Pompeo: "L'Iran si avvicina alla bomba atomica, ma non permetteremo che la ottenga"

Gli Usa chiedono a tutte le nazioni di aumentare la pressione su Teheran
Ap

L'Iran è vicino a raggiungere la capacità di sviluppare un'arma nucleare e questo dovrebbe convincere "tutte le nazioni" ad aumentare la pressione su Teheran. Lo sostiene il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, in un comunicato diffuso oggi.

Secondo Pompeo, le azioni dell'Iran rappresentano "un'estorsione nucleare" e sono state pensate per intimidire il mondo e fargli accettare il suo sostegno al terrorismo. Per il segretario di Stato, l'Iran sta accelerando i tempi per avere presto una bomba nucleare, "ma gli Stati Uniti non glielo permetteranno mai". "È arrivato il momento per tutte le nazioni di intraprendere dei passi importanti per aumentare la pressione" sull'Iran.

celerando la sua capacità di produrre sufficiente materiale nucleare per produrre una bomba. Si tratta solo di uno dei passi intrapresi da Teheran negli ultimi mesi per aumentare la pressione sull'Occidente, in risposta alla decisione del presidente statunitense Donald Trump di uscire dall'accordo sul nucleare iraniano firmato nel 2015 - insieme a Russia, Cina, Francia, Regno Unito e Germania - e di imporre nuovamente le sanzioni contro Teheran. L'Iran, nonostante il mancato rispetto di alcuni punti dell'accordo, ha finora negato di avere l'ambizione di diventare una potenza nucleare. 

Secondo gli esperti, scrive il New York Times, l'Iran non è ancora arrivato vicino al livello di arricchimento dell'uranio necessario per una bomba; secondo alcuni analisti, se Teheran accelerasse i tempi, potrebbe sviluppare una bomba in meno di un anno. Con gli accordi del 2015, l'Iran accettò di limitare la portata e l'obiettivo dell'arricchimento dell'uranio, in cambio della riduzione delle sanzioni economiche. Trump ha fatto uscire gli Stati Uniti dall'accordo e ha imposto nuovamente le sanzioni per convincere l'Iran ad accettare maggiori limiti sul nucleare e a mettere fine al sostegno a diversi gruppi estremisti in tutto il Medio Oriente.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap