Scoperta una nuova Terra, molto vicina a noi

Si tratta di Proxima B intorno alla stella Proxima Centauri, la più vicina al sole. La ricerca che va avanti da 16 anni è stata condotta con il telescopio dell’Osservatorio Europeo Meridionale (Eso) in Cile

L’esistenza di un altro pianeta con condizioni di vita simili alla Terra sembra quasi una certezza.

Si tratta di un un corpo celeste che si trova in orbita intorno alla stella Proxima Centauri, precisamente nella "zona Goldilocks" dove le temperature miti potrebbero consentire la presenza di acqua allo stato liquido, aumentando quindi le probabilità che esistano forme di vita.

La scoperta è il coronamento di una ricerca durata ben 16 anni e condotta dalla Terra, con il telescopio dell’Osservatorio Europeo Meridionale (Eso) in Cile, a La Silla.

Non si tratta dell’unica scoperta di un corpo celeste con condizioni di vita simili al nostro pianeta. La missione Kepler condotta dalla Nasa ne ha scoperto degli altri, ma Proxima B suscita particolare interesse perche’  in futuro potrebbe essere raggiunta.

A separarla dalla Terra sono soli 4,2 anni luce, una distanza che in termini cosmici e' assolutamente irrilevante.