Scoperti sette pianeti simili alla Terra

Ruotano introno alla stella TRAPPIST-1 e sono abbastanza vicini al nostro sistema solare. Potrebbero ospitare acqua allo stato liquido e forse anche la vita

La scoperta di oggi della NASA non solo ci dà la possibilità di sognare, ma potrebbe essere l'inizio di uno studio per capire se esiste la vita all'esterno della Terra. L'agenzia spaziale americana ha annunciato che un team internazionale di scienziati ha scoperto un sistema di sette pianeti rocciosi, di dimensioni simili alla Terra che ruotano attorno a una stella nana, TRAPPIST-1.

L'annuncio è fondamentale per due motivi: su tutti i sette pianeti potrebbe essere presente acqua, l'elemento alla base della vita, per come la conosciamo. Inoltre la distanza non elevata (40 anni luce, 378.000 miliardi di chilometri) e la posizione fortunata, permetterà nei prossimi anni di capire molti dettagli su questi sette pianeti: dalla presenza dell'atmosfera fino a possibili segni di vita aliena.

Dei sette pianeti, tre si trovano nella fascia abitabile, l'area abbastanza distante da una stella per avere temperature simili a quelle della Terra. "Si tratta della prima volta che osserviamo così tanti pianeti di questo tipo intorno alla stessa stella", ha detto Michael Gillon, astronomo della University of Liege in Belgio. Gillon è a capo del team internazionale che sta studiando Trappist-1.

Lo studio è stato svolto grazie a TRAPPIST, il telescopio finanziato dal governo del Belgio che si trova in Cile e nel 2016 ha scoperto altri due pianeti. Un altro elemento molto particolare di questo sistema è il fatto che i pianeti siano così vicini tra di loro da essere visibili a occhio nudo nel cielo di uno degli altri pianeti.

"Credo che abbiamo fatto un importante passo per capire se c'è vita là fuori", ha detto Amaury H.M.J. Triaud, un astronomo della University of Cambridge in Inghilterra e membro del team internazionale. Il gruppo di ricerca ha pubblicato una articolo sulla rivista Nature.

TRAPIST-1 è una stella molto piccola, l'8% del sole, da cui la distingue anche una temperatura molto più bassa. Fino a pochi anni fa gli scienziati cercavano pianeti simili alla Terra intorno a stesse delle dimensioni del sole.

Un compito molto difficile perché la luce irradiata è troppo forte. Focalizzandosi su stelle più piccole (come le nane gialle) è molto più probabile riuscire a individuare pianeti: i ricercatori riescono a calcolare la presenza di un pianeta quando passa davanti al proprio sole, diminuendo l'intensità della sua luminosità.

Altri Servizi

Dopo il pressing, Trump condanna i suprematisti bianchi

Per il presidente Usa, il razzismo è il male. "Criminali" gli autori delle violenze a Charlottesville. Il segretario alla Giustizia lo aveva difeso. Il sito neonazi Daily Stormer cavalcava l'assenza di un messaggio duro. Il Ceo di Merck lo ha abbandonato
AP

Nel giorno in cui Donald Trump ha deciso di interrompere la sua "vacanza di lavoro" nel suo golf club in New Jersey per fare una tappa di qualche ora alla Casa Bianca prima di recarsi a New York City, l'America e i membri del suo partito hanno continuato a fare pressing su di lui. E lui li ha accontentati denunciando per nome i suprematisti bianchi.

Netflix sfida Amazon e Disney: recluta creatrice di "Grey's Anatomy"

E' corsa ai migliori talenti. Il sito di video in streaming risponde al colosso del commercio elettronico (che ha arruolato il produttore di "The Walking Dead") e a quello dell'intrattenimento (che ha silurato il gruppo)

Tra Netflix e Amazon la sfida è ufficialmente aperta così come tra vecchi e nuovi gruppi media. Il sito di video in streaming ha annunciato di avere reclutato la creatrice delle serie “Scandal” e “Grey’s Anatomy”; una risposta al fatto che tre giorni prima il colosso del commercio elettronico avesse detto di avere arruolato il creatore della serie tv "The Walking Dead".

Snapchat delude ancora: perdita trimestrale quasi quadruplicata

Ricavi +153% non soddisfano gli analisti; male anche la crescita degli utenti

Con la sua seconda trimestrale dall'Ipo del 2 marzo scorso, Snap ha deluso. Di nuovo. E' il segno di come la competizione data da Facebook con la app rivale Instagram continui a pesare. La controllante di Snapchat ha messo a segno una perdita quasi quadruplicata, ricavi inferiori alle attese e la crescita degli utenti non ha convinto cos" come le vendite generate per ogni utente. Per questo il titolo è arrivato a cedere oltre il 14% nel dopo mercato (dopo la sua prima trimestrale da azienda quotata aveva perso più del 23%). La seduta era finita in rialzo dell'1,6% a 13,77 dollari, sotto i 17 dollari del prezzo di collocamento.

Chelsea Manning su Vogue in costume da bagno

L'ex analista diventata talpa fotografata da Annie Leibovitz nella leggendaria September Issue della rivista di moda
Vogue

Chelsea Manning, l'ex analista dell'esercito americano diventato talpa, sarà nel numero più prestigioso di Vogue America: la leggendaria "September Issue", l'edizione più attesa della rivista (tanto che il documentario su Anna Wintour, la sua celeberrima direttrice - a cui è ispirato il personaggio di Meryl Streep ne "Il Diavolo veste Prada" - si intitola proprio così: "The September Issue").

Da Goldman ad Apple, Corporate America contro il razzismo e l'odio

Il Ceo di GE, Jeff Immelt, condanna le violenze di Charlottesville ma come Dell resta del consiglio per la manifattura di Trump, che invece l'a.d. di Merck ha lasciato

Trump vuole inchiesta su furti proprietà intellettuale da parte della Cina

Pechino risponde: non ci sarebbero vincitori in una guerra commerciale. La mossa del presidente Usa mentre cerca dalla nazione asiatica un maggiore pressing sulla Corea del Nord
AP

Charlottesville: il killer ammirava Hitler

Lo ha riferito il suo ex insegnante

Wall Street rimbalza, tensioni Usa-Corea del Nord allentate

Dopo avere archiviato una settimana in calo, gli indici si preparano a un rimbalzo
AP

Mls, errore clamoroso del Var. Espulso Kaka per condotta violenta, ma stava scherzando

L'arbitro Jorge Gonzalez ha sventolato il rosso alla stella brasiliana durante New York Red Bulls e Orlando

Charlottesville, la Casa Bianca prova a spegnere le polemiche contro Trump

Una nota ha fatto chiarezza sostenendo che il il presidente "condanna tutti, anche i suprematisti bianchi"