Trump crede in un'Europa forte. Italia partner commerciale e contro Isis

Il presidente americano ha incontrato alla Casa Bianca il presidente del consiglio, Paolo Gentiloni. Bene l'Italia sulla Libia, ma da noi non ci sarà nessun aiuto

Nonostante abbia sostenuto la Brexit e più volte abbia dato il suo appoggio a candidati anti Europa, Donald Trump si conferma un sostenitore dell'Unione. "Un'Europa forte è molto molto importante sia per me che per gli Stati Uniti", ha detto nella conferenza stampa di ieri alla Casa Bianca insieme al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni. I due politici hanno parlato dei rapporti commerciali tra Italia e Stati Uniti, che sono fondamentali e che devono essere "reciproci", ha detto Trump. Allo stesso tempo il presidente americano ha ricordato come l'Italia sia uno dei principali partner commerciali degli Stati Uniti, "anche se in pochi lo sanno".

C'è poi la questione terrorismo: per Trump l'Italia è un alleato fondamentale nella lotta all'estremismo islamico e ha fatto e fa un lavoro importante in Libia. Tuttavia gli Stati Uniti "non hanno alcuna intenzione di contribuire anche in Libia, visto che già hanno tanti impegni in tutto il mondo", ha detto Donald Trump. La conferenza stampa è durata poco più di venti minuti, nei quali trump ha ribadito anche di non vedere l'ora di incontrare Papa Francesco, anche se non c'è nessun appuntamento ufficiale. Allo stesso tempo Trump ha detto di essere pronto al suo viaggio in Italia, per il G7 di Taormina, in Sicilia.

Un altro argomento toccato da Trump è stato quello della Corea del Nord: si è infatti detto "fiducioso" del ruolo che la Cina può avere per stabilizzare la situazione in Corea del Nord. "Ho grande rispetto per il presidente cinese [Xi Jinping]; mi è piaciuto molto, ha lavorato sodo e non abbiamo mai visto la Cina farlo cos" tanto come ora", ha detto Trump aggiungendo che "ci stiamo muovendo rapidamente. Stiamo facendo molto lavoro. Vedremo cosa succede".

Infine la politica interna: per Trump a breve ci sarà una riforma della sanità, nonostante il fallimento di qualche settimana fa del documento sostenuto dalla Casa Bianca e bocciato dai repubblicani al Senato. "faremo la riforma della sanità e sarà un buona riforma", ha concluso.

Altri Servizi

Alphabet: i conti tengono nonostante la fuga degli inserzionisti da YouTube

Utili in rialzo del 29% nel primo trimestre e ricavi in aumento del 22%. Il cost-per-clickè sceso del 21% sui siti Google
Shutterstock

Alphabet ha chiuso il suo primo trimestre fiscale con utili per 5,43 miliardi, in rialzo dai 4,2 miliardi dello stesso periodo del 2016 (+29%). Al netto di voci straordinarie, i profitti per azione sono passati a 7,73 dollari da 6,02 dollari ma gli analisti si aspettavano quota 7,39 dollari. I ricavi sono aumentati del 22% a 24,75 miliardi, oltre le attese per 24,22 miliardi.

United: i bonus diventano legati all'esperienza dei passeggeri

Il Ceo non assumerà automaticamente il ruolo di presidente del cda nel 2018, come previsto. La compagnia aerea si riorganizza dopo le polemiche legate al passeggero prelevato violentemente da un aereo in overbooking
United

Bonus dei dipendenti legati all'esperienza dei passeggeri e niente promozione automatica dell'amministratore delegato. Sono queste le principali modifiche organizzative decise da United Airlines, la compagnia aerea travolta dalle polemiche dopo che la polizia aeroportuale di Chicago aveva prelevato di peso un passeggero da un aereo in overbooking della compagnia. Il risultato? L'uomo ultra sessantenne ha perso due denti, ha subito una concussione oltre a una frattura del naso. L'azienda ha rimborsato tutti i passeggeri di quel volo e ha dato il via a un'inchiesta interna.

Amazon: nel primo trimestre, utili e ricavi cresciuti più delle stime

La divisione di cloud computing continua a premiare. Svelate per la prima volta le vendite associate alla logistica. Nuovo record per il titolo del gruppo
AP

Pagato dalla Russia, il Pentagono apre un'indagine su Flynn

Ha ricevuto denaro senza autorizzazione dell'esercito come generale in pensione. Si intensificano le polemiche sull'ex consigliere per la Sicurezza nazionale del presidente Trump, dimessosi dopo meno di un mese dal suo giuramento

Dal muro con il Messico alla riforma fiscale: i primi 100 giorni di Trump

Un periodo trascorso tra promesse, polemiche, contraddizioni e contrapposizioni. Tra i momenti più importanti, il record del Dow Jones, la bocciatura della riforma sanitaria alla Camera, gli screzi con gli alleati della Nato, i missili lanciati in Siria

O'Sullivan a Trump: senza Europa, niente America Great Again

L'ambasciatore Ue negli Stati Uniti, da New York, critica il focus dell'amministrazione Usa sugli accordi bilaterali e sui deficit commerciali. Il presidente americano non è cheerleader dell'integrazione Ue ma ha bisogno di Vecchio Continente prospero

Riforma sanitaria Usa, dai conservatori un 'sì' a Trump

I membri del Freedom Caucus approvano le modifiche, dopo il 'no' che aveva costretto i repubblicani a ritirare la proposta di legge lo scorso 24 marzo, in assenza del sostegno necessario
AP

L'ammiraglio Harris (Uspacom): "La Corea del Nord è una minaccia per le Hawaii"

Harris ha suggerito la possibilità di "installare una difesa missilistica alle Hawaii". "Non condivido la vostra sicurezza" sul fatto che Pyongyang "non cercherà di attaccare gli Stati Uniti, una volta capace di farlo"