Senatori repubblicani avevano consigliato a Trump di non licenziare Sondland

Ritenevano allontanamento non necessario
Ap

Un gruppo di senatori repubblicani ha provato a fermare l’allontanamento di Gordon Sondland da parte del presidente Usa, Donald Trump. Lo riferisce il New York Times citando alcune persone a conoscenza dei fatti.

Stando al quotidiano newyorkese che cita alcune persone informate dei fatti, i senatori ritenevano il licenziamento non necessario in quanto Sondland, l’ambasciatore Usa presso l’Unione Europea che ha testimoniato contro l’inquilino della Casa Bianca nel processo di impeachment, aveva gia’ fatto trapelare di voler dimettersi dopo la conclusione del processo. Ma il presidente ha ignorato il loro consiglio e lo ha allontanato venerdi.

Stando al New York Times, Susan Collins del Maine, era tra i senatori che avevano suggerito al presidente un approccio meno duro. Ma nel gruppo figurerebbero anche Thom Tillis del Nord Carolina, Martha McSally dell’Arizona e Ron Johnson del Wisconsin.

I senatori non hanno pero’ avuto la stessa attenzione per l’altro protagonista della purga voluta da Trump, il colonnello Alexander Vindam. Stando al Nyt, i repubblicani considerano la testimonianza dell’ex membro del Consiglio di sicurezza nazionale durante il processo di impeachment come motivata da interessi politici e ritenevano che fosse impossibile per lui continuare a fare parte dello staff del presidente.

La purga voluta da Trump, e resa evidente dai due allontanamenti di venerdi, ha pero’ coinvolto anche altre figure. Jennifer Williams, parte dello staff del vice presidente Mike Pence, ha chiesto di fare ritorno al dipartimento della Difesa in anticipo. Mentre Marie Yovanovitch, l’ex ambasciatrice Usa presso l’Ucraina, ritenuta un ostacolo per il presidente e i suoi alleati, e’ andata in pensione la scorsa primavera. La stessa scelta e’ stata presa anche dal suo successore, William Taylor Jr.

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap