Tesla: James Murdoch "favorito" per la presidenza del cda? Musk, "incorretto"

Il Ceo del produttore di auto elettriche smentisce le indiscrezioni del Financial Times
Sky

Elon Musk, il Ceo e presidente del cda di Tesla, ha smentito quanto sostenuto ieri dal Financial Times, secondo cui James Murdoch è il "favorito" per prendere il comando del consiglio di amministrazione del produttore di auto elettriche; il figlio del magnate dei media Rupert è parte del cda di Tesla dal 2017.

Il cambio di guardia nel board è previsto dal patteggiamento siglato a settembre tra la Securities and Exchange Commission e Musk, accusato di avere scritto il 7 agosto scorso tweet dal contenuto "falso e fuorviante" sul delisting dell'azienda (piano accandonato 17 giorni dopo). In risposta al quotidiano, Musk ha detto su Twitter che quanto scritto è "incorretto".

Tesla ha tempo fino al 13 novembre per nominare un presidente indipendente del board. Il giovane Murdoch, stando all'FT, ha mostrato interesse alla sua promozione nel cda di Tesla; è attualmente Ceo dell'impero di famiglia 21st Century Fox, ruolo che lascerà una volta che sarà completata la cessione a Walt Disney di asset dell'intrattenimento; due giorni fa ha lasciato il cda di Sky dopo che Comcast ha completato l'acquisto della quota del 39% che Fox aveva nell'operatore britannico.

In un voto di fiducia nei confronti dell'irriverente Musk - famoso per avere insultato alcuni analisti durante una call a commento dei conti e per avere fumato uno spinello durante un podcast, cosa che provocò l'ennesimo crollo del titolo - l'azionista T. Rowe Price Group ha comunicato alla Sec di avere alzato a fine settembre la sua partecipazione al 10,2% da quella di giugno inferiore al 7%.

Altri Servizi

Wall Street, restano le tensioni commerciali Usa-Cina

Dati: in programma la fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan
AP

Stormy Daniels rinuncia all'ultima causa contro l'ex legale di Trump

La pornostar aveva accusato Micheal Cohen di collusione con il legale che la rappresentava all’epoca dell’accordo da 130mila dollari per il silenzio sui rapporti con il tycooon
Ap

La pornostar Stormy Daniels ha raggiunto un accordo con l'ex legale di Donald Trump, Michael Cohen, ritirando l'ultima delle tre cause avviate dal suo ex legale Michael Avenatti, nell'ambito della presunta relazione avuta nel 2006 con l'attuale presidente degli Stati Uniti. Lo riporta la Cnn che cita i documenti del tribunale.

Bezos vince la battaglia per il dominio ".amazon", America Latina sconfitta

Lo scontro era iniziato nel 2012. La decisione è stata presa dall'Icann, visto che la società di Seattle e i governi non hanno trovato un accordo
AP

Tesla: il ritorno all'utile? Per analisti, è come scalare il Kilimangiaro

Wedbush, a dicembre tra il più ottimista, taglia l'obiettivo di prezzo sotto la media di Wall Street. Il titolo sotto i 200 dollari, prima volta da oltre due anni. Situazione da "codice rosso"
AP

L’Italia dell’High Tech protagonista alla Collision Conference a Toronto

Matteo Picariello, direttore Ice Canada: portiamo 19 aziende, prima presenza in assoluto

Wall Street, si guarda ai rapporti Usa-Cina

Google ha deciso di vietare a Huawei l'aggiornamento di Android
AP

Operazioni sospette di Trump e Kushner, Deutsche Bank ignorò l'allerta antiriciclaggio

Il New York Times: i vertici della banca ignorarono le segnalazioni dei dipendenti nel 2016-2017
AP

Venezuela, Usa al lavoro per tenere fuori Russia e Cuba

Ue e Gruppo di Lima, intanto, lavorano a un negoziato tra Maduro e l'opposizione
AP

Trump vuole graziare dei militari condannati o accusati di crimini di guerra

Lo sostiene il New York Times, secondo cui il presidente vorrebbe i documenti pronti per il Memorial Day (27 maggio)
US Departement of Defence