Restyling da 27 miliardi di dollari per la metro di New York

Piano in 5 anni per rendere la rete più tecnologica e connessa: avrà porte USB, Wi-Fi e arte contemporanea nelle stazioni

La metropolitana di New York verrà dotata di 1.025 nuove carrozze che porteranno il sistema di trasporto nel centro finanziario degli Stati Uniti al passo coi tempi. A detta del governatore dello stato di New York, Andrew Cuomo — un italoamericano — i nuovi vagoni saranno dotati di Wi-Fi, porte Usb e display digitali. Il piano della Mta — l’ente pubblico che gestisce la rete di trasporto locale — costerà 27 miliardi di dollari e richiederà cinque anni per essere completata. Sembra che le prime cinque stazioni a godere del restyling saranno tutte a Brooklyn.

La notizia è stata accolta con grande fervore dai newyorchesi. I vagoni che ogni giorno servono gli otto milioni di abitanti della città, infatti, sono datati e il loro design risale in alcuni casi agli anni '40. Hanno di certo il loro fascino magari tra i turisti, ma secondo i locali, che ci devono trascorrere una buona parte della giornata è tempo che si adeguino a degli standard più moderni.

I nuovi provvedimenti, a parte migliorare l’esperienza generale dei passeggeri, aiuteranno a diminuire i ritardi. I treni saranno infatti dotati di porte più larghe per facilitare l'ingresso e l'uscita dei passeggeri. I vagoni non saranno più separati da porte — cosa che ora rende pericoloso il trasferimento da una carrozza all’altra — in modo da renderli più capienti.

Il progetto di rinnovamento include anche la ristrutturazione di circa 31 stazioni: verrà migliorata la visibilità degli ingressi e verranno aggiunti sistemi digitali che annunceranno l’arrivo dei treni con un conto alla rovescia. La ricezione dei telefoni nei tunnel verrà inoltre migliorata (ora scarseggia). Il tutto avverrà nel pieno rispetto del design storico delle stazioni: il sistema di trasporto pubblico di New York è uno dei più antichi e unici del mondo.

È infine prevista l’installazione di arte contemporanea nelle stazioni: nel caso in cui i nuovissimi treni arrivassero in ritardo nelle fermate ristrutturale, almeno ci sarà qualcosa a intrattenere i passeggeri.