Tesla: il Ceo Musk, non servono capitali, dal III trimestre sarà redditizio

Il 46enne ha risposto a un articolo del "noioso" Economist
AP

Tesla sta accelerando al Nasdaq. A mettere il turbo al titolo è stato l'amministratore delegato del produttore di auto elettriche, Elon Musk, che ha scritto un tweet in risposta a un articolo dell'Economist: il settimanale britannico cita gli analisti di Jefferies, convinti che Tesla quest'anno debba raccogliere 2,5-3 miliardi di dollari. Si tratta di una tesi condivisa da Moody's, che recentemente ha tagliato il rating (sempre più 'spazzatura') dell'azienda, e da Goldman Sachs, che ha consigliato di "vendere" il titolo.

Musk ha risposto su Twitter dicendo: "Una volta l'Economist era noioso ma intelligente e con una verve secca e audace. Ora è solamente noioso (sigh). Tesla sarà redditizia e con un flusso di cassa positivo nel terzo e quarto trimestre, quindi ovviamente non c'è bisogno di rastrellare denaro".

Si tratta di prospettive ottimiste, specialmente se confrontate con la media delle attese degli analisti secondo cui nella seconda metà del 2018 Tesla dovrebbe bruciare oltre 990 milioni di dollari; per il terzo trimestre è attesa una perdita di 192 milioni e per il quarto di 35 milioni.

L'outlook ottimista di Musk - che ha appena tagliato i ponti con le autorità Usa che stanno indagando su un incidente mortale che ha coinvolto una sua vettura in cui era attivo il pilota automatico - si basa sui progressi nella produzione di Model 3, la berlina pensata per il mercato di massa la cui produzione è iniziata lo scorso luglio con non poche difficoltà che sembrano però essere venute meno da fine marzo. Parlando ai microfoni di "This Morning", trasmissione di Cbs registrata nello stabilimento del gruppo a Fremont (California), il 46enne Musk ha detto che la produzione di Model 3 aumenterà di tre-quattro volte nel secondo trimestre.

Si ricorda che il 7 febbraio scorso Tesla aveva detto che "con l'aumento della produzione di Model 3 e dei nostri prodotti energetici e con il controllo delle spese operative, i nostri utili operativi trimestrali potrebbero tornare in positivo in modo notevole a un certo punto nel 2018".

Il 3 aprile scorso l'azienda aveva detto di non avere bisogno di un'iniziezione di capitali: "Tesla continua a puntare a un tasso produttivo di circa 5.000 unità [di Model 3] alla settimana in circa tre mesi, spianando la strada per un terzo trimestre caratterizzato da volumi alti, margini lordi buoni e un flusso di cassa operativo molto positivo. Di conseguenza, Tesla non ha bisogno di emettere debito o di raccogliere capitali quest'anno, fatta eccezione per le linee di credito standard".

Nel 2018 Tesla ha perso il 4% e negli ultimi 12 mesi ha ceduto l'1,8%.

Altri Servizi

L'esodo dalla Casa Bianca di Trump

Dopo un numero di addii record nel primo anno di presidenza, l'ultimo ad andarsene è Ryan Zinke, ministro degli Interni

Continua l'esodo dalla Casa Bianca di Donald Trump. A passo record. Negli ultimi 40 anni mai così tante persone hanno lasciato, più o meno forzatamente, il loro incarico nel primo anno in carica di un presidente. E gli addii non sono ancora finiti mentre Trump sta per iniziare il suo terzo anno in carica.

Cohen, ecco perché il silenzio comprato è una donazione illegale a Trump

L' ex avvocato del presidente ha violato una legge federale sui finanziamenti elettorali. E lo ha fatto per proteggere la candidatura del suo capo
AP

Michael Cohen, ex avvocato, amico e faccendiere del presidente statunitense, Donald Trump, è stato condannato a tre anni di carcere per una serie di reati, alcuni dei quali legati al suo lavoro per Trump, tra cui quello di aver violato la legge sui finanziamenti elettorali. Violazione compiuta comprando il silenzio di due donne che sostengono di aver avuto rapporti sessuali con il presidente.

Wall Street messa a tappeto da timori sulla crescita economica mondiale

I dati cinesi sotto le attese preoccupano gli investitori. Male anche quelli dell'Europa. Sale l'attesa per la riunione della Fed
AP

Lamborghini: nel 2019 raddoppierà le vendite in Usa grazie al super Suv Urus

Il 2018 sarà l'ottavo anno da record. Il Ceo Domenicali: nuove possibilità per il marchio e i clienti. Il responsabile delle Americhe: il 70% dei clienti è nuovo per il gruppo
Lamborghini

Palm Springs - Effetto Urus su Automobili Lamborghini. Il gruppo di Sant'Agata Bolognese si prepara a chiudere un altro anno record (l'ottavo di fila) in termini di vendite e di crescita grazie anche al contributo del suo primo 'Super Utility Vehicle', il Suv consegnato a partire dalla scorsa estate in Europa e a ottobre in Nord America (dove costa a partire da 200mila dollari).

Wall Street, ottimismo sul dialogo Usa-Cina

Oggi, atteso il dato sui sussidi di disoccupazione
iStock

Facebook non è più il posto migliore dove lavorare negli Stati Uniti

Per la quarta volta in 11 anni, Bain & Co torna a svettare in classifica. Il social network slitta dal primo al settimo posto

Facebook non è messo sotto pressione soltanto dagli investitori, che da inizio anno si sono liberati del titolo del gruppo (in calo del 22%). Il gruppo alle prese con scandali vari legati alla privacy e con intrusioni hacker è messo alla prova anche dai suoi dipendenti. Lo dimostra la classifica annuale di Glassdoor sulle migliori aziende dove lavorare.

Google: il Ceo si prepara al debutto (in ritardo) al Congresso Usa

Il gruppo anticipa ad aprile la chiusura del social network Google+. Trovato un bug che mette a rischio informazioni di 52 milioni di utenti

Il Ceo di Google, Sundar Pichai, domani farà il suo debutto al Congresso Usa. E lo farà in ritardo visto che a settembre aveva sollevato le ire dei legislatori americani per non essersi presentato a testimoniare insieme alla direttrice operativa di Facebook e il Ceo di Twitter.

Wall Street, ottimismo sui negoziati Usa-Cina

Dati: oggi in programma l'indice dei prezzi al consumo e le scorte di petrolio
iStock

Slitta la decisione sul rilascio su cauzione della Cfo di Huawei

L'udienza riprende oggi alle 19 italiane
Ap

Due giorni non sono bastati per decidere il destino immediato di Meng Wanzhou. Il giudice canadese chiamato a decidere se rilasciare su cauzione la direttrice finanziaria di Huawei, arrestata l'1 dicembre scorso su richiesta degli Stati Uniti mentre cambiava aerei a Vancouver, ha rimandato a oggi una decisione. Anche venerdì scorso non era riuscito a giungere a una conclusione.

Automobili Lamborghini e The Wolfsonian–Florida International University, museo di Miami (Florida), hanno unito le forze per celebrare la cultura italiana. Il gruppo di Sant'Agata Bolognese è stato protagonista di un evento dedicato al design e all'eccellenza italiana.