SpaceX lancia satellite spia per conto del governo Usa

Per la prima volta, un razzo dell'azienda aerospaziale di Elon Musk trasportava materiale top secret per conto del Pentagono

Missione top secret per Elon Musk. Space Exploration Technologies, l'azienda aerospazionale del numero uno del produttore di auto elettriche Tesla, ha effettuato con successo il lancio di un altro razzo. Diversamente dal passato però, questa volta trasportava per la prima volta materiale per conto del National Reconnaissance Office (Nro), un'agenzia governativa americana che sviluppa e gestisce satelliti spia. Come avviene nel caso di lanci 'classificati', né l'azienda né il Pentagono hanno identificato la natura del veicolo spaziale, il suoi fine né l'orbita nel quale viaggerà.

Nro dice di monitorare potenziali minacce in Usa tenendo traccia di terroristi e monitorando lo sviluppo di armi nucleari in altre nazioni. L'agenzia può anche fornire avvertimenti su un potenziale lancio di missili (il tutto succede mentre la Corea del Nord si prepara ad altri test missilistici).

Con il lancio di un satellite spia per il Pentagono, SpaceX spera di convincere l'amministrazione Usa di essere in grado di trasportare nello spazio attrezzature d'intelligence costose. Facendolo, potrebbe intaccare il dominio nel mercato delle spedizioni militari fino a poco fa nelle mani della joint venture tra Boeing e Lockheed Martin. La jv, chiamata United Launch Alliance, resta il punto di riferimento quando gli Usa devono lanciare i satelli spia più costosi e grossi.

Il lancio del razzo Falcon 9 è avvenuto alle 7.14 orario locale (le 13.14 in Italia) dal Kennedy Space Center di Titusville, Florida. E' stato il quarto avvenuto senza problemi dallo scorso gennaio, quando le attività di SpaceX sono ripartite dopo una pausa di quattro mesi provocata da un'esplosione avvenuta sulla rampa di lancio il settembre precedente durante test di routine. 

"Il lancio del satellite spia dell'Nro è andato bene", ha twittato Musk alle 7.36, aggiungendo che era difficile prevedere come sarebbe andata, per via del forte vento.

I motori del razzo, un Falcon 9 da 230 piedi (poco più di 70 metri), sono andati in combustione per 2 minuti e 20 secondi, come previsto, e la parte inferiore si è staccata da quella superiore senza problemi, mentre quest'ultima mandava il carico in orbita. A nove minuti di distanza la sezione principale del razzo è stata recuperata con successo a Cape Canaveral, Florida, a poca distanza dall'area di lancio. Il recupero dei vettori dopo ogni lancio (diversamente dalle missioni spaziali tradizionali, in cui vengono usati solo una volta) è la strategia di Musk per abbassare i costi e rendere i viaggi spaziali sempre più economici (fino ad arrivare, prima o poi, al turismo spaziale di massa, da lui auspicato).

La missione odierna è stata attentamente monitorata dagli esperti del settore e dal governo Usa. SpaceX conta di raggiungere in media due lanci al mese nel 2017 ma negli ultimi anni non ha mai saputo rispettare le sue stime. All'inizio del 2016, mesi prima dell'esplosione sulla rampa di lancio di un razzo, il gruppo contava di arrivare a quasi tre lanci al mese entro il 2020. Dall'accelerazione del ritmo dei lanci dipendono il flusso di cassa e i profitti di SpaceX.

Altri Servizi

New Orleans, eletto il primo sindaco donna in 300 anni di storia

La democratica LaToya Cantrell ha battuto la rivale Desiree Charbonnet con il 60% dei voti
@LaToyaForNOLA

Una notte elettorale storica quella che si è vissuta a New Orleans, in Louisiana, dove per la prima volta in 300 anni di storia cittadina è stato eletto un sindaco donna. A trionfare, in un ballottaggio tutto al femminile, è stata la democratica LaToya Cantrell che ha battuto la rivale Desiree Charbonnet con il 60% delle preferenze.

Hillary Clinton: "Trump è ossessionato da me"

L’ex candidata democratica ha parlato da Little Rock, in Arkansas, dove ha festeggiato il 25esimo anniversario della vittoria presidenziale del marito Bill
Ap

A poco più di un anno dalle elezioni americane che hanno segnato il trionfo di Donald Trump, lo scontro tra lui e Hillary Clinton sembra non essersi ancora placato. L’ultima frecciata arriva dall’ex candidata democratica secondo cui il presidente americano è ossessionato da lei. L’ex segretario di Stato ha parlato durante un forum a Little Rock, in Arkansas, dove è andata a celebrare il 25esimo anniversario della vittoria presidenziale del marito e i 13 anni di vita del centro a lui intitolato.

Riforma fiscale: maggioranza degli americani contrari agli sforzi dei repubblicani

Oggi si vota la bozza del Gop alla Camera. Un primo senatore conservatore contro la proposta del Senato

Gli sforzi del partito repubblicano per approvare entro fine anno una riforma fiscale stanno incontrando ostacoli non solo al Congresso ma anche nell'opinione pubblica.

Molestie sessuali, una conduttrice Usa accusa il senatore democratico Al Franken

Leeann Tweeden: "Mi ha baciata e palpeggiata" nel 2006. L'ex comico e sceneggiatore: "Le chiedo scusa"

Dopo quelle a Roy Moore, candidato repubblicano al Senato, arrivano le prime accuse di molestie sessuali nei confronti di un senatore in carica, il democratico Al Franken. Ad accusarlo è Leeann Tweeden, modella, commentatrice sportiva e conduttrice radiofonica.

Corea del Nord, John Hyten: "Se Trump ordinerà un attacco nucleare disobbedirò"

La dichiarazione del Generale responsabile del comando strategico americano intervenuto a un forum sulla sicurezza a Nova Scotia in Canada

Un attacco nucleare alla Corea del Nord è uno scenario non del tutto escluso visto l’escalation di minacce tra il presidente americano Donald Trump e quello nordcoreano Kim Jong Un. Eppure l’uomo che materialmente dovrebbe premere il bottone in caso di attacco statunitense ha dichiarato che disobbedirebbe all’ordine del tycoon.

Molestie alle Olimpiadi: oltre 290 coach e dirigenti americani accusati di condotta sessuale inappropriata

Un'inchiesta del Washington Post mette in luce un problema sistemico che va avanti dal 1982: otto molestie l'anno, una ogni sei settimane
Ap

Continua ad allargarsi lo scandalo sessuale nel mondo dello sport olimpico americano. Ci sono state infatti oltre 290 persone, tra allenatori e dirigenti sportivi legati a organizzazioni olimpiche, accusate pubblicamente di molestie o di condotte sessuali inappropriate. È questo il risultato dell’inchiesta del Washington Post che prende in considerazione il periodo che va dal 1982 ad oggi.

L'era Yellen nella Fed finirà con l'arrivo del suo successore

Oltre a cedere il testimone di governatore, l'economista sceglie di non continuare a fare parte del board della banca centrale Usa (un mandato che sarebbe scaduto nel 2024). Loda un sistema finanziario "molto più forte"
AP

L'estensione dell'oleodotto Keystone XL ottiene un importante via libera

Superato l'ultimo grande ostacolo regolatorio: il Nebraska dà l'ok al progetto. La canadese TransCanada, che dovrebbe costruirlo, analizza costi e tempisitiche. Possibili nuovi ostacoli legali
AP

L'ex segretario al Tesoro Jacob Lew torna alla finanza

Lavorò nell'amministrazione Obama. Diventa partner della società di private equity Lindsay Goldberg. Avrà un ruolo attivo. Mossa simile a quella del suo precessore Timothy Geithner
United States Government Work

Charles Manson è morto. Che ne è stato della sua Family?

Atkins è deceduta in carcere; sempre detenuti Krenwinkel, Van Houten e Watson. Kasabian, come supertestimone, ottenne l'immunità