Tolleranza zero contro gli spacciatori, Trump chiede (ancora) la pena di morte

Il tycoon è intervenuto ad un rally in Pennsylvania ribadendo il concetto ed elogiando i paesi che già adottano la misura. Poi un messaggio per Usa2020: "Lo slogan sarà 'Manteniamo l’America grande'"

Donald Trump è tornato ad essere protagonista di un comizio elettorale, cogliendo l’occasione per ribadire concetti chiave nella sua Amministrazione e lanciare messaggi ai suoi avversari politici dentro e fuori i confini degli Stati Uniti. Dalla Pennsylvania, dove il tycoon è andato a sostenere il candidato repubblicano Rick Saccone, impegnato nelle elezioni speciali di martedì per un seggio alla Camera, il Presidente Usa ha ribadito la sua volontà di usare la pena di morte come arma per sconfiggere droghe e narcotraffico.

"Non ho fatto sondaggi sulla questione e non so se sia popolare", ha premesso l’inquilino della Casa Bianca, "ma penso che sia una discussione cui dobbiamo iniziare a pensare". "Queste persone (gli spacciatori ndr) stanno uccidendo i nostri figli e stanno uccidendo le nostre famiglie, e dobbiamo fare qualcosa. Non possiamo semplicemente continuare a creare comitati (i blue ribbon committee) in cui le persone parlano e parlano e parlano".

Come era facilmente preventivabile, Trump ha presto virato su altri argomenti ribadendo i successi della sua amministrazione in questo primo anno, facendo intuire - in maniera nemmeno troppo sottile - la sua volontà di correre anche per Usa2020 e facendo il punto della situazione rispetto ai rapporti con la Corea del Nord dopo che negli scorsi giorni la Casa Bianca ha confermato che entro maggio ci sarà il faccia a faccia con il leader nordcoreano Kim Jong Un. "Chissà cosa succederà?", ha detto Trump davanti alla folla. "Potrei lasciare l’incontro velocemente, o potremmo sederci e fare il più grande accordo per il mondo e per tutti questi paesi, inclusa la Corea del Nord, ed è francamente quello che spero accada".

Infine, nonostante le elezioni presidenziali del 2020 possano sembrare ancora lontane, il 45esimo presidente americano ha voluto scaldare i suoi sostenitori annunciando quale sarà il suo slogan per la prossima corsa elettorale. ”Il nostro nuovo slogan quando andremo in campagna sarà: ‘Keep America great!' (Manteniamo grande l’America, ndr)". E su chi vorrebbe avere contro come avversario Trump ha le idee altrettanto chiare: "Vorrei correre contro Oprah Winfrey. Adorerei batterla, conosco le sue debolezze". Il guanto di sfida è stato lanciato, ora non resta che aspettare se la nota conduttrice tornerà sui suoi passi dopo aver candidamente ammesso, nelle scorse settimane, che non ha alcuna intenzione di scendere in politica. 

 

Altri Servizi
Da sinista, l'administrator di UNDP, Achim Steiner, e l'a.d. di Eni, Claudio Descalzi

Eni e il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP) coopereranno per migliorare l'accessibilità a un'energia sostenibile in Africa e per contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. La partnership è la prima di questo genere tra lo UNDP e una compagnia energetica globale.

Moavero da NY, pronto a difendere in Europa una manovra per favorire la crescita in Italia

Il ministro degli Esteri chiede alla Ue di fare di più su migranti e Libia. Descalzi (Eni) sulla manovra: "Tutti gli italiani stanno lavorando a livello istituzionale e di imprese per il bene del Paese"

Trump incontrerà Rosenstein giovedì. Dimissioni, licenziamento o tutto fermo fino alle elezioni?

Il vicesegretario alla Giustizia ha nominato il procuratore speciale Mueller e supervisiona le indagini sulle ingerenze di Mosca nel voto del 2016. Dopo voci contrastanti su dimissioni e licenziamento, la notizia dell'incontro
AP

Trump sta con Kavanaugh: "Accuse totalmente politiche"

Il presidente sostiene il giudice nominato per la Corte Suprema

Wall Street, attenzione rivolta ai dazi Usa-Cina in vigore da oggi

Il presidente Trump impregnato a New York per i primi impegni alle Nazioni Unite, in attesa del suo discorso, domani, all'Assemblea generale
iStock

Trump alle Nazioni Unite: focus su Iran, commercio e sovranità

Il presidente Usa alla sua seconda apparizione al Palazzo di Vetro di New York, per la 73esima Assemblea generale. Lo scorso anno, minacciò di "distruggere totalmente" la Corea del Nord; ora si vanta dei nuovi rapporti con Pyongyang (con pochi risultati)
Ap

La guerra di Trump contro gli immigrati poveri

L'amministrazione non vuole concedere visti provvisori e Green Card agli stranieri che ricevano, o potrebbero ricevere, aiuti statali: no al "carico pubblico". E ha già abbassato ai minimi storici il numero massimo di rifugiati da accogliere

Comcast batte Fox all'asta: Sky è sua per 17,28 sterline ad azione (valutazione di 29,7 miliardi)

Dopo 21 mesi, si è conclusa la battaglia per il controllo della pay-tv britannica
Ap

Caso Kavanaugh, Christine Blasey Ford ha accettato di testimoniare giovedì

La donna che ha accusato di tentato stupro il giudice nominato da Trump per la Corte Suprema parlerà davanti alla commissione Giustizia del Senato
Ap

Sanzioni Usa all'Iran, l'Iraq rischia la paralisi

Baghdad chiede all'amministrazione Trump di essere esentata dal rispetto dei provvedimenti che scatteranno contro Teheran il 5 novembre, perché dipende ormai troppo dal Paese vicino (a causa degli Stati Uniti)
iStock