Restyling in arrivo per quartier generale NY Times, ma non sarà Renzo Piano a curarlo

L'archistar aveva firmato il progetto del palazzo, uno dei più famosi di New York. Ora l'edificio sarà ristrutturato e vari piani saranno dati in affitto.

"Quando ci siamo spostati nel nuovo palazzo, nel 2007, abbiamo pensato che il nostro quartier generale fosse moderno, per un New York Times moderno. E oggi lo pensiamo ancora". Inizia così una lettera che l'editore Arthur Sulzberger e l'amministratore delegato Mark Thompson hanno scritto ai dipendenti, per annunciare cambiamenti all'interno del palazzo, firmato da Renzo Piano.

Come si legge nel documento depositato alla Securities and Exchange Commission, la Consob americana, i due sono convinti che l'uso che viene fatto dell'edificio "debba evolvere per essere più in linea con i cambiamenti che si sta cercando di portare avanti in tutte le aree del giornale".

I problemi sono in particolare logistici, visto che il modo in cui sono configurati gli uffici "rende il lavoro più lento e meno collaborativo", ma anche finanziari. "Francamente, è troppo costoso occupare tutti questi piani, visto che non ne abbiamo bisogno veramente", si legge ancora. L'idea è che il quartier generale debba essere rivisto per creare un posto di lavoro più dinamico, moderno e aperto.

"Abbiamo in programma investimenti significativi per ridefinire il design dello spazio esitente per facilitare maggiormente la collaborazione tra i vari dipartimenti", scrivono Sulzberger e Thompson. Questo dovrebbe portare anche benefici finanziari, dal momento che almeno otto piani saranno liberati e dati in affitto.

Su cifre e potenziali società interessate a prendere gli spazi non si sa ancora nulla e bisognerà attendere le prossime settimane, ma si sa che l'incarico di studiare il nuovo assetto è stato dato allo studio di interior design Gensler.

"I lavori partiranno dai piani al di sotto del 14. Entro la fine dell'anno prossimo, prevediamo di avere completato il consolidamento di quella parte dell'edificio. Manterremo la caffetteria e la sala riunioni del quindicesimo piano", si legge ancora.