero della situazione prima delle elezioni; ora la registrazione è in mano agli investigatori
AP

Michael Cohen, ex avvocato di Donald Trump, ha segretamente registrato l'attuale presidente prima delle elezioni del 2016, mentre parlavano del pagamento a un'ex modella di Playboy, Karen McDougal, che sosteneva pubblicamente di aver avuto una relazione con lui. Lo rivela una fonte al New York Times, secondo cui la registrazione sarebbe stata sequestrata dall'Fbi nel raid compiuto recentemente nell'ufficio di Cohen.

Duck boat, una trappola mortale per turisti

La morte di 13 persone in un incidente nel 1999 portò alla pubblicazione di una serie di raccomandazioni per gli operatori sulla sicurezza. Ma poco è cambiato, fino all'incidente di giovedì notte, in cui sono morte 17 persone
Ap

Quasi 20 anni fa, una duck boat chiamata Miss Majestic affondò nel lago Hamilton vicino a Hot Springs, in Arkansas, provocando la morte di 13 persone. La tragedia del 1999 fu dovuta all'inadeguata manutenzione dell'imbarcazione anfibia, secondo il National Transportation Safety Board (Ntsb); in un rapporto del 2002 sull'incidente, l'agenzia federale pubblicò una serie di raccomandazioni per gli operatori di duck boat, in modo da rendere più sicure le imbarcazioni.