Shutdown, congelati gli aumenti di Pence e dei big dell'amministrazione Trump

Sarebbero dovuti scattare sabato. L’ordine arriva dall’Office of Personnel Management che gestisce le questioni del personale

L’amministrazione Trump ha annunciato che i previsti aumenti di stipendio per il vicepresidente americano, Mike Pence, per alcuni membri del governo federale e per decine di alti funzionari dello Stato saranno congelati. L’ordine arriva dall'Office of Personnel Management, l’ufficio governativo che gestisce le questioni del personale, proprio mentre il governo federale è bloccato dallo shutdown e migliaia di dipendenti pubblici non percepiscono lo stipendio.

"Non è opportuno alzare lo stipendio dei vertici dello Stato mentre centinaia di migliaia di dipendenti o contractor federali non sanno quando vedranno la prossima busta paga", si legge nel comunicato dell’Opm diffuso dai media americani. Secondo quanto riporta il New York Times gli aumenti previsti ammonterebbero ad una media di circa 10mila dollari l’anno per ogni funzionario.

A fornire le cifre esatte ci ha però pensato il Washington Post secondo cui, senza l'intervento dell’Opm, i segretari che fanno parte del gabinetto sarebbero passati da 199.700 dollari a 210.700 dollari l’anno mentre i loro vice sarebbero saliti da 179.700 a 189.600. Più sostanzioso l'aumento per il vicepresidente: Pence sarebbe balzato da 230.700 a 243.500 dollari annui.

Nel frattempo sono circa 800.000 i dipendenti federali, su una forza lavoro di 2,1 milioni, che non vengono retribuiti dall'inizio dello shutdown, scattato oltre due settimane fa. Di questi circa 380.000 sono a casa in attesa della fumata bianca al Congresso mentre la restante parte continua a lavorare senza ricevere lo stipendio.

Altri Servizi

Wall Street sotto pressione per Boeing

Il dipartimento dei Trasporti ha aperto un'indagine sull'approvazione della Faa al Boeing 737 Max
AP

Wall Street, speranze su accordo Usa-Cina

Atteso il dato sulla fiducia dei consumatori di marzo
AP

Lyft lancia il road show per la sua Ipo da 2 miliardi di dollari

Sarà la prima del settore dei trasporti on-demand a quotarsi a Wall Street, ma sarà presto seguita da Uber

Kirsten Gillibrand ha ufficialmente lanciato la sua campagna presidenziale

La senatrice è la sesta donna in campo per le primarie democratiche
Ap

Amazon, via libera dalla contea di Arlington agli incentivi diretti da 23 milioni di dollari per la nuova sede

Le autorità li hanno approvati all'unanimità. Proteste di molti residenti. Amazon riceverà 481 milioni di incentivi dalla contea e 750 milioni dallo Stato
AP

Lo staff di Sanders è il primo sindacalizzato nella storia delle presidenziali

"Ci aspettiamo che questo significhi parità di salario e trasparenza durante la campagna, trattamento equo per ogni lavoratore, che sia a Washington D.C. o in Iowa, senza differenze di genere" ha commentato il presidente dello UFCW Local 400
Ap

Due voti in Congresso contro Trump, ma non c'è una rivolta dei repubblicani

Approvate due risoluzioni contro la dichiarazione d'emergenza e il sostegno alla guerra saudita in Yemen, ma i ribelli sono solo il 10%. Il presidente costretto al primo veto (e presto al secondo)

Federcalcio Usa sorpresa dalla causa per discriminazione intentata dalle giocatrici della nazionale

Carlos Cordeiro ha detto che le atlete non si erano mai lamentate del contratto collettivo. Le campionesse del mondo chiedono di essere pagate (e trattate) come gli uomini
Ap

Riconquistare la Casa Bianca: i soldi dei donatori democratici in quattro Stati decisivi

Wisconsin, Michigan, Pennsylvania e Florida: qui si sono decise le elezioni del 2016, qui si decideranno, probabilmente, quelle del 2020

Vino italiano: export in Usa al top di cinque anni nel 2018

Rialzo del 6,8% a quasi due miliardi di dollari. Francia in testa per secondo anno di fila grazie al vantaggio nei rosati. Il nostro Paese resta primo fornitore di rossi e bianchi. Forte (Agenzia ICE NY): serve migliorare nostro posizionamento