Restyling da 27 miliardi di dollari per la metro di New York

Piano in 5 anni per rendere la rete più tecnologica e connessa: avrà porte USB, Wi-Fi e arte contemporanea nelle stazioni

La metropolitana di New York verrà dotata di 1.025 nuove carrozze che porteranno il sistema di trasporto nel centro finanziario degli Stati Uniti al passo coi tempi. A detta del governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo — un italoamericano — i nuovi vagoni saranno dotati di Wi-Fi, porte Usb e display digitali. Il piano della Mta — l’ente pubblico che gestisce la rete di trasporto locale — costerà 27 miliardi di dollari e richiederà cinque anni per essere completata. Sembra che le prime cinque stazioni a godere del restyling saranno tutte a Brooklyn.

La notizia è stata accolta con grande fervore dai newyorchesi. I vagoni che ogni giorno servono gli otto milioni di abitanti della città, infatti, sono datati e il loro design risale in alcuni casi agli anni '40. Hanno di certo il loro fascino magari tra i turisti, ma secondo i locali, che ci devono trascorrere una buona parte della giornata è tempo che si adeguino a degli standard più moderni.

I nuovi provvedimenti, a parte migliorare l’esperienza generale dei passeggeri, aiuteranno a diminuire i ritardi. I treni saranno infatti dotati di porte più larghe per facilitare l'ingresso e l'uscita dei passeggeri. I vagoni non saranno più separati da porte — cosa che ora rende pericoloso il trasferimento da una carrozza all’altra — in modo da renderli più capienti.

Il progetto di rinnovamento include anche la ristrutturazione di circa 31 stazioni: verrà migliorata la visibilità degli ingressi e verranno aggiunti sistemi digitali che annunceranno l’arrivo dei treni con un conto alla rovescia. La ricezione dei telefoni nei tunnel verrà inoltre migliorata (ora scarseggia). Il tutto avverrà nel pieno rispetto del design storico delle stazioni: il sistema di trasporto pubblico di New York è uno dei più antichi e unici del mondo.

È infine prevista l’installazione di arte contemporanea nelle stazioni: nel caso in cui i nuovissimi treni arrivassero in ritardo nelle fermate ristrutturale, almeno ci sarà qualcosa a intrattenere i passeggeri.

Altri Servizi

Le cinque peggiori città dove andare a vivere negli Stati Uniti

Il sito 24/7 Wall St. ha preso in considerazione diversi parametri per determinare quali centri urbani sconsigliare: in testa, non ci sono sorprese

La qualità della vita in una città statunitense dipende spesso dal quartiere in cui si vive, visto che povertà e crimine possono spesso essere a pochi isolati dalla prosperità. Ci sono però città con problemi così estesi ed evidenti che riducono la qualità della vita di tutti i residenti.

Trump: "Cancelliamo" accordo Obama-Cuba ma è una mezza verità

Maggiori restrizioni su viaggi e business ma le relazioni diplomatiche restano aperte come le rispettive ambasciate

Donald Trump ha attaccato l'amministrazione precedente, quella democratica di Barack Obama, rea dal suo punto di vista di avere realizzato un disgelo con il regime cubano per la prima volta in mezzo secolo. Come suo solito il presidente Usa vuole dettare le sue condizioni rendendo più complicato per gli americani viaggiare sull'isola comunista e per le aziende fare business all'Avana. Ma anche se ha promesso di "cancellare completamente" le misure volute dal suo predecessore, alcune di loro restano in vigore.

La giuria non arriva al verdetto, annullato il processo a Bill Cosby per violenza sessuale

L'attore comico, 79 anni, rischiava una pena fino a 30 anni di carcere. La procura potrà chiedere un nuovo processo sul caso Constand: la donna è solo una delle tante ad averlo accusato, ma l'unica a poterlo far condannare
Ap

Russiagate, dall'ammissione di Trump alle divisioni tra i democratici: i fatti salienti della settimana

Giorni intensi sul versante delle indagini e del lavoro della stampa sulla presunta collusione tra l'attuale amministrazione statunitense e Mosca
AP

Gli Usa pronti al ritorno alla Guerra Fredda con Cuba, poi Trump ha scelto una linea moderata

L'amministrazione aveva preso in considerazione la possibilità di un ultimatum sui diritti umani e l'ipotesi di una rottura completa con L'Avana

Trump pubblica la dichiarazione finanziaria 2016: il suo impero vale 1,4 miliardi di dollari

Il presidente ha incassato 597 milioni di dollari dalle sue aziende, nel periodo tra gennaio 2015 e aprile 2016. La sua dichiarazione dei redditi, però, resta segreta

Russiagate: anche il numero due del dipartimento di Giustizia potrebbe astenersi

E' un'ipotesi che circola e che riguarda Rod Rosenstein, preso di mira da un tweet di Trump. Una tale mossa seguirebbe quella del suo capo Jeff Sessions
AP

Fmi: la ripresa dell'Eurozona si rafforza, Italia avanti con le riforme

Secondo l'istituto di Washington il contesto politico "favorevole" rappresenta un'opportunità per rendere ancora più salda l'integrazione tra i Paesi membri. Bce promossa. Scoraggiante la compliance del Patto di stabilità

Caso Russia, Trump twitta e ammette: "Sono indagato"

Il presidente Usa accusa il vicesegretario alla Giustizia, Rod Rosenstein, di guidare la 'caccia alle streghe'
Ap

Amazon compra Whole Foods Market per circa 13,7 mld $ in cash, debito incluso

Whole Foods continuerà a gestire i supermercati con il proprio marchio e l'amministratore delegato John Mackey resterà in carica.
Shutterstock