Trump pro vita, ma contro le leggi in Alabama e Missouri

Il presidente su Twitter: "Sono fortemente pro vita, con tre eccezioni: stupro, incesto e per proteggere la vita della madre. La stessa posizione di Ronald Reagan". L'offensiva dei repubblicani punta alla Corte Suprema e a cancellare il diritto all'aborto
ap

Il presidente statunitense, Donald Trump, si è dichiarato "pro vita", in una serie di tweet pubblicati nella notte tra sabato e domenica, ma si è espresso contro le nuove leggi che vietano l'aborto in Alabama - dove è già stata promulgata - e Missouri - che sarà presto firmata dal governatore - che impediscono l'interruzione di gravidanza anche in caso di stupro e incesto. "Sono fortemente pro vita, con tre eccezioni: stupro, incesto e per proteggere la vita della madre. La stessa posizione di Ronald Reagan" ha scritto Trump.

Il presidente ha poi aggiunto: "Siamo arrivati molto lontano negli ultimi due anni con 105 magnifiche nuove leggi (molte di più arriveranno), due grandi giudici alla Corte Suprema, e l'intero nuovo e positivo atteggiamento sul diritto alla vita. La sinistra radicale, con l'aborto avanzato (e peggio), sta implodendo su questa questione. Dobbiamo restare uniti e vincere per la vita nel 2020. Se siamo matti e non restiamo UNITI, tutti i nostri successi per cui abbiamo duramente combattuto spariranno rapidamente!". Molti candidati alle presidenziali del prossimo anno si sono pubblicamente schierati contro le nuove leggi in Missouri e Alabama, compreso l'unico sfidante di Trump alle primarie repubblicane, Bill Weld, ex governatore del Massachusetts.

Le nuove leggi fanno parte di un'offensiva avviata da vari Stati guidati da governatori repubblicani che mira alla Corte Suprema, con l'obiettivo di ribaltare la sentenza del 1973 sul caso "Roe vs Wade" - che sancì il diritto della donna di abortire - grazie alla maggioranza conservatrice nel massimo tribunale statunitense. In Alabama, la nuova legge proibisce l'aborto anche in caso di stupro e incesto e prevede pene fino a 99 anni di carcere per i medici che eseguono le interruzioni di gravidanza. In Missouri, la nuova legge vieta l'aborto dopo 8 settimane e, come in Alabama, sono previste eccezioni solo se la donna rischia di morire. Pochi giorni fa, inoltre, la Georgia è diventato il quarto Stato a firmare una legge che vieta l'interruzione di gravidanza dal momento in cui viene rilevato il battito cardiaco del feto, ovvero dopo circa 6 settimane.

Tutte le nuove leggi, anche quelle che altri Stati stanno per adottare, saranno poi probabilmente bocciate in tribunale; alcuni anti-abortisti hanno detto chiaramente che è ciò che vogliono, in modo da poter portare il tema davanti ai nove giudici della Corte Suprema. "È progettata sotto ogni profilo per ottenere proprio questo" ha detto Terri Collins, la deputata repubblicana statale che ha sponsorizzato la legge in Alabama.

"Questa iniziativa dell'Alabama, e le iniziative in corso in 29 Stati, rappresentano un attacco senza quartiere alla libertà riproduttiva delle donne e ai nostri diritti civili fondamentali" ha detto la senatrice Kirsten Gillibrand, candidata alla nomination democratica per le presidenziali 2020. "Non vi sbagliate, questo è un piano del partito repubblicano per rovesciare Roe vs Wade e tornare indietro sui diritti riproduttivi e sui diritti umani delle donne" ha detto Gillibrand alla Cnn.

L'ex vicepresidente Joe Biden, candidato di punta alla nomination democratica, ha detto che i repubblicani "stanno introducendo leggi che violano chiaramente Roe vs Wade e dovrebbero essere dichiarate incostituzionali". "Roe vs Wade è una legge consolidata e non va ribaltata" ha detto Biden. "La scelta dovrebbe restare tra una donna e il suo medico". "L'aborto è un diritto costituzionale" ha detto il senatore del Vermont Bernie Sanders, un altro candidato per il 2020. "Quello che sta facendo l'Alabama è chiaramente incostituzionale e non rispetta il diritto fondamentale della donna di prendere decisioni sul proprio corpo".

Le nuove leggi hanno provocato la reazione di migliaia di donne, che hanno cominciato a raccontare le loro storie per sostenere il diritto all'interruzione di gravidanza. Così è nato #YouKnowMe, l'hashtag lanciato da un'attrice, Busy Phillips, e usato anche da numerose star della tv e del cinema statunitense anche, semplicemente, per sostenere il diritto all'aborto. Lady Gaga, per esempio, ha scritto: "È un oltraggio vietare l'aborto in Alabama, ed è ancor più atroce il fatto che esclude coloro che sono state violentate o che stanno vivendo un incesto consensuale o meno". "C'è anche una pena più dura per i medici che eseguono queste operazioni che per la maggior parte degli stupratori? Questa è una farsa e prego per tutte quelle donne che soffrono per colpa di questo sistema".

Alyssa Milano era scesa in campo proponendo uno "sciopero del sesso" e sui social aveva lanciato un appello: "Unisciti a me non avendo rapporti sessuali finché non torniamo indietro all'autonomia sul nostro fisico. Vi invito...". Mentre Milla Jovovich si è spinta oltre raccontando la sua esperienza, molto intima: "Ho abortito due anni fa e ho ancora gli incubi di notte...". Il successo dell'hashtag 'YouKnowMe' ricalca quello del #MeToo contro le violenze sessuali.

Altri Servizi

Wall Street, ottimismo sui negoziati Usa-Cina

Ricominciati i negoziati dopo quasi due mesi
AP

Google investe 3 mld di euro in data center in Europa

Lancia anche 10 progetti di energie rinnovabili da 1 miliardo di euro

Nei prossimi due anni Google investirà 3 miliardi di euro in data center sparsi in Europa portando a 15 miliardi gli euro investiti dal 2007 nelle infrastrutture internet europee. Lo ha annunciato la controllata di Alphabet, precisando che altri 600 milioni di euro verranno investiti nel 2020 per espandere la presenza di data center a Hamina, in Finlandia, dove il totale investito dal 2009 raggiungerà i due miliardi.

Trump ha chiesto all'Ucraina di indagare sul figlio di Biden

Secondo il Wsj il presidente americano ha fatto "ripetutamente" pressioni su Zelensky affinchè la giustizia di Kiev indagasse Hunter Biden
ap

Il presidente americano Donald Trump avrebbe "ripetutamente" fatto pressioni sul suo omologo ucraino, Volodymyr Zelensky, affinché la giustizia di Kiev aprisse un’indagine sul figlio di Joe Biden. Lo scrive il Wall Street Journal citando fonti informate sui fatti secondo cui, nel corso di una telefonata avvenuta lo scorso luglio, il Tycoon avrebbe chiesto a Zelensky per ben "otto volte" di lavorare con il suo legale personale, Rudolph Giuliani, sull’inchiesta contro Hunter Biden. Come ricordano i media americani il figlio di Biden è un uomo d’affari che ha lavorato per una società energetica ucraina.

La Fed intensifica le iniezioni di liquidità nel mercato monetario

Operazioni repo da 75 mld di dollari al giorno fino al 10 ottobre.

La Federal Reserve di New York ha annunciato che ogni giorno fino al prossimo 10 ottobre compierà iniezioni di liquidità nel mercato monetario statunitense da "almeno" 75 miliardi di dollari l'una. Si tratta del valore massimo offerto negli ultimi quattro giorni, oggi incluso, in operazioni overnight.

Amazon: svolta verde per Bezos

Investe 440 milioni di dollari in Rivian, a cui ordina 100mila furgoni elettrici per le consegne. Entro il 2040 conta di non produrre emissioni, 10 anni prima del target dell'accordo di Parigi sul clima
Amazon

Svolta verde in Amazon. Il Ceo del colosso americano del commercio elettronico ha annunciato un piano per affrontare il cambiamento climatico. E ha annunciato un'iniziativa rivolta ad altre aziende.

Walmart ferma la vendita di sigarette elettroniche nei suoi store americani

La decisione è stata presa per via delle incertezze sui reali danni per la salute che la e-cigarette può causare
iStock

Il colosso della grossa distribuzione Walmart ha annunciato che smetterà di vendere sigarette elettroniche nei suoi store americani per via dell’enorme incertezza sui reali danni alla saluta che la e-cigarette può causare. "Date le crescenti complessità e incertezza che circondano la regolamentazione delle sigarette elettroniche a livello federale, statale e locale, smetteremo di vendere prodotti elettronici contenenti nicotina nei siti statunitensi di Walmart e Sam's Club", ha dichiarato l’azienda in una nota in cui ha specificato che le attuali scorte rimarranno sugli scaffali fino a esaurimento.

Walgreens primo retailer Usa a effettuare consegne con droni

Test insieme a controllata di Alphabet. Si comincia da una città della Virginia
Walgreens

Walgreens Boots Alliance, il colosso della distribuzione farmaceutica guidato da Stefano Pessina, sta per diventare il primo retailer americano a testare consegne con droni. Come spiegato in un comunicato, il gruppo intende consegnare nel giro di pochi minuti i prodotti ordinati dai suoi clienti e per farlo ha unito le forze con Alphabet (e la sua divisione Wing Aviation). Si comincerà il mese prossimo da Christiansburg, in Virginia.

Wall Street cauta dopo il taglio dei tassi deciso della Fed

Dati in programma: sussidi di disoccupazione, vendite di case esistenti, superindice economico
AP

Wall Street attende le decisioni della Fed

Oggi inizia la riunione del Fomc, che domani comunicherà le sue decisioni sul taglio dei tassi
AP

La Fed taglia i tassi ma è divisa, Powell tenta di tranquillizzare

Rotta costo del denaro "non è predefinita". Esclude recessione. Pronto a intervenire di nuovo nel mercato monetario dopo due iniezioni di liquidità. Ventilato un QE4? Trump lo attacca: "Non ha fegato"
AP