Trump attacca Maduro e corteggia il voto latinoamericano

Il presidente Usa alla Florida International University per parlare a due platee: gli espatriati e i generali venezuelani

Il presidente statunitense Donald Trump, durante un discorso in programma a Miami, chiederà a Nicolas Maduro di lasciare il potere in Venezuela. Lo farà parlando a due diversi pubblici: i generali che mantengono alla guida del Paese il presidente non più riconosciuto dagli Stati Uniti e le decine di migliaia di venezuelani espatriati, che potrebbero essere decisivi, in Florida, alle elezioni presidenziali del 2020.

Il discorso alla Florida International University, nel cuore di questa comunità d'immigrati, sarà pronunciato a quasi un mese dall'autoproclamazione di Juan Guaido, capo dell'opposizione, a presidente ad interim, subito appoggiata da Washington, la prima capitale a prendere apertamente le parti degli oppositori del "dittatore" Maduro. Guaido ha chiesto l'aiuto dei militari, affermando che la rielezione di Maduro è stata illegittima e invocando nuove elezioni libere.

Nel suo recente discorso sullo stato dell'Unione, Trump ha usato l'esempio di Maduro per mettere in guardia dai pericoli di qualsiasi forma di socialismo, insinuando che i 'nuovi' democratici di sinistra potrebbero essere una minaccia per l'America. In un giorno festivo per gli Stati Uniti, in cui si celebrano i presidenti (Presidents' Day), Trump cercherà di accaparrarsi il voto venezuelano, una fetta importante del blocco di lingua spagnola, sempre più decisivo nello Stato in bilico della Florida, spesso cruciale per la vittoria alle presidenziali. Secondo i dati dello Stato, dei 14 milioni di elettori registrati, circa 36.000 sarebbero nati in Venezuela e vivrebbero soprattutto nelle contee di Miami-Dade e Broward; il 65% di questa comunità è andato a votare.


Le sanzioni e gli aiuti

L'amministrazione Trump ha mostrato al gigante petrolifero statale Petroleos la strada per evitare le sanzioni statunitensi, quando il dipartimento del Tesoro ha detto che "prenderebbe in considerazione la possibilità di rimuovere le sanzioni" su coloro che compiono passi concreti per "ristabilire l'ordine democratico" in Venezuela. Allo stesso tempo, il dipartimento del Tesoro ha annunciato l'imposizione di sanzioni su cinque 'fedelissimi' di Maduro - "l'illegittimo ex presidente" - tra cui il comandante della guardia presidenziale, il direttore dell'intelligence venezuelana, il ministro del Petrolio e il presidente di Petroleos.

Il senatore Marco Rubio e il deputato Mario Diaz-Balart, entrambi repubblicani eletti in Florida, sono andati domenica al confine tra Venezuela e Colombia per visitare le strutture che ricevono gli aiuti umanitari statunitensi. Guaido punta su questi aiuti per persuadere i militari a riconoscerlo come presidente e a creare un corridoio umanitario, mentre Maduro ha ordinato alle forze armate di bloccarli, perché giudicati un'intrusione americana. Garrett Marquis, portavoce del consigliere per la Sicurezza nazionale, John Bolton, ha detto che gli Stati Uniti hanno predisposto quasi 200 tonnellate di aiuti per i venezuelani e che la comunità internazionale ha promesso oltre 100 milioni di dollari per fronteggiare l'emergenza.

Altri Servizi

Usa: venti gruppi farmaceutici accusati di avere gonfiato i prezzi

Sell-off a Wall Street per Teva e Mylan. Si temono multe e pagamento di danni

Un cartello per gonfiare artificialmente i prezzi di oltre un centinaio di farmaci, con punte del mille per cento. E' questa l'accusa lanciata da 44 stati americani capitanati dal Connecticut contro 20 produttori di farmaci generici che includono la svizzera Novartis e la sua controllata tedesca Sandoz, le statunitensi Pfizer e Mylan e l'israeliana Teva.

Operazioni sospette di Trump e Kushner, Deutsche Bank ignorò l'allerta antiriciclaggio

Il New York Times: i vertici della banca ignorarono le segnalazioni dei dipendenti nel 2016-2017
AP

Venezuela, Usa al lavoro per tenere fuori Russia e Cuba

Ue e Gruppo di Lima, intanto, lavorano a un negoziato tra Maduro e l'opposizione
AP

Trump vuole graziare dei militari condannati o accusati di crimini di guerra

Lo sostiene il New York Times, secondo cui il presidente vorrebbe i documenti pronti per il Memorial Day (27 maggio)
US Departement of Defence

Trump pro vita, ma contro le leggi in Alabama e Missouri

Il presidente su Twitter: "Sono fortemente pro vita, con tre eccezioni: stupro, incesto e per proteggere la vita della madre. La stessa posizione di Ronald Reagan". L'offensiva dei repubblicani punta alla Corte Suprema e a cancellare il diritto all'aborto
ap

Biden lancia ufficialmente la sua campagna con un duro attacco a Trump: "Vomita odio"

L’ex vicepresidente americano, a Philadelphia per il primo grande comizio verso Usa 2020, ha lanciato l'appello all'unità
Ap

Boeing, completato l'aggiornamento del software: i 737 max sono pronti a volare

La ho annunciato la società in una nota in cui ha dichiarato di aver effettuato test su 207 voli, per oltre 360 ore
Ap

Usa2020, Obama lancia un fondo per finanziare la nomination democratica

L’ex presidente sosterrà i candidati del partito dell’asinello attraverso il "Democratic Unity Fund"

Marco Glaviano: il fotografo delle top model con la passione per il jazz

Fino al 15 giugno 2019, le sue opere esposte alla Space Gallery St Barth/Soho a New York. Il suo lavoro più bello? Ritratti di jazzisti in un libro ancora da pubblicare
Space Gallery St Barth/Soho

Stormy Daniels rinuncia all'ultima causa contro l'ex legale di Trump

La pornostar aveva accusato Micheal Cohen di collusione con il legale che la rappresentava all’epoca dell’accordo da 130mila dollari per il silenzio sui rapporti con il tycooon
Ap