Termine "climate change" censurato al dipartimento dell'Agricoltura Usa

Il Guardian ha ottenuto email che dimostrano il cambiamento di linguaggio

Dopo che Donald Trump ha annunciato il ritiro degli Stati Uniti dallo storico accordo di Parigi sul cambiamento climatico, allo staff del dipartimento americano dell'Agricoltura è stato chiesto di "evitare" di usare il termine "climate change"; al suo posto è meglio che si usi "clima estremo". E' quanto emerso da una serie di email ottenute dal Guardian e scambiate dai dipendenti del Natural Resources Conservation Service, una divisione del dipartimento dell'Agricoltura preposta a preservare terreni agricoli.

L'effetto Trump è evidente. Nelle email viene detto di sostituire l'espressione "adattamento al cambiamento climatico" con "resilienza al clima estremo". Anche la causa umana del climate change viene presa di mira: nella lista nera finisce l'obiettivo di "ridurre i gas serra" a favore di "creare la sostanza organica del terreno, aumentare l'uso efficiente di nutrienti". E ancora il "sequestro di CO2" - tecnica con cui si punta a ridurre la concentrazione di anidride carbonica in atmosfera - viene di fatto vietato in favore di "creazione di sostanza organica".

In un'altra serie di email, subito dopo l'inaugurazione di Trump, veniva spiegato come fosse "diventato chiaro che una delle priorità dell'amministrazione precedente non è più in linea con quelle della nuova amministrazione. Quella priorità è il cambiamento climatico". Per questo veniva già allora consigliata "prudenza" nel discutere di gas serra.

I dipendenti del dipartimento dell'Agricoltura (Usda) hanno reagito all'insegna della confusione. C'è chi chiedeva "i termini corretti da utilizzare al posto di climate change" e di qualsiasi cosa legata al diossido di carbonio. Altri si domandavano se era permessa la pubblicazione di materiale non legato al dipartimento e contenente il termine incriminato. Altri ancora all'inizio di luglio hanno espresso la preferenza di "continuare a usare il linguaggio attuale" sottolineando l'importanza di mantenere "l'integrità scientifica al lavoro".

L'indiscrezione del Guardian riflette quanto già successo nell'amministrazione Trump, che al suo insediamento ha subito rimosso ogni riferimento al cambiamento climatico dai siti della Casa Bianca e del dipartimento degli Interni (da non confondere con il ministero dell'Interno italiano visto che si occupa di proteggere e gestire le risorse naturali della nazione inclusi parchi e foreste). Curiosamente, all'indirizzo internet www.usda.gov/oce/climate_change/adaptation.htm c'è ancora un piano dello Usda per affrontare l'impatto "di grande portata" del climate change. D'altra parte, il 15% delle emissioni Usa arriva dal settore agricolo.

Per un presidente che ha ripetumente messo in discussione la veridicità delle ricerche sul climate change, insinuando che si tratti di un'invenzione cinese, non stupisce che sia attuata una censura scientifica in nome della sua agenda politica (ancora tutta da attuare).

Altri Servizi

Google lancia Oreo, ultima versione del sistema operativo Android

Come da tradizione, il nome si ispira a un dolce. La vera sfida del gruppo è aumentare il numero di utenti che la utilizza visto che ancora dominano quelle vecchie
Google

Camminare inviando sms? Multe in arrivo in parti degli Usa

Honolulu ha approvato una norma apposita, altre città potrebbero seguire l'esempio

Nafta: finito il primo round di negoziati, si continua a settembre

L'amministrazione Trump vuole che le auto abbiano un maggiore contenuto Usa
iStock

Trump, nuova strategia in Afghanistan per battere i terroristi

L'annuncio sarà dato in diretta tv. Il Pentagono ha già ricevuto l'approvazione per l'invio di altri 3.900 soldati

Wall Street, preoccupa la situazione nella penisola coreana

Le esercitazioni annuali di Stati Uniti e Corea del Sud rischiano di aggravare le tensioni con il Nord
AP

Trovato il relitto dell'Uss Indianapolis: trasportò l'uranio per la bomba atomica lanciata su Hiroshima

Fu affondata il 30 luglio 1945 da un sottomarino giapponese, dopo la consegna top secret

Mattis: "Trump ha deciso la nuova strategia in Afghanistan"

Il segretario alla Difesa ha poi detto che sarà il presidente ad annunciarla. Possibile un aumento fino a 5.000 unità dei soldati statunitensi nel Paese invaso nel 2001

Kaepernick senza squadra, gli Stati Uniti si dividono (anche) sul football

La sua protesta contro l'inno, giustificata "dall'oppressione delle minoranze", non piace alla Nfl, un fortino di miliardari bianchi e conservatori. Spike Lee guida la protesta: "Una squadra per Colin o boicottiamo il campionato"

Uber, il prossimo Ceo potrebbe essere Immelt (General Electric)

Il nuovo amministratore delegato dovrà risollevare la società, dopo gli scandali degli ultimi mesi e la fuga di diversi top manager