Rupert Murdoch torna al suo primo amore: l'informazione

La sua 21st Century Fox pronta a cedere asset a Walt Disney. Il figlio più giovane, James, favorevole. Lachlan scettico
AP

Per decenni è stato soprattutto un compratore ma ora Rupert Murdoch ha deciso di cambiare marcia preparandosi a vendere asset e a ridisegnare il suo impero mediatico tornando a quello che il Financial Times definisce il "suo primo amore": il mondo dell'informazione.

E' da settimane che circolano indiscrezioni di una possibile intesa tra 21st Century Fox e Walt Disney che, se andrà in porto, avrebbe un enterprise value di 60 miliardi di dollari. Un annuncio, atteso la settimana prossima, sulla cessione di asset internazionali e dell'intrattenimento lascerebbe a Fox le reti tv, i canali via cavo come Fox News (tanto caro a Donald Trump), Fox Business e Fox Sports 1 oltre a quasi una trentina di stazioni televisive sparse negli Stati Uniti.

Concentrandosi su notizie, sport e business, Murdoch potrebbe fare convolare a nozze quel rimarrebbe di 21st Century Fox con News Corp, il gruppo editoriale che controlla tra gli altri il Wall Street Journal; le due aziende sono nate dallo scorporo della vecchia News Corp, avvenuto nel 2013. Una operazione simile - sostengono gli analisti sentiti dall'FT - sarebbe facilitata dalle nuove regole della Federal Communications Commission. Non solo. Con le sue attività sotto un unico tetto, l'86enne miliardario potrebbe ridarsi allo shopping, magari di giornali come il Los Angeles Times e il Chicago Tribune (di proprietà del gruppo editoriale Tronc).

Stando al Wall Street Journal, è il cambiamento del mondo mediatico ad avere spinto Murdoch a ripensare alla sua strategia. Con l'avanzata di servizi di video in streaming come Netflix e Amazon e con il peso crescente di Google e Facebook nel mondo pubblicitario, colui che venne definito lo "squalo dei media" pare si stia domandando se la sua 21st Century Fox sarà grande abbastanza in futuro per far fronte a queste sfide. E questo anche alla luce degli ostacoli incontrati nel Regno Unito per prendere il controllo di Sky. Una cessione di asset a Walt Disney potrebbe, infine, chiarire i piani di successione della famiglia Murdoch, che controlla il 39% dei diritti di voto del gruppo.

Il figlio James Murdoch, 44 anni, è il Ceo di 21st Century Fox. Lachlan Murdoch, 46 anni, condivide con il padre il ruolo di presidente esecutivo del colosso dell'intrattenimento. Il più giovane dei Murdoch è favorevole alla cessione con cui il padre vorrebbe monetizzare quando costruito nella sua vita. Lachlan invece pare scettico, preferendo tenere così come è il gruppo di famiglia. Intanto si ragiona già su quale sarà il futuro dei due. Già ieri si ipotizzava una ascesa di James in Disney, magari al posto del Ceo Bob Iger (che se ne andrà nel 2019). Lachlan resterebbe invece alla guida di 21st Century Fox.

Altri Servizi

Messico, la prossima crisi arriverà da Sud

Il presidente eletto Lopez Obrador potrebbe entrare in contrasto con Donald Trump sull'immigrazione. Il rischio è che ne esca perdente
iStock

Dopo la vittoria di Andres Manuel Lopez Obrador alle elezioni presidenziali messicane, i mercati si sono concentrati sulle prospettive economiche di un Paese che rischia la crisi finanziaria. Eppure, il primo e più grande problema della futura amministrazione, in carica dal primo dicembre, potrebbe essere l'immigrazione dall'America Centrale, come scritto da Shannon O'Neil, senior fellow per gli Studi sull'America Latina del Council on Foreign Relations.

Dalle ingerenze russe nelle elezioni Usa alla Siria: i temi sul tavolo del vertice Trump-Putin

L'incontro di lunedì 16 luglio, a Helsinki, avrà al centro delle discussioni anche l'Ucraina e la corsa agli armamenti
Ap

Quattro questioni saranno probabilmente al centro del summit di Helsinki di lunedì 16 luglio tra Donald Trump e Vladimir Putin: le ingerenze russe nelle elezioni presidenziali statunitensi del 2016, l'Ucraina, la Siria e le armi nucleari. Le delegazioni statunitense e russa hanno fatto, finora, pochi progressi su ciascun argomento. Secondo Stephen Sestanovich del Council on Foreign Relations, però, ci sono buoni motivi per pensare che una o entrambe le parti approcceranno queste questioni in modo nuovo.

Russiagate, Mueller incrimina 12 agenti dell'intelligence russa

Le accuse sono state mosse a tre giorni dall'incontro tra il presidente statunitense, Donald Trump, e l'omologo russo, Vladimir Putin
AP

Trump a May: su Brexit fate come volete, basta che poi facciamo affari

Solito show del presidente Usa nella conferenza stampa con la premier del Regno Unito. Smentisce le critiche e definisce la sua intervista al Sun una 'Fake News'
AP

Wall Street, attenzione rivolta alle trimestrali delle banche

Seguita anche la visita del presidente Trump in Europa
iStock

Trump: "Credo nella Nato, gli alleati pagheranno di più". Ma Macron e Conte lo smentiscono

Il presidente Usa: "La Nato è molto più forte ora. Gli alleati aumenteranno la spesa per la difesa, e anche velocemente". Il presidente francese: "Il comunicato è chiaro: riafferma l'impegno del 2% entro il 2024"
AP

Wall Street, attenzione rivolta al dato sull'inflazione

Occhi puntati anche sulle dispute commerciali
iStock

Vertice Nato, Trump chiede agli alleati un nuovo obiettivo: il 4% del Pil alla difesa

Gli alleati faticano ad avvicinarsi al 2%, come promesso nel 2014 (entro 10 anni)
Ap

Pfizer parla con Trump, rinvia il rincaro dei farmaci

Passo indietro, in attesa del piano del presidente Usa