Trump attacca Maduro e corteggia il voto latinoamericano

Il presidente Usa alla Florida International University per parlare a due platee: gli espatriati e i generali venezuelani

Il presidente statunitense Donald Trump, durante un discorso in programma a Miami, chiederà a Nicolas Maduro di lasciare il potere in Venezuela. Lo farà parlando a due diversi pubblici: i generali che mantengono alla guida del Paese il presidente non più riconosciuto dagli Stati Uniti e le decine di migliaia di venezuelani espatriati, che potrebbero essere decisivi, in Florida, alle elezioni presidenziali del 2020.

Il discorso alla Florida International University, nel cuore di questa comunità d'immigrati, sarà pronunciato a quasi un mese dall'autoproclamazione di Juan Guaido, capo dell'opposizione, a presidente ad interim, subito appoggiata da Washington, la prima capitale a prendere apertamente le parti degli oppositori del "dittatore" Maduro. Guaido ha chiesto l'aiuto dei militari, affermando che la rielezione di Maduro è stata illegittima e invocando nuove elezioni libere.

Nel suo recente discorso sullo stato dell'Unione, Trump ha usato l'esempio di Maduro per mettere in guardia dai pericoli di qualsiasi forma di socialismo, insinuando che i 'nuovi' democratici di sinistra potrebbero essere una minaccia per l'America. In un giorno festivo per gli Stati Uniti, in cui si celebrano i presidenti (Presidents' Day), Trump cercherà di accaparrarsi il voto venezuelano, una fetta importante del blocco di lingua spagnola, sempre più decisivo nello Stato in bilico della Florida, spesso cruciale per la vittoria alle presidenziali. Secondo i dati dello Stato, dei 14 milioni di elettori registrati, circa 36.000 sarebbero nati in Venezuela e vivrebbero soprattutto nelle contee di Miami-Dade e Broward; il 65% di questa comunità è andato a votare.


Le sanzioni e gli aiuti

L'amministrazione Trump ha mostrato al gigante petrolifero statale Petroleos la strada per evitare le sanzioni statunitensi, quando il dipartimento del Tesoro ha detto che "prenderebbe in considerazione la possibilità di rimuovere le sanzioni" su coloro che compiono passi concreti per "ristabilire l'ordine democratico" in Venezuela. Allo stesso tempo, il dipartimento del Tesoro ha annunciato l'imposizione di sanzioni su cinque 'fedelissimi' di Maduro - "l'illegittimo ex presidente" - tra cui il comandante della guardia presidenziale, il direttore dell'intelligence venezuelana, il ministro del Petrolio e il presidente di Petroleos.

Il senatore Marco Rubio e il deputato Mario Diaz-Balart, entrambi repubblicani eletti in Florida, sono andati domenica al confine tra Venezuela e Colombia per visitare le strutture che ricevono gli aiuti umanitari statunitensi. Guaido punta su questi aiuti per persuadere i militari a riconoscerlo come presidente e a creare un corridoio umanitario, mentre Maduro ha ordinato alle forze armate di bloccarli, perché giudicati un'intrusione americana. Garrett Marquis, portavoce del consigliere per la Sicurezza nazionale, John Bolton, ha detto che gli Stati Uniti hanno predisposto quasi 200 tonnellate di aiuti per i venezuelani e che la comunità internazionale ha promesso oltre 100 milioni di dollari per fronteggiare l'emergenza.

Altri Servizi

BlackRock diventerà socio di maggioranza nel proprietario di Sport Illustrated

Si tratta di Authentic Brands, che controlla anche i diritti legati a Marilyn Monroe e Muhammad Ali

Il più grane asset manager al mondo scommette sul private equity. BlackRock sta per prendere la quota di controllo di Authentic Brands, gruppo con sede a New York che ha le licenze di 50 marchi tra l'intrattenimento e il lifestyle che generano ogni anno 9,3 miliardi di dollari. 

Tsai (Alibaba) compra Brooklyn Nets e Barclays Arena per 3,5 mld $

Finisce l'era del russo Mikhail Prokhorov, artefice dello spostamento dal New Jersey a New York
Ap

I Brooklyn Nets hanno un nuovo proprietario. Il vicepresidente esecutivo di Alibaba Group, Joe Tsai, ha esercitato l'opzione di acquisto per le quote della società non ancora in suo possesso (il 51%), mettendo fine all'era di Mikhail Prokhorov, il magnate russo che aveva spostato la franchigia Nba - il massimo campionato professionistico di pallacanestro di Stati Uniti e Canada - dal New Jersey a New York.

Usa verso proroga di 3 mesi per permettere a Huawei di acquistare da fornitori Usa

La Casa Bianca ha subito le pressioni delle società tecnologiche Usa, preoccupate dalla possibilità di perdere diversi miliardi di dollari
AP

Afghanistan, Trump stringe i tempi per un accordo con i talebani

Il presidente, contrario alla presenza di soldati Usa nel Paese, vuole trovare una soluzione prima delle presidenziali del prossimo anno
AP

GE rimbalza: Ceo compra 2 mln $ di azioni dopo accusa di frode in stile Enron

Ieri il tonfo maggiore da 11 anni dopo la diffusione di un rapporto redatto da colui che aveva avvertito sullo schema Ponzi creato da Bernie Madoff

La Fda rilancia la lotta per mettere immagini choc sui pacchetti di sigarette

L'agenzia federale perse la battaglia legale contro le multinazionali nel 2012

Wall Street, focus sul commercio e sui segnali di recessione

Dati in programma: avvio di nuovi cantieri e fiducia dei consumatori
AP

Huawei ha aiutato i governi di Uganda e Zambia a spiare oppositori politici (Wsj)

Il colosso cinese, che domina i mercati africani, ha respinto ogni accusa
AP