Trump: "Forse meglio aspettare le elezioni prima di un accordo con la Cina"

Il presidente Usa: "Non ho una scadenza, mi piace l'idea di attendere"

Il presidente statunitense, Donald Trump, ha dichiarato che potrebbe essere meglio aspettare che si svolgano le elezioni del 2020 prima di firmare un accordo commerciale con la Cina. "In un certo modo, mi piace l'idea di aspettare fin dopo le elezioni per un accordo con la Cina, ma loro vogliono farlo ora; vedremo. Non ho una scadenza" ha dichiarato Trump, che ha parlato da Londra, dove si trova per il vertice della Nato.

"Farò un accordo molto buono se voglio farlo. Non so se lo voglio fare, lo scopriranno presto" ha aggiunto. Stati Uniti e Cina hanno imposto dazi reciproci per miliardi di dollari sin dal 2018; il 15 dicembre, dovrebbero scattare nuovi dazi statunitensi sui prodotti cinesi. Da settimane, le delegazioni dei due Paesi stanno lavorando per concludere la cosiddetta 'Fase uno' dell'intesa.

Altri Servizi

Iraq, Usa pronti a tagliare 250 milioni in aiuti militari se le truppe saranno cacciate

Tensione tra i due Paesi dopo il raid contro il generale iraniano Soleimani
White House /Shealah Craighead

L'amministrazione statunitense è pronta a tagliare 250 milioni di dollari in aiuti militari all'Iraq, già approvati dal Congresso, nel caso in cui Baghdad decidesse di espellere le truppe statunitensi presenti nel Paese; inoltre, è pronta a rivedere complessivamente la rete di assistenza economica e militare a Baghdad. Lo scrive in esclusiva il Wall Street Journal, che ha avuto accesso allo scambio di e-mail sull'argomento tra il dipartimento di Stato e quello della Difesa. Le tensioni tra i due Paesi sono nate il 3 gennaio, con il raid statunitense a Baghdad in cui è morto il generale iraniano Qassem Soleimani, condotto senza l'autorizzazione delle autorità irachene. 

Trump prende di mira le linee guida nutrizionali per i pranzi a scuola di Michelle Obama

E lo fa il giorno in cui l'ex First Lady compie gli anni

L’amministrazione Trump si e’ mossa per eliminare le linee guida nutrizionali per i pasti offerti a scuola volute fortemente dall’ex First Lady, Michelle Obama. E lo fa il giorno del suo compleanno.

Gli Usa celebrano Martin Luther King

È l'unico cittadino statunitense cui sia stata dedicata una giornata di festa nazionale

Nel 1965, le marce da Selma a Montgomery, in Alabama, furono un momento fondamentale della rivolta per i diritti civili negli Stati Uniti; diritti per cui, secondo associazioni e comunità afroamericane, è ancora necessario combattere. Per questo, ancora oggi è fondamentale celebrare Martin Luther King, il leader della lotta per l'uguaglianza razziale, premiato nel 1964, a soli 35 anni, con il Nobel per la Pace, e ucciso il 4 aprile 1968 a Memphis con un colpo di fucile alla testa.

Dibattiti Dem, si cambia: l'Iowa decisivo per la partecipazione dei candidati 'minori'

Oltre ai soliti sei (Biden, Warren, Sanders, Buttigieg, Klobuchar, Steyer), potrà qualificarsi al prossimo confronto chi otterrà almeno un delegato ai caucus che apriranno la corsa alla nomination

I candidati alle primarie democratiche che otterranno un delegato ai caucus dell'Iowa del 3 febbraio potranno partecipare al dibattito in New Hampshire del 7, in previsione delle primarie nel Granite State. È questa la novità decisa dai vertici del partito democratico per dare una possibilità ai candidati meno visibili, penalizzati dalle regole più severe per la qualificazione all'ultimo dibattito che avevano permesso solo a sei candidati di salire sul palco.

Boeing alle prese con nuovo problema a software 737 MAX

Potrebbe slittare ulteriormente il ritorno in servizio del jet
Ap

Boeing e’ alle prese con un nuovo problema al software del 737 MAX, che potrebbe rallentare il ritorno in servizio del jet, a terra dallo scorso marzo dopo essere stato coinvolto in due incidenti che hanno provocato la morte di 346 persone.

Usa 2020: stasera il dibattito Dem, il 3 febbraio si vota in Iowa

Ultimo confronto tra i candidati prima dell'inizio della. corsa verso la nomination
AP

Va in scena il settimo dibattito tra i candidati alla nomination democratica per le presidenziali statunitensi, l'ultimo prima dell'inizio delle primarie, previsto tra tre settimane. Sarà il dibattito con il minor numero di partecipanti, frutto dei requisiti più severi per la qualificazione e di un campo di pretendenti che, pian piano, si sta assottigliando.

Inizia formalmente il processo contro Trump

Lette le accuse contro di lui, ma il 'vero' inizio è in programma martedì; Trump è il terzo presidente sotto accusa nella storia Usa
Ap

I deputati democratici scelti come 'pubblico ministero' hanno letto in Senato i due articoli di impeachment contro il presidente statunitense Donald Trump, accusato di abuso di potere e intralcio al Congresso. Questo significa che il processo in Senato si è ufficialmente aperto. Oggi, comunque, sono in programma solo dei passaggi formali. Il processo non inizierà prima di martedì prossimo. Più tardi, è atteso il giuramento del giudice capo della Corte Suprema, John Roberts, che presiederà il processo.

Commercio: Usa e India preparano un accordo, forse Trump a New Delhi

Lo scrive il Wsj; negli ultimi mesi, tensioni aumentate
ap

Stati Uniti e India stanno lavorando a un accordo commerciale limitato che potrebbe essere presentato durante una potenziale visita a New Delhi del presidente Donald Trump nelle prossime settimane. Lo scrive il Wall Street Journal, citando fonti statunitensi e indiane. Il 'mini accordo', com'è stato descritto da un ex funzionario statunitense, servirebbe a ridurre le preoccupazioni sulle pratiche commerciali indiane e a far rientrare il Paese asiatico nella lista dei Paesi emergenti esentati da alcuni dazi, da cui è stato recentemente escluso. Negli ultimi mesi, le tensioni commerciali tra i due Paesi sono aumentate, dopo la decisione dell'India di imporre dazi su 28 prodotti statunitensi, definita "inaccettabile" da Trump. Washington è inoltre irritata dalla scelta di New Delhi di imporre regole più restrittive sull'e-commerce che danneggerebbero le aziende statunitensi che operano in India. 

Italia partner country del Winter Fancy Food Show 2020 a San Francisco

Sara' Paese Partner anche per l'edizione estiva

L’Italia sarà Paese Partner del Winter Fancy Food Show, il più grande evento commerciale della West Coast dedicato alle specialità alimentari, che si svolgerà dal 19 al 21 Gennaio 2020, al Moscone Center di San Francisco. Si tratta della prima volta che un Paese ottiene questo riconoscimento da parte della Specialty Food Association proprietaria e produttrice dello show che quest’anno avrà’ la sostenibilità, genuinità ed autenticità come temi centrali.

Wall Street ottimista, Pil cinese in linea con le stime

Oggi, atteso il dato sull'avvio di nuovi cantieri
AP