Trump apre a soluzione diplomatica con la Corea del Nord. "Ho buon rapporto con Kim"

In una intervista con il Wall Street Journal, dallo studio ovale. Il presidente americano accusa Bannon di tradimento e promette un piano per le infrastrutture da 200 miliardi di dollari

Dopo mesi di attacchi diretti e minacce, adesso sembra che Donald Trump sia pronto a una soluzione diplomatica con la Corea del Nord, con cui il presidente americano avrebbe sviluppato buoni rapporti, nonostante le apparenze. Lo si legge in una intervista rilasciata da Trump al Wall Street Journal, in cui sostiene di avere "probabilmente un ottimo rapporto con Kim Jong Un", il leader della Corea del Nord.

Trump tuttavia non ha voluto dire se ha mai avuto un colloquio con Kim: "Non voglio fare commenti su questo. Non sto dicendo che lo ho avuto o non lo ho avuto (il colloquio). E' solo che non voglio commentare".

Le parole di Trump arrivano in un momento di massima tensione con la Corea del Nord, che continua a non ascoltare gli appelli della comunità internazionale che chiede a Pyongyang di porre fine ai test nucleari. La Corea del Nord inoltre non ha alcun rapporto diplomatico formale con gli Stati Uniti, anche se non è da escludere che ci siano stati incontri segreti tra le delegazioni dei due Paesi.

Ma Trump non ha solo parlato di Corea del Nord, nel corso di una intervista di 45 minuti nell'Ufficio Ovale della Casa Bianca. Il presidente americano ha infatti discusso del Messico, che "pagherà il muro" che Trump vuole costruire lungo il confine. Sul Nafta invece ha ancora un volta minacciato di voler porre fine all'accordo di libero scambio se Messico e Canada non riusciranno ad arrivare "a un'intesa conveniente per gli Stati Uniti. Un accordo di Trump", ha detto.

Il presidente ha attaccato il suo ex stratega, Steve Bannon, accusandolo di tradimento, ma lasciando aperta una porta. "Non conosco il significato della parola 'per sempre'".

Infine Trump ha discusso dei progetti del suo governo per i prossimi mesi, dopo l'approvazione della riforma fiscale. Il presidente ha parlato del pacchetto per rilanciare le infrastrutture americane, sostenendo che si trova al primo posto della sua agenda dei prossimi mesi. Trump aveva promesso un piano per le infrastrutture entro la scorsa estate. Adesso il presidente sostiene di voler trovare 200 miliardi di dollari federali per le strade e i ponti degli Stati Uniti.

Altri Servizi

Nasa: a Lockheed Martin la progettazione di un jet supersonico 'silenzioso'

Non deve creare il tipico boom che c'è con il superamento del cosiddetto "muro del suono"

Lockheed Martin si è aggiudicato una commessa della Nasa da quasi 250 milioni di dollari per lo sviluppo di un jet supersonico capace però di non creare il tipico boom che si crea con il superamento del cosiddetto "muro del suono"; in genere, la velocità di un tale aereo è cos" alta che le molecole dell'aria non fanno in tempo a spostarsi e vengono urtate creando appunto il bang supersonico. Così facendo, l'azienda e l'agenzia spaziale americana sperano di spianare la strada a regolamentazioni nuove per consentire questo tipo di voli.

La guerra commerciale con la Cina spaventa gli agricoltori americani

E sopratutto i candidati repubblicani che potrebbero rischiare di perdere le elezioni di Midterm in aree in cui il presidente Trump ha stravinto
iStock

Mentre Donald Trump vuole soddisfare una delle promesse centrali della sua campagna - fermare l'ascesa della Cina - deve affrontare la possibile ribellione di una delle aree centrali per la sua elezione nel 2016: agricoltori e altri produttori agricoli che potrebbero subire devastanti perdite se dovesse iniziare una guerra commerciale.

Arizona e Texas schierano la Guardia nazionale lungo il confine

Sono i primi due stati ad aver accettato la richiesta di Donald Trump. Intanto il Pentagono ha fatto sapere di voler schierare tra i 2.000 e i 4.000 militari al confine
iStock

Robert Lighthizer, l'architetto della guerra commerciale contro la Cina

Crede che dopo decenni di negoziati è il momento di agire contro Pechino. E all'interno della Casa Bianca non ha nessun ostacolo.
AP

Pressing dei democratici (e di Kelly) su Trump: siluri Pruitt

In 64 deputati hanno scritto una lettera. Anche secondo il capo di gabinetto della Casa Bianca, il capo dell'Agenzia per la protezione ambientale dovrebbe dimettersi

Facebook verificherà l'identità di chi vuole fare pubblicità politiche sul social

Zuckerberg annuncia nuove misure all'insegna della trasparenza per prevenire interferenze in stile russo. Conto alla rovesca per la testimonianza del Ceo al Congresso Usa

Sell-off a Wall Street con venti di guerra commerciale tra Usa e Cina

Per Mnuchin, è una possibilità. Casa Bianca: Trump può "assolutamente" vincere lo scontro con Pechino, che ha un'arma da 1.200 miliardi di dollari: i Treasury in portafoglio
AP

Wall Street: sell-off con minacce commerciali di Trump alla Cina

Jerome Powell, governatore della Federal Reserve: le tariffe fanno alzare i prezzi ma presto per dire se cambieranno l'outlook
iStock