Soros dona 2 milioni di dollari a Super Pac democratici

Il miliardario sostiene la campagna elettorale di Barack Obama

George Soros ha donato 2 milioni di dollari a due gruppi che sostengono cause progressiste e che sono impegnati nella campagna di rielezione del presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Michael Vachon, consigliere del miliardario americano di origine ungherese, ha spiegato che Soros sta concentrando le sue donazioni su organizzazioni grassroots e "considera i conservatori responsabili delle politiche errate che promuovono".

Vachon ha reso noto che Soros ha donato un milione di dollari a American Bridge 21st Century, un Super Pac focalizzato principalmente sulla ricerca e il monitoraggio dei candidati repubblicani. Il miliardario, che è uno dei maggiori finanziatori democratici, ha donato poi un altro milione di dollari ad America Votes, organizzazione che aiuta a coordinare le attività di campagna elettorale per i gruppi liberal in tutta la nazione. "I due gruppi sono parte dell'establishment di centro-sinistra", ha notato Vachon, "e giocano un ruolo sempre più importante nelle elezioni".

I Super Pac sono organizzazioni impegnate nella raccolta fondi che operano indipendentemente dai singoli candidati e possono ricevere donazioni illimitate da individui, aziende e sindacati, spendendole poi per i vari candidati. Nonostante queste organizzazioni siano state al centro della campagna elettorale del 2012, Soros era finora rimasto ai margini.