Pompeo: "Ansiosi di vedere se la Nordcorea è sincera sulla denuclearizzazione"

Il segretario di Stato Usa ha parlato alla vigilia dello storico incontro tra il presidente Trump e il leader Kim
Ap

"Questa è veramente una missione di pace. La Corea del Nord ci ha precedentemente confermato la sua volontà di procedere con la denuclearizzazione e noi siamo ansiosi di vedere se quelle parole sono sincere". A dirlo è stato il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, durante la conferenza stampa organizzata a Singapore, alla vigilia dell'incontro tra il presidente statunitense, Donald Trump, e il leader nordcoreano, Kim Jong Un. "Il fatto che i nostri due leader si siederanno faccia a faccia segnala un potenziale enorme per raggiungere qualcosa di cui beneficeranno le nostre popolazioni e il mondo intero" ha aggiunto Pompeo.

"L'unico risultato che gli Stati Uniti accetteranno è la denuclearizzazione" ha poi detto, aggiungendo che le sanzioni contro Pyongyang rimarranno in vigore finché non ci saranno le prove di una denuclearizzazione totale. Se la diplomazia dovesse fallire, ha concluso, le misure punitive contro la Corea del Nord aumenterebbero.

Gli Stati Uniti, comunque , sono pronti a dare garanzie di sicurezza "uniche" e "fondamentalmente diverse" da quelle prospettate in precedenza alla Corea del Nord. "Assumeremo iniziative per fornire sufficiente sicurezza che (i nordcoreani) possano essere certi che la denuclearizzazione non sia una cosa che finisce male per loro" ha aggiunto. "Proprio il contrario: porterà a un futuro più luminoso e migliore per il popolo nordcoreano";  Pompeo ha poi assicurato che i negoziati con la Corea del Nord stanno "avanzando abbastanza rapidamente". "Io sono molto ottimista quanto alle chance di riuscita" del primo incontro tra Trump e Kim. 

Poi, Pompeo ha parlato del G7. "Ci sono sempre frizioni nei rapporti, ma sono fiducioso che i legami con gli alleati del G7 rimarranno forti".  L'ex direttore della Cia ha poi aggiunto che gli alleati del G7 "ci hanno aiutati ad arrivare a questo punto" con la Corea del Nord. 


La nota della Casa Bianca

"Le discussioni tra Stati Uniti e Corea del Nord sono in corso" e hanno fatto progressi "più velocemente di quanto atteso". È quello che si legge nella nota appena pubblicata dalla Casa Bianca. "Il presidente Donald Trump incontrerà il leader nordcoreano Kim Jong Un domani mattina alle 9 (le 3 del mattino in Italia, ndr). Dopo i saluti iniziali, il presidente Trump e il presidente Kim parteciperanno a un incontro faccia a faccia - con la sola presenza dei traduttori - a un incontro bilaterale allargato e a un pranzo di lavoro".

La delegazione statunitense all'incontro bilaterale allargato includerà il segretario di Stato, Mike Pompeo, il capo di gabinetto, John Kelly, e il consigliere per la sicurezza nazionale, John Bolton. A loro, si uniranno per il pranzo di lavoro anche la portavoce della Casa Bianca, Sarah Huckabee Sanders, l'ambasciatore (statunitense nelle Filippine ed ex rappresentante speciale per la Corea del Nord, ndr) Sung Kim e il direttore del Consiglio di sicurezza nazionale per l'Asia, Matt Pottinger. A conclusione del summit, il presidente Trump parteciperà a una conferenza stampa prima della partenza per gli Stati Uniti, intorno alle 8 di sera (le 14 in Italia).

Altri Servizi

Nfl, scandalo a luci rosse sul proprietario dei New England Patriots

Robert Kraft incriminato per sfruttamento della prostituzione e traffico di esseri umani
©Ap

Warren Buffett scrive agli azionisti: "Scarse prospettive per la caccia agli elefanti"


Pubblicata l’annuale lettera agli investitori dell’Oracolo di Omaha all'indomani del venerdì nero di Kraft che ha perso il 27,46% in borsa

Trump nomina Kelly Knight Craft ambasciatrice all'Onu


Dopo l’incarico in Canada prenderà il posto di Nikki Haley
©WikimediaCommons

R.Kelly si è consegnato alla polizia dopo le accuse di molestie

Nei confronti del cantante sono stati formulati dieci capi d’accusa per abusi. Il processo inizierà il prossimo 8 marzo
©Ap

Trump ottimista: un accordo tra Usa e Cina è possibile ma restano ostacoli

Toni incoraggianti anche da Xi, che il presidente Usa potrebbe vedere a marzo. Lighthizer cauto. Ross: presto per lo champagne. Mnuchin: raggiunto accordo su valute ma mancano dettagli

Democratici pronti a bloccare il muro di Trump

Alla Camera sarà votata una risoluzione contro l'emergenza nazionale al confine tra Usa e Messico invocata dal presidente americano
AP

Fed: tensioni commerciali e Brexit minacciano stabilità, outlook fiscale Italia "deteriorato"

Pubblicato il rapporto che anticipa la testimonianza semestrale al Congresso del governatore Powell

I fondi che Trump voleva usare per il muro non ci sono più

Più di un terzo è stato già speso; il Pentagono cerca alternative, ma servirà l'approvazione del Congresso
Ap

Wall Street fiduciosa sulla trattativa Usa-Cina

Oggi, il presidente Usa Donald Trump incontra il vicepremier cinese Liu He
AP