Trump incassa la prima vittoria: approvata la riforma sanitaria

217 a favore, 213 contrari; e la riforma sanitaria passa l'esame della Camera. Trump festeggia e si dice fiducioso, ma resta da affrontare lo scoglio del Senato
AP

L’American Health Care Act è realtà. Dopo aver collezionato due fallimenti consecutivi i repubblicani sono riusciti a far passare la legge al voto della Camera, seppure con una maggioranza rosicata. I ‘sì' sono stati 217, i ‘no’ 213; tutti contrari i democratici. Il presidente Donald Trump ha cos" potuto festeggiare la sua prima vera vittoria, e lo ha fatto convocando una conferenza stampa nel Girdino ele Rose della Casa Bianca. “Parliamo di quanto sia grandiosa questa riforma - ha detto, ricordando quelli che ritiene essere i pregi di questo disegno di legge - perché che questa è stata una vittoria incredibile lo sappiamo già tutti”.

ASCOLTA IL PODCAST DELLA PUNTATA

Era un Donald Trump sorridente e rilassato quello visto ieri a Washington, sopratutto un Trump vittorioso. Fino a pochi giorni fa però spirava un’aria ben diversa nello studio ovale. Il traguardo dei primi 100 giorni di presidenza aveva sottolineato tutti fallimenti e gli errori della nuova amministrazione, passi falsi che i ‘Comedy Show’ statunitensi non avevano mancato di sottolineare. Su tutti ha colpito nel segno Steve Colbert, il conduttore del ‘Late Night Show’ della Cbs, la cui satira - a tratti davvero molto spinta - ha tenuto incollati allo schermo 5 milioni di americani ed è costata al comico dure critiche. Ma alla fine, potrebbe aver pensato oggi Trump, ride bene chi ride ultimo.

E’ ancora presto però per brindare alla vittoria. Trump ha ottenuto s" il suo primo vero successo politico in Congresso, ma ora l’ultima parola spetta al Senato e l’esito del voto non è affatto scontato. I democratici - e anche diversi repubblicani - si dicono scettici sopratttutto sulle misure proposte per tutelare le persone affette da malattie preesistenti, che rischiano di veder aumentati di molto i loro premi assicurativi. A prescindere da quello che il futuro riserverà a Trump però una cosa è certa: questa vittoria gli dà ora la forza di portare avanti gli altri progetti di riforma, come quello fiscale e quello sulle infrastrutture. Soprattutto però Trump potrebbe aver compiuto ieri un ulteriore passo avanti nel suo percorso di ‘apprendistato’, per trasformarsi dal businessman allo statista che gli viene richiesto di essere nello studio ovale. La sua prima vittoria politica infatti gli ha insegnato come funzionano le cose a Washington; sono la pazienza, il dialogo e la discussione gli strumenti necessari a conseguire i risultati, non certo l’impulsività e l’irascibilità con cui si è fino ad ora rapportato con il Congresso.


Canzone del girono: Bob Dylan - Paths Of Victory

Altri Servizi

Russiagate: arriva il procuratore speciale chiesto dai democratici

Robert Mueller, il predecessore del capo dell'Fbi silurato dal presidente, guiderà l'inchiesta sull'interferenza di Mosca nelle elezioni Usa. Trump: avanti con l'inchiesta, nessuna collusione tra mia campagna e "soggetti stranieri"

Dopo tante polemiche, i democratici hanno ottenuto quello che volevano ma che la Casa Bianca reputava non necessario: il dipartimento americano di Giustizia ha scelto un procuratore speciale a cui affidare la guida delle indagini sull'interferenza della Russia nelle elezioni presidenziali americane e sui possibili legami tra la campagna di Trump e funzionari russi.

La più antica Camera di Commercio del Nord America ritorna a svolgere un ruolo centrale nel coordinamento dell’area Nafta. La CCIE di New York è stata eletta a rappresentare tutte le nove camere di commercio dell’area area Nafta (Canada, Stati Uniti e Messico).

Cisco annuncia altri 1.100 esuberi

Il gruppo ha chiuso un trimestre migliore del previsto ma l'outlook sui ricavi ha deluso. Tonfo dell'8% del titolo nel dopo mercato

Cisco Systems ha chiuso il suo terzo trimestre fiscale con utili e ricavi superiori alle stime degli analisti fornendo però un outlook deludente. Inoltre, il gruppo che fornisce soluzioni di rete ha detto che eliminerà altri 1.100 posti di lavoro, che vanno ad aggiungersi ai 5.500 posti già annunciati in un piano di ristrutturazione lo scorso agosto.

Trump in Arabia Saudita svelerà il progetto di una 'Nato araba'

L'idea non è nuova, ma è apertamente sostenuta dal governo statunitense per la prima volta. Il presidente annuncerà anche un accordo per la vendita di armi del valore di circa 100 miliardi di dollari

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, svelerà nel suo imminente viaggio in Arabia Saudita il progetto di una "Nato araba", che dovrebbe avere il compito di guidare la lotta contro il terrorismo e tenere sotto controllo l'Iran. Oltre al piano per la nuova organizzazione per la sicurezza regionale, Trump dovrebbe annunciare uno dei più ampi accordi per la vendita di armi nella storia. A scriverlo è Josh Rogin, sul Washington Post.

Indebitamento delle famiglie americane supera il picco pre-crisi

Vale 12.730 miliardi di dollari, 50 miliardi di dollari oltre il precedente picco messo a segno nel terzo trimestre del 2008 ossia in piena recessione. La Fed di New York: non c'è da festeggiare né da allarmarsi

L'indebitamento delle famiglie americane è cresciuto per l'undicesimo trimestre di fila tra gennaio e marzo scorsi e ha sorpassato i livelli pre-crisi. Se in generale onorano i propri impegni nei confronti dei creditori, sono gli studenti ad avere maggiori difficoltà con debiti pari a 1.340 miliardi.

Wall Street archivia peggiore seduta del 2017: agenda Trump a rischio?

Il caos che ha travolto la Casa Bianca preoccupa: si teme che il taglio alle tasse ritardi o non si materializzi. Si parla anche di impeachment. Vix in volata. Fuga verso i porti sicuri di Treasury e oro
AP

Wall Street ha messo a segno la seduta peggiore dallo scorso settembre. Il sell-off è stato provocato da Donald Trump, il presidente americano che spesso si è vantato della performance dell'azionario successiva alla sua vittoria alle elezioni presidenziali americane dell'8 novembre scorso ma su cui oggi, come il suo portavoce, ha evitato di commentare. Gli indici hanno registrato cali superiori all'1,6% con il Nasdaq Composite che dopo due sedute record ha ceduto il 2,6%. I guadagni del mese di maggio sono stati annullati

Trump mette in vendita mega tenuta ai Caraibi per 28 milioni di dollari

La proprietà affaccia sulla spiaggia dell’isola di St Martin. Potrebbe garantire al presidente americano una plusvalenza di oltre 8 milioni di dollari
Sotheby’s International Realty

L’enorme e sontuosa tenuta del presidente americano Donald Trump sull’isola caraibica di St Martin è in vendita per 28 milioni di dollari. La tenuta era stata acquistata dal miliardario di New York nel 2013.

Russiagate, tutto quello che sappiamo sui rapporti con Mosca

Flynn, Comey e l'Fbi, i segreti di Israele sull'Isis. Trump rischia l'impeachment?
Ap

Potrebbe diventare uno dei più grandi scandali americani dal Watergate e portare Donald Trump verso la procedura di impeachment, proprio come Richard Nixon nel 1974. Ogni giorno si aggiungono nuovi dettagli nella lunga lista di contatti, errori, bugie e cambi di direzione nella questione dei rapporti tra il presidente americano e Mosca, il Russiagate. Ecco quello che sappiamo finora.

Ford taglia 1.400 posti in Usa e Asia per compiacere Wall Street. E Trump?

Dopo iniziali tensioni con la nuova amministrazione, il gruppo aveva deciso di annullare un investimento da 1,6 miliardi di dollari in Messico. Cosa dirà il presidente di questa mossa pensata per abbassare i costi?
Ford Motor

Ford Motor ha detto che intende ridurre del 10% la propria forza lavoro in Nord America e Asia, una mossa volta a ridurre i costi e a sostenere i profitti; è il segno di come il settore auto americano e cinese si stia raffreddando dopo anni record.