Trump risponde ad Assad: lancia missili contro base aerea siriana

Convinto che il regime di Damasco abbia compiuto l'attacco chimico del quattro aprile in cui sono morte oltre 70 persone, il Commander in chief ha ordinato l'attacco con 59 Tomahawk

Donald Trump ha compiuto la sua prima mossa militare da presidente degli Stati Uniti. Contro una Siria che fino a pochi giorni prima non sembrava essere una sua priorità. E' successo nel giorno del centesimo anniversario dell'ingresso degli Usa nella Prima Guerra mondiale.

Mentre ospitava al suo resort di Mar-a-Lago in Florida il presidente cinese Xi Jinping e dopo avere avvertito i leader al Congresso e la Russia, il Commander in chief ha ordinato il lancio di 59 missili Tomahawk contro una base aerea siriana da dove Washington crede che il regime di Bashar al-Assad il quattro aprile abbia lanciato un attacco chimico "orribile" a danno di una settantina di "civili innocenti" tra cui "bambini bellissimi, uccisi brutalmente. Nessun figlio di Dio dovrebbe soffrire un simile orrore", ha detto Trump spiegando che "prevenire e impedire la diffusione o l'uso di armi chimiche letali è nell'interesse vitale per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti".

Quando in Italia erano le 2.40 di notte, i missili americani sono partiti da due cacciatorpedinieri Usa posizionati nella parte orientale del Mediterraneo colpendo una base aerea a Shayrat, nel governorato di Homs. Compiendo quella che il Pentagono ha definito una "risposta proporzionale" all'attacco chimico che Damasco nega di avere compiuto a Khan Sheikhoun (area in mano ai ribelli nella provincia di Idlib), l'amministrazione Trump ha lanciato un messaggio chiaro: c'è tolleranza zero per l'uso di armi chimiche contro persone innocenti.

Mentre gli Stati Uniti sperano che tragedie simili non si ripetano più, la Siria ha risposto attraverso i media pro-regime: il "nemico America" ha preso di mira la base militare "causando danni e vittime". Secondo un primo bilancio del Pentagono ad essere stati "pesantemente danneggiati e distrutti" sono stati jet, attrezzature e infrastrutture che "riducono la capacità del governo siriano di lanciare armi chimiche". Tra i target americani c'erano jet, magazzini logistici e di petrolio, bunker contenenti munizioni, radar e sistemi di difesa aerea.

"Come sempre" - ma senza necessariamente riuscirci - "gli Usa hanno preso misure eccezionali per evitare di colpire civili e per rispettare la legge", ha detto il Pentagono secondo cui "è stata presa ogni precauzione per realizzare questo attacco con il minimo rischio di personale nella base". E come ormai dalla fine del settembre 2015, quando la Russia iniziò a bombardare in Siria con l'intento dichiarato di colpire l'Isis (ma secondo Washington, per sostenere Assad), l'esercito russo è stato avvertito dagli Usa per "minimizzare il rischio per il personale russo o siriano nella base militare" colpita.

Come spiegato da Rex Tillerson, segretario americano di Stato secondo cui Trump ha preso la decisione "giusta", gli Usa si sono "coordinati molto attentamente con i nostri partner internazionali comunicando con loro". L'ex Ceo di Exxon diventato capo della diplomazia Usa ha garantito che "la risposta dai nostri alleati, così come dalla Regione e dal Medio Oriente, è stata di grande sostegno per l'azione compiuta".

Jon McCain, il repubblicano che presiede la commissione dei Servizi armati al Senato, ha commentato la decisione di Trump dicendo che "diversamente dall'amministrazione precedente, il presidente ha affrontato un momento decisivo in Siria ed è passato all'azione. Per questo, si merita il sostegno del popolo americano".

Il leader della commissione Relazioni estere al Senato, il democratico Ben Cardin, ha detto che "gli attacchi contro l'arsenale di Assad hanno inviato un segnale chiaro che gli Usa difenderanno norme accettate a livello internazionale e le leggi contro l'uso di armi chimiche".

Paul Ryan, lo speaker repubblicano alla Camera, ha dato il benvenuto alla mossa di Trump spiegando che Assad "deve rispondere delle proprie azioni e chi lo facilita (Russia e Iran, ndr) devono convincersi a cambiare rotta".

Se l'amministrazione Trump alla fine ha scelto di affrontare, per citare Tillerson, una "questione seria" con "una risposta seria", al Congresso c'è chi è preoccupato e sostiene che il presidente abbia agito senza una autorizzazione di Capitol Hill visto che gli Usa non sono stati attaccati dalla Siria.

Altri Servizi

"Hawaii sotto attacco missilistico. Cercate riparo". Il falso allarme scatena il caos nelle isole

Le "Hawaii sono sotto attacco missilistico. Cercate riparo immediato. Questa non è un'esercitazione". Questo messaggio è comparso sui cellulari degli americani, facendo immediatamente scattare l'allarme. Era un falso allarme

Banca centrale indonesiana contro bitcoin: rischio per la stabilità del sistema

L'istituto centrale già in passato non aveva riconosciuto le valute digitali come strumento legale di scambio, impedendo di fatto che potessero essere usate come forma di pagamento nel Paese asiatico.

Wsj accusa: 130.000 dollari a pornostar per silenzio su rapporti sessuali con Trump

Uno dei legali del presidente avrebbe predisposto il pagamento a Stephanie Clifford, il cui nome d'arte è Stormy Daniels. Si sarebbero conosciuti nel 2006, quando Trump era già sposato con Melania. La Casa Bianca smentisce.
AP

Trump gode di una salute eccellente (ma fa poco sport)

Lo ha fatto sapere la Casa Bianca, commentando il check up annuale a cui il presidente americano si è sottoposto all'ospedale militare Walter Reed.
AP

Troppi estremisti sui social: Facebook e Google al Senato Usa per spiegare cosa faranno

Nonostante le promesse e gli sforzi degli ultimi anni, sembra infatti che i colossi non riescano a eliminare queste posizioni radicali e radicalizzate dai loro siti.
iStock

Italia, Dbrs avverte: stabilità prossimo governo a rischio, non escluse nuove elezioni

L'agenzia canadese conferma il rating BBB (High) e l'outlook stabile. La ripresa continua. Debito pubblico e Npl ancora alti. Dalla chiamata alle urne del 4 marzo non si aspetta un vincitore. Ipotizza coalizione guidata da M5S

Usa: inflazione rafforzata a fine 2017, Fed verso rialzo tassi a marzo

Il rendimento del Treausry a due anni sopra il 2%, prima volta dal 2008. La banca centrale americana sarà più "falco" che "colomba"?

Trump lascia intatto (per ora) l'accordo sul nucleare, ultimatum ai partner Ue

Il presidente ha mantenuto il congelamento di sanzioni legate alla storica intesa raggiunta nel 2015 da Teheran e le principali potenze mondiali. Bruxelles ha 120 giorni per modificarla. Sanzionato capo magistratura iraniana

Bezos dona 33 milioni di dollari per studenti Dreamers: mio padre (adottivo) arrivò in Usa da minore e solo

Il Ceo di Amazon ricorda il caso personale: il secondo marito della madre atterrò in America da Cuba come parte del più grande esodo di minori non accompagnati dell'emisfero occidentale

Facebook annuncia cambiamenti al News Feed. Titolo giù del 5%

Più storie di amici e meno aziende e notizie. E si teme per la macchina pubblicitaria del colosso