Trump all'attacco di uno dei leader del suo partito

Nel mirino del presidente, il senatore McConnell "reo" di non essere riuscito ad unire il Gop per abrogare e sostituire l'Obamacare. Il leader Usa verso la rottura con il Congresso a maggioranza repubblicana. Legislatore verso le dimissioni?

In circa 24 ore, Donald Trump ha attaccato tre volte uno dei leader chiave del suo stesso partito: il numero uno della maggioranza repubblicana al Senato, Mitch McConnell. Come suo solito, lo ha fatto prima su Twitter e poi parlando alla stampa dal suo golf club nel New Jersey. Da là ha insinuato possibili dimissioni (forzate?) del legislatore.

Il presidente americano ha inviato tre 'cinguettii' contro il repubblicano del Kentucky, che giorni fa sembra avere insinuato che la scarsa esperienza politica di Trump lo abbia spinto a nutrire "aspettative eccessive" sulle legislazioni chiave da approvare al Congresso (interamente controllato dal Gop).

Ieri sera il leader Usa aveva twittato: "Il senatore Mitch McConnell ha detto che ho 'aspettative eccessive' ma io non lo credo. Dopo 7 anni [trascorsi] a sentire Abrogare & Sostituire [l'Obamacare, la riforma sanitaria voluta nel 2010 da Barack Obama], perché non è ancora stato fatto?".

Questa mattina Trump è tornato a inveire: "Ci credete che Mitch McConnell, che ha gridato Abrogare & Sostituire per 7 anni, non è riuscito a fare nulla? L'Obamacare va abrigata & sostituita!".

E poi ha aggiunto: "Mitch, torna a lavorare" per portare sulla sua scrivania per essere firmate disegni di legge per abrogare e sostituire l'Obamacare, per tagliare le tasse e per modernizzare le infrastrutture Usa. Si tratta delle principali promesse fatte in campagna elettorale. "Ce la puoi fare!", ha aggiunto in un terzo tweet.

Chiaramente, al presidente non è piaciuto il fatto che al Senato il Gop non sia riuscito a racimolare i voti necessari per eliminare una riforma sanitaria spesso definita da Trump "un disastro" e che il partito repubblicano promette di abrogare da appunto sette anni. I senatori repubblicani non sono riusciti nemmeno a trovare un consenso sulla sola abrogazione dell'Obamacare, una mossa comunque pericolosa dal punto di vista politico perché avrebbe rischiato di lasciare milioni di americani (anche quelli che hanno votato per Trump alle elezioni del novembre scorso) senza una copertura medica. L'inquilino della Casa Bianca lo sapeva bene, visto che ha sempre spinto per l'abrograzione e la sostituzione dell'Obamacare.

L'ultimo duello verbale con McConnell è il segno della frustrazione di Trump anche perché con il senatore il presidente è sempre andato d'accordo. Il leader del Senato si è speso per Trump spingendo per la conferma della nomina alla Corte Suprema di Neil M. Gorsuch, l'unico successo ad oggi ottenuto a Capitol Hill. E la moglie, Elaine  Chao, è stata nominata segretario ai Trasporti. Ma ora i rapporti sembrano essersi incrinati. Non a caso, a chi a chiesto a Trump se McConnell dovrebbe pensare a dimettersi, lui ha risposto: "Se non ottiene l'abrogazione e la sostituzione [dell'Obamcare], se non ottiene una riforma fiscale ossia tagli alle aliquote e se non ottiene una cosa che è molto facile da ottenere - progetti infrastrutturali - allora fatemi questa domanda di nuovo".

L'attacco al senatore dimostra la crescente tensione tra Trump e il Congresso, che non è riuscito a portare a casa nessuna vittoria da quando il 20 gennaio scorso il 45esimo presidente ha messo piede alla Casa Bianca. E le probabilità che riescano a farlo al ritorno dalla pausa estiva sono basse visto che avrà due questioni urgenti da risolvere: l'innalzamento al tetto al debito, senza il quale gli Usa rischiano un default, e l'approvazione dei fondi per finanziare il governo, che altrimenti rischierà una paralisi o "shutdown".

Altri Servizi

"Hawaii sotto attacco missilistico. Cercate riparo". Il falso allarme scatena il caos nelle isole

Le "Hawaii sono sotto attacco missilistico. Cercate riparo immediato. Questa non è un'esercitazione". Questo messaggio è comparso sui cellulari degli americani, facendo immediatamente scattare l'allarme. Era un falso allarme

Banca centrale indonesiana contro bitcoin: rischio per la stabilità del sistema

L'istituto centrale già in passato non aveva riconosciuto le valute digitali come strumento legale di scambio, impedendo di fatto che potessero essere usate come forma di pagamento nel Paese asiatico.

Wsj accusa: 130.000 dollari a pornostar per silenzio su rapporti sessuali con Trump

Uno dei legali del presidente avrebbe predisposto il pagamento a Stephanie Clifford, il cui nome d'arte è Stormy Daniels. Si sarebbero conosciuti nel 2006, quando Trump era già sposato con Melania. La Casa Bianca smentisce.
AP

Trump gode di una salute eccellente (ma fa poco sport)

Lo ha fatto sapere la Casa Bianca, commentando il check up annuale a cui il presidente americano si è sottoposto all'ospedale militare Walter Reed.
AP

Troppi estremisti sui social: Facebook e Google al Senato Usa per spiegare cosa faranno

Nonostante le promesse e gli sforzi degli ultimi anni, sembra infatti che i colossi non riescano a eliminare queste posizioni radicali e radicalizzate dai loro siti.
iStock

Italia, Dbrs avverte: stabilità prossimo governo a rischio, non escluse nuove elezioni

L'agenzia canadese conferma il rating BBB (High) e l'outlook stabile. La ripresa continua. Debito pubblico e Npl ancora alti. Dalla chiamata alle urne del 4 marzo non si aspetta un vincitore. Ipotizza coalizione guidata da M5S

Usa: inflazione rafforzata a fine 2017, Fed verso rialzo tassi a marzo

Il rendimento del Treausry a due anni sopra il 2%, prima volta dal 2008. La banca centrale americana sarà più "falco" che "colomba"?

Trump lascia intatto (per ora) l'accordo sul nucleare, ultimatum ai partner Ue

Il presidente ha mantenuto il congelamento di sanzioni legate alla storica intesa raggiunta nel 2015 da Teheran e le principali potenze mondiali. Bruxelles ha 120 giorni per modificarla. Sanzionato capo magistratura iraniana

Bezos dona 33 milioni di dollari per studenti Dreamers: mio padre (adottivo) arrivò in Usa da minore e solo

Il Ceo di Amazon ricorda il caso personale: il secondo marito della madre atterrò in America da Cuba come parte del più grande esodo di minori non accompagnati dell'emisfero occidentale

Facebook annuncia cambiamenti al News Feed. Titolo giù del 5%

Più storie di amici e meno aziende e notizie. E si teme per la macchina pubblicitaria del colosso