Super Bowl, vincono i Patriots: Brady nella storia. Lady Gaga arriva dal cielo e accende lo stadio

I New England Patriots battono gli Atlanta Falcons 34-28. Per la prima volta la partita si decide dopo i tempi regolamentari. Brady primo quarterback a vincere 5 volte il titolo. Lady Gaga usa centinaia di droni per creare una bandiera americana di luci

Il Super Bowl 51, ovvero la finale del campionato di football americano che quest'anno vedeva gli Atlanta Falcons contro i New England Patriots, ha chiuso i tempi regolamentari in parità: 28-28. Non era mai successo. Per questo si è andati ai supplementari per la prima volta nella storia dell'evento: alla fine hanno vinto i Patriots 34-28, dopo una rimonta straordinaria che li ha portati prima a riagganciare Atlanta, inizialmente in vantaggio di 25 punti, e poi a strappare una clamorosa vittoria. Per Tom Brady è stata una serata due volte storica: è il primo quarterback ad avere vinto cinque titoli.

La monetina per decidere chi inizia la parta è stata lanciata dal presidente George H. W. Bush, in campo insieme alla moglie Barbara. Solo poche settimane fa il presidente, 92 anni, era stato ricoverato per una polmonite.

Lo show di Lady Gaga. Ma la vera attrazione, come sempre, è stato lo show di metà partita che quest'anno ha visto Lady Gaga intrattenere i milioni di spettatori. Chi si aspettava una performace politica con forti prese di posizione contro il presidente Donald Trump è stato deluso. Quello che si è visto nei 15 minuti di break è stato uno spettacolo di pura energia, in cui la cantante ha riproposto i suoi successi.

Lo spettacolo è iniziato con un medley di canzoni patriottiche cantate dalla cima del tetto del NRG Stadium di Houston, Texas, e dopo il tuffo nello stadio - con l'aiuto di un sistema di cavi - Lady Gaga ha cantato i suoi successi. Sul palco con lei solo ballerini e un incredibile spettacolo pirotecnico. Gli unici riferimenti politici, molto velati, sono arrivati dai suoi pezzi tra cui "Born This Way", nel corso della quale ha ringraziato i suoi genitori, il padre ha origini siciliane, la madre franco-canadesi.

Da sottolineare anche la bandiera americana creata dalle luci di centinaia di droni sospesi nel cielo sopra lo stadio. Lady Gaga ha indossato un corpetto di perline argento disegnato da Donatella Versace che era presente nello stadio. L'unica celebrity intervenuta nel corso dello show di Lady Gaga è stata Rihanna, che si trovava tra i pubblico ed è stata abbracciata dalla cantante. Nei giorni scorsi in molti aveano sostenuto che anche Beyonce avrebbe potuto partecipare allo spettacolo.

Le pubblicità. Come sempre, oltre alla partita, agli snack e alle birre, l'evento è seguitissimo anche per le pubblicità. E quest'anno molti degli spot hanno puntato sulla diversità, definendola il punto di forza degli Stati Uniti. Un messaggio abbastanza chiaro diretto all'amministrazione Trump che ha cercato di porre un freno all'immigrazione

Coca Cola. Prima dell'inizio dello scontro, lo spot di Coca Cola, uno dei più riconoscibili di sempre, si è focalizzato sulle differenze che non dividono ma danno forza all'America. Si intitola Together is Beautiful e mostra immagini di persone di diverse razze e religioni insieme. 

Airbnb ha comprato uno spazio all'ultimo minuto: "Crediamo che non importa chi sei, da dove vieni, chi ami, o che adori, noi tutti apparteniamo. Il mondo è più bello, più si accetta ". L'hashtag alla fine, #WeAccept,  è diventato uno dei più condivisi.

Fox ed Nfl sostengono di aver cercato di evitare ogni scontro e ogni argomento legato alle divisioni politiche. Tuttavia sui social è stato molto criticato lo spot di Budweiser, che ha messo in luce le origini tedesche di uno dei fondatori del marchio di birra più importante d'America. L'hashtag #BoycottBudweiser è stato tra i principali Trending Topics della serata.

Qui invece le dieci pubblicità più amate del 2017.

AP
AP
Altri Servizi

Trump e gli affari immobiliari con i criminali russi

La mafia russa e il riciclaggio di denaro attraverso investimenti nelle proprietà del presidente
Apple

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha più volte negato di aver avuto legami con la Russia, ma a guardar bene nel passato del magnate immobiliare di New York ci sono tracce che conducono a Mosca: sono più di una, e in alcuni casi hanno a che fare con la criminalità russa, anche se non ci sono prove per dire se lui ne fosse o meno a conoscenza. La storia è intricata ed è stata ricostruita in un lungo articolo dal magazine New Republic.

Visa: conti oltre le stime grazie a "spinta economica" e Visa Europe

Il gruppo che gestisce una rete di pagamenti ha alzato l'outlook per l'intero esercizio fiscale

Grazie a un aumento dei volumi di pagamento, merio anche all'acquisizione di Visa Europe, Visa ha chiuso il suo terzo trimestre fiscale con utili in netto rialzo tanto che il gruppo che come MasterCard gestisce transazioni di carte di credito e bancomat ha alzato le stime per l'anno: i profitti sono arrivati a quota 2,06 miliardi di dollari, o 86 centesimi per azione, dai 412 milioni, o 17 centesimi per azione, dello stesso periodo dell'esercizio precedente; gli analisti si aspettavano un risultato pari a 81 centesimi per azione. I ricavi operativi sono balzati del 26% a 4,57 miliardi di dollari, sopra le previsioni per 4,36 miliardi attesi dal mercato.

Wall Street, verso la chiusura di una settimana record

Ieri, terzo record consecutivo per il Nasdaq, che ha archiviato la decima giornata consecutiva in aumento, la serie temporale più lunga dal febbraio 2015
AP

Usa vietano ai propri cittadini di visitare la Corea del Nord

Lo avevano anticipato due tour operator cinesi specializzati in viaggi nel regime di Kim Jong-un. Il giovane studente americano imprigionato a Pyongyang e poi deceduto in Usa aveva ricorso a uno dei due. Ritorsione di Trump
AP

E' ufficiale: l'amministrazione Trump ha deciso di vietare ai cittadini americani di visitare la Corea del Nord a partire dal mese prossimo. L'idea è che sia troppo rischioso. Lo ha comunicato il dipartimento di Stato confermando quanto anticipato sui rispettivi siti internet da due tour operator cinesi specializzati nei viaggi a Pyongyang.

Russiagate, Trump studia come screditare l'inchiesta

I legali studiano anche l'autorità presidenziale di "perdonare" chi è stato condannato. Lo sostiene il Washington Post. Per il senatore Warner, è "inquietante"

Gli avvocati di Donald Trump starebbero valutando scappatoie legali per depotenziare l'inchiesta sul Russiagate, o per arrivare a 'graziare' de facto le persone coinvolte nella vicenda che sta mettendo in seria difficoltà il presidente statunitense. Una prospettiva "estremamente inquietante", ha commentato il senatore Mark Warner, l'esponente democratico di più alto profilo che siede nel Comitato intelligence del Senato Usa, che indaga sulla possibile collusione tra l'entourage del leader della Casa Bianca e la Russia.

Hyperloop, città e Stati Usa ignari del progetto di Musk

Il fondatore di Tesla ha annunciato un accordo verbale con il governo, ma nessuno ne sa qualcosa. Tra dubbi e speranze, il deputato Castro gli lancia una proposta su Twitter: "Vieni a costruirlo in Texas"
AP

Elon Musk ha stupito il mondo, annunciando di aver ottenuto "l'approvazione verbale del governo" per costruire una linea underground New York-Philadelphia-Baltimora-Washington D.C. da coprire con l'Hyperloop. Con il sistema di trasporto del futuro, alimentato a energia solare, il tragitto dal centro di New York al centro di Washington si farà, aveva scritto il fondatore di Tesla su Twitter, in 29 minuti. Poi, aveva aggiunto che "c'è bisogno ancora di molto lavoro per ricevere l'approvazione formale, ma sono ottimista che succederà rapidamente".

Honeywell: l'aerospazio sostiene i conti, alza le guidance

La conglomerata industriale si difende dal pressing dell'investitore attivista Loeb

La conglomerata industriale Honeywell International ha chiuso il secondo trimestre del 2017 con utili per 1,4 miliardi di dollari o 1,80 dollari per azione, in rialzo del 5,5% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; gli analisti si aspettavano profitti per azione di 1,78 dollari. I ricavi sono saliti dell'1% a 10,08 miliardi, anche in questo caso battendo le stime ferme a 9,88 miliardi.

GE: utili trimestali -57% ma sopra le stime, avanti con taglio ai costi

Pesa la vendita delle attività legate agli elettrodomestici. Immelt: entro fine anno 1 miliardo di dollari di spese tagliate
General Electric

Nel secondo trimestre dell'anno, uno degli ultimi con al vertice Jeff Immelt, General Electric ha subito un calo degli utili del 57% a 1,19 miliardi di dollari contro i 2,76 miliardi dello stesso periodo dello scorso anno. La conglomerata amaericana ha registrato utili per azione in calo a 28 da 51 centesimi, comunque sopra le stime degli analisti per un risultato pari a 25 centesimi. I ricavi sono diminuiti del 12% a 29,56 miliardi, anche in questo caso oltre le attese del mercato per 29,02 miliardi di dollari.

Microsoft: il cloud computing spinge gli utili oltre le stime

Nel suo quarto trimestre fiscale, il gruppo informatico ha più che raddoppiato i profitti a 6,51 miliardi di dollari. LinkedIn contribuisce 1,1 miliardi.

Nel suo quarto trimestre fiscale, chiuso il 30 giugno scorso, Microsoft ha registrato utili netti per 6,51 miliardi di dollari, o 83 centesimi per azione, più del doppio rispetto ai 3,12 miliardi dello stesso periodo del 2016. Al netto di voci straordinarie, i profitti per azione sono saliti a 98 centesimi da 69 centesimi, sopra il consenso per 71 centesimi. I ricavi sono aumentati a quota 24,7 miliardi, oltre le stime per 24,27 miliardi.

Sessions risponde a Trump: resto segretario alla Giustizia

Il presidente Usa ha detto che non lo avrebbe scelto se avesse saputo che si sarebbe astenuto dal Russiagate
Ap

Poco importa se il presidente Donald Trump abbia espresso una mancanza di fiducia nei suoi confronti per essersi astenuto dal Russiagate: Jeff Sessions, reclutato dallo stesso Trump, intende restare segretario alla Giustizia.