Scontro tra navi in Giappone, morti sette militari americani

Una nave cargo filippina ha travolto la USS Fitzgerald. I membri della Marina stavano dormendo

Una scontro con una nave da carico ha distrutto la cabina del capitano di un cacciatorpediniere americano provocando sette morti. I marinai stavano dormendo per questo non hanno avuto il tempo per salvarsi. È successo in Giappone dove la nave cargo ACX Crystal, battente bandiera filippina, ha travolto la Uss Fitzgerald. 

Lo scontro ha provocato un buco all'interno della nave da cui è entrata l'acqua che ha ucciso i marinai. "L'ingresso di acqua all'interno è stato terribile", ha detto l'ammiraglio Joseph Aucoin nel corso di una conferenza stampa. "Non c'è stato molto tempo per agire e la flotta ha dovuto lavorare molto per evitare che la nave affondasse", ha aggiunto Aucoin spiegando che gli Stati Uniti collaboreranno con il Giappone per capire meglio cosa sia accaduto.

La compagnia di spedizioni giapponese Nippon Yusen K.K., proprietaria della nave cargo, ha fatto sapere che collaborerà con le autorità per le indagini. Gli scontri in mare che coinvolgono navi della marina militare americana sono molto rari. 

Altri Servizi

Ford: la nuova Focus per il mercato Nordamericano arriverà dalla Cina

Cancellato il piano di produrre l'auto in un impianto esistente in Messico. La decisione presa mentre l'amministrazione Trump vuole rinegoziare Nafta

Mentre l'amministrazione Trump si prepara a rinegoziare il Nafta - l'accordo di libero scambio tra Usa, Messico e Canada - Ford ha deciso di puntare sulla Cina piuttosto che sulla nazione dell'America centrale. Dalla seconda economia al mondo arriveranno le auto Focus destinate al mercato nordamericano e successivamente anche dall'Europa. Si comincerà dalla seconda parte del 2019.

La giuria non arriva al verdetto, annullato il processo a Bill Cosby per violenza sessuale

L'attore comico, 79 anni, rischiava una pena fino a 30 anni di carcere. La procura potrà chiedere un nuovo processo sul caso Constand: la donna è solo una delle tante ad averlo accusato, ma l'unica a poterlo far condannare
Ap

È stato annullato il processo contro l'attore statunitense Bill Cosby, dopo che la giuria non è riuscita ad arrivare a un verdetto unanime su nessuno dei capi di imputazione in oltre 50 ore di camera di consiglio nell'arco di sei giorni. L'attore comico, 79 anni, era sotto processo per violenza sessuale, commessa nel 2004 contro l'ex giocatrice di basket Andrea Constand, 44 anni, conosciuta alla Temple University di Philadelphia, dove all'epoca la donna lavorava e Cosby era membro del consiglio di amministrazione. All'annuncio dell'annullamento del processo, che era sostenuto dai suoi avvocati, Bill Cosby - ormai quasi cieco - non ha mostrato alcuna reazione. La giuria era composta da sei uomini bianchi, quattro donne bianche, un uomo afroamericano e una donna afroamericana.

Russiagate, dall'ammissione di Trump alle divisioni tra i democratici: i fatti salienti della settimana

Giorni intensi sul versante delle indagini e del lavoro della stampa sulla presunta collusione tra l'attuale amministrazione statunitense e Mosca
AP

Il Washington Post ha riferito (mercoledì 14 giugno) che il procuratore speciale, Robert Mueller, sta indagando sulla possibilità che il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, abbia cercato di ostacolare la giustizia, nel caso sulle ingerenze russe nelle elezioni di novembre e i possibili legami tra il suo staff e il Cremlino. Si è trattato, comunque, solo di un evento di una settimana densa di novità su quello che in Italia è stato ormai ribattezzato Russiagate.

Le cinque peggiori città dove andare a vivere negli Stati Uniti

Il sito 24/7 Wall St. ha preso in considerazione diversi parametri per determinare quali centri urbani sconsigliare: in testa, non ci sono sorprese

La qualità della vita in una città statunitense dipende spesso dal quartiere in cui si vive, visto che povertà e crimine possono spesso essere a pochi isolati dalla prosperità. Ci sono però città con problemi così estesi ed evidenti che riducono la qualità della vita di tutti i residenti.

Gli Usa pronti al ritorno alla Guerra Fredda con Cuba, poi Trump ha scelto una linea moderata

L'amministrazione aveva preso in considerazione la possibilità di un ultimatum sui diritti umani e l'ipotesi di una rottura completa con L'Avana

L'amministrazione Trump aveva preso in considerazione la possibilità di troncare i rapporti con Cuba, scegliendo poi di adottare una linea più morbida, che non precluda i rapporti diplomatici e futuri rapporti economici tra i due Paesi. A scriverlo è The Hill, citando documenti ottenuti in esclusiva.

Trump pubblica la dichiarazione finanziaria 2016: il suo impero vale 1,4 miliardi di dollari

Il presidente ha incassato 597 milioni di dollari dalle sue aziende, nel periodo tra gennaio 2015 e aprile 2016. La sua dichiarazione dei redditi, però, resta segreta

Donald Trump continua a rifiutarsi di presentare la propria dichiarazione dei redditi, ma ha reso pubbliche le informazioni relative alla sua situazione finanziaria, contenute in un documento di 98 pagine.

Trump: "Cancelliamo" accordo Obama-Cuba ma è una mezza verità

Maggiori restrizioni su viaggi e business ma le relazioni diplomatiche restano aperte come le rispettive ambasciate

Donald Trump ha attaccato l'amministrazione precedente, quella democratica di Barack Obama, rea dal suo punto di vista di avere realizzato un disgelo con il regime cubano per la prima volta in mezzo secolo. Come suo solito il presidente Usa vuole dettare le sue condizioni rendendo più complicato per gli americani viaggiare sull'isola comunista e per le aziende fare business all'Avana. Ma anche se ha promesso di "cancellare completamente" le misure volute dal suo predecessore, alcune di loro restano in vigore.

Il tesoro maledetto del New Mexico fa il secondo morto

Dal 2010 a oggi oltre 65.000 persone hanno cercato di trovare il baule pieno di pepite d'oro e pietre preziose nascosto sulle Montagne Rocciose da un ottantaseienne di Santa Fe
AP

Un pastore protestante del Colorado, Paris Wallace, è la seconda persona a morire nel tentativo di trovare un tesoro nascosto "da qualche parte sulle Montagne Rocciose" in New Mexico. Il tesoro, un baule pieno di pepite d'oro e pietre preziose del valore stimato di 2 milioni di dollari, è stato sepolto in un luogo segreto da Forrest Fenn, un eccentrico ex gallerista di Santa Fe, che nel 2010 fornì gli indizi per trovarlo in una poesia inserita all'interno di un libro autobiografico dal titolo "The Thrill of the Chase", il brivido della ricerca. Da allora, a detta di Fenn, le persone che si sono messe sulle tracce del baule sono più di 65.000. Le cose certe sono due: si trova sulle montagne del New Mexico, a 5.000 metri sul livello del mare. Il resto sta all'interpretazione degli indizi lasciati nei 24 versi della poesia.

Intel prende il posto di McDonald's come sponsor delle Olimpiadi

Lo hanno annunciato il produttore americano di microprocessori e il Cio in una nota congiunta

Il nuovo sponsor globale delle Olimpiadi fino al 2024 sarà Intel, che così prende il posto lasciato vuoto la settimana scorsa da McDonald's. Lo hanno annunciato in una nota congiunta il Comitato Olimpico Internazionale (Cio) e il produttore americano di microprocessori, che sponsorizzerà i prossimi quattro Giochi spingendosi oltre il 2020, la scadenza originaria del contratto che era stato siglato dal colosso del fast-food e che invece è stato chiuso "di comune accordo".