“Rex Tillerson? Un grande negoziatore”. Intervista con Claudio Descalzi

Ai microfoni di America24 l'amministratore delegato di Eni promuove il nuovo segretario di Stato e le prospettive dell'azienda: "Il 2017 sarà da record".

La nomina di Rex Tillerson apre un nuovo capitolo nella storia politica americana, in pochi infatti si sarebbero aspettati di vedere un dirigente aziendale a capo della diplomazia Usa. Il Ceo di ExxonMobil dovrà ora superare il vaglio del Senato, ma la decisione di Donald Trump probabilmente rappresenta la scelta migliore sul ventaglio di candidati che ha valutato nelle ultime settimane. Tillerson infatti non solo conosce i leader mondiali ed è abituato a trattare con loro, ma grazie alla sua amicizia con il presidente russo Vladimir Putin potrebbe anche giocare un ruolo importante nella distensione dei rapporti con Mosca: uno degli obbiettivi dichiarati della politica estera di Trump. Pur avendo tutte le carte in regola, Tillerson dovrà comunque dimostrare di saper esercitare una leadership forte anche all’esterno della sua ExxonMobil, una sfida che in un panorama internazionale quanto mai frammentato potrebbe anche rivelarsi piuttosto complicata.

ASCOLTA IL PODCAST DELLA PUNTATA

Il presidente eletto ieri ha annunciato anche un altra nomina, si tratta dell'ex governatore del Texas Rick Perry, che guiderà il dipartimento dell’Energia. Rispolverando un episodio della campagna presidenziale del 2012, in cui Perry corse senza successo per la nomination repubblicana, questa scelta rivela però un retroscena piuttosto ironico. Durante uno dei dibattiti delle primarie Perry, elencando le agenzie governative che avrebbe voluto cancellare se fosse stato eletto presidente, dimenticò proprio il nome del dipartimento dell’Energia. E ora ne diventerà il segretario.

Proprio di energia si è parlato ieri a New York, dove l’amministratore delegato di Eni Claudio Descalzi ha incontrato una trentina di analisti nel contesto dell’Investor Day. Ai microfoni di America24 Descalzi si è detto molto ottimista per il futuro della compagnia petrolifera italiana, che per il 2017 prevede tra l’altro di raggiungere un massimo storico della sua produzione: 1 milione 840 mila barili al giorno. L’amministratore delegato ha anche commentato la scelta del 'collega' Rex Tillerson, che conosce molto bene, per la segreteria di Stato: “E’ una persona riflessiva e di grande esperienza, un grande negoziatore”. Descalzi si è detto fiducioso sulle capacità del Ceo di ExxonMobil di promuovere una distensione dei rapporti con Mosca, ma ha smentito le illazioni che hanno visto Eni al centro di una serie di polemiche per aver ceduto il 30% dei giacimenti di gas scoperti l’anno scorso in Egitto alla Russia. A chi insinuava che con questa mossa Mosca intendesse rafforzare la propria influenza anche in quella regione rispondono gli analisti: lo scopo della manovra era economico, avere un maggior controllo sui prezzi del gas, non politico.

Canzone del giorno: Jerry Reed - The Crude Oil Blues

Altri Servizi

Gli Usa celebrano il Giorno del ringraziamento, mangiando tacchino

Ecco perché ogni presidente di turno, da Lincoln a Trump, ha graziato un esemplare dell'animale.
Official White House Photo / Andrea Hanks

Nel giorno del ringraziamento gli americani (animalisti esclusi) mangiano il tacchino.

La Fed segnala una stretta a dicembre ma l'inflazione preoccupa

C'è chi teme anche la creazione di "squilibri" finanziari dovuti al rally dei prezzi delle varie asset class. Un loro cambio di rotta repentino lederebbe l'economia. Taglio delle tasse visto come più probabile

L'ex medico della nazionale Usa di ginnastica si è dichiarato colpevole di abusi sessuali

Larry Nassar ha ammesso per la prima volta gli abusi su sette ragazzine; ad accusarlo, però, sono più di 130 ex pazienti, tra cui tre campionesse olimpiche

L'assassinio di JFK 54 anni fa. Ecco come reagì Wall Street

Tutto iniziò con un rumor. Poi il selloff. Il New York Stock Exchange chiuse in anticipo. Seduta da panico. Dow Jones -2,9%

Wall Street digerisce i verbali del Fomc

Prevista una stretta a dicembre. Investitori alla finestra alla vigilia del Giorno del ringraziamento
AP

Hacker contro Uber: rubati dati di 57 milioni di utenti

Per Bloomberg il gruppo avrebbe pagato riscatto da 100.000 dollari per far cancellare i dati ai pirati

Disney: la mente creativa di Pixar si prende sei mesi, commessi "passi falsi"

John Lasseter chiede scusa. Donne costrette a voltare la faccia e a ricorrere a stratagemmi per evitare baci e palpeggiamenti
AP

HP perde quota dopo i conti ma le vendite di PC vanno bene

Deludono gli utili annuali, calati a 2,5 miliardi di dollari. Il gruppo ha alzato le stime per l'esercizio 2018

HP Enterprise: Meg Whitman non sarà più Ceo, verso le presidenziali 2020?

Nel 2016 sostenne la candidatura di Clinton nonostante sia storicamente una repubblicana. Per ora, esclude categoricamente una discesa in campo

Oscar di Montigny all'America di Trump: sappia dare risposte

L'autore de "Il tempo dei nuovi eroi" vuole fare rete, anche a New York, per ottenere un nuovo possibile mondo, "più buono, più sano, più genuino"
Oscar di Montigny