Tim Cook in difesa della privacy degli utenti, dati siano cancellabili "on demand"

Il Ceo di Apple spinge per una legislazione in Usa che protegga i consumatori
iStock

Già favorevole a una legge federale per la protezione della privacy, il Ceo di Apple è favorevole a una legislazione che permetta ai consumatori di tenere traccia e cancellare "on demand" i dati che li riguardano. L'idea è stata scritta nero su bianco da Tim Cook in un editoriale sulla rivista Time. Secondo il numero uno del produttore di iPhone, "una legislazione federale sulla privacy che sia completa e significativa non dovrebbe solo mettere il consumatore nelle condizioni di controllare i propri dati ma anche di gettare luce sugli attori che trafficano i loro stessi dati da dietro le quinte...attualmente non c'è alcuno standard federale che protegga gli americani da queste pratiche".

Per questo, ha sostenuto Cook, la Federal Trade Commission (l'equivalente dell'AgCom italiana) dovrebbe "creare una clearinghouse per i broker di dati, obbligando questi ultimi a registrarsi e dando ai consumatori la possibilità di tenere traccia delle transazioni con cui i loro dati sono stati venduti e il potere di cancellare i dati stessi che li riguardano on demand, liberamente, facilmente e online, una volta per tutte".

La proposta di Cook segue il pressing sui giganti tech e dei social media esercitato dai legislatori Usa, che hanno chiamato a testimoniare i rispettivi leader tra cui Mark Zuckerberg (Facebook) e Jack Dorsey (Twitter).

Secondo Cook, che in passato ha criticato Zuckerberg per i vari scandali sulla gestioni dei dati culminati lo scorso marzo con il caso Cambridge Analytica, ha scritto: "La tecnologia ha il potenziale di continuare a cambiare il mondo in meglio ma non raggiungerà mai quel potenziale senza la piena fiducia della gente che la usa". Lo scorso ottobre, parlando da Bruxelles, Cook aveva paragonato la raccolta e vendita di dati degli utenti come un "complesso industriale" e aveva sostenuto che le informazioni personali sono "usate come armi contro di noi con una efficienza militare".

Altri Servizi

Usa: -701.000 posti di lavoro a marzo, la disoccupazione sale al 4,4%

Primi effetti del coronavirus, ma i dati si riferiscono solo fino al 12 marzo, all'inizio dell'applicazione delle misure restrittive per contenere la diffusione della pandemia

Wall Street, attesa per il rapporto sull'occupazione

Petrolio in rialzo dopo il diffuso ottimismo sul taglio della produzione
AP

Usa, effetto coronavirus: 10 milioni di disoccupati in due settimane

La scorsa settimana, 6,6 milioni di nuove richieste di sussidi di disoccupazione, il doppio della settimana precedente
Ap

Wall Street, attenzione alle richieste di disoccupazione

In programma anche il deficit della bilancia commerciale
AP

Coronavirus, Pence: "Situazione Usa comparabile a quella dell'Italia"

Il vicepresidente Usa: "Il futuro è nelle nostre mani". I casi negli Stati Uniti sono 189.633, i morti 4.081

Wall Street riparte dopo il primo trimestre peggiore della sua storia

Oggi atteso il dato sull'occupazione nel settore privato
AP

Trump allenta gli standard ambientali per le auto

Le nuove norme, che cancellano le misure volute da Obama, saranno subito portate in tribunale da Stati e gruppi ambientalisti

Cuomo: "Coronavirus sottovalutato". Nello Stato di New York, 75.795 casi e 1.550 morti

I positivi aumentati del 14% in un giorno, i morti del 27,2%
iStock

Wall Street, resta l'agitazione per coronavirus e petrolio

Dati in programma: indice dei prezzi e fiducia dei consumatori
AP

Coronavirus, Trump: picco a Pasqua, il numero di morti calerà molto entro giugno

Il presidente Usa intervistato da Fox News: "Se non avessi fatto nulla, avremmo rischiato 2,2 milioni di morti; avremo fatto un buon lavoro se saranno al massimo 200.000"
Ap