Trump stringe la mano a Kim: avremo una magnifica relazione

Un nuovo capitolo per i rapporti tra Stati Uniti e Corea del Nord

L'incontro tra Donald Trump e il leader della Corea del Nord, Kim Jong Un, si è aperto a Singapore con una stretta di mano e un colloquio bilaterale durato circa quaranta minuti. "Sono veramente felice, avremo un'ottima discussione e credo sarà un successo. Credo sarà veramente positivo e la nostra relazione sarà magnifica, non ho dubbi", ha detto il presidente americano. Kim ha risposto: "Non è stato facile arrivare fino a qui, ci sono stati ostacoli ma li abbiamo superati per essere qui".

Si tratta del primo incontro di un presidente americano in carica con il leader della Corea del Nord: il colloquio arriva dopo anni di tensioni tra Pyongyang e la comunità internazionale a causa dei continui test missilistici e nucleari del regime. Trump dopo mesi di trattative ha annunciato l'incontro di oggi, sostenendo che la condizione per iniziare il processo di pace è la completa, verificabile e irreversibile denuclearizzazione della Corea del Nord.

Trump e Kim hanno poi continuato il vertice con un incontro insieme alle due delegazioni, al quale hanno partecipato anche il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, il consigliere per la sicurezza nazionale, John Bolton, e il chief of staff della Casa Bianca, John Kelly. I due leader si sono fatti di nuovo vedere dai giornalisti, sorridenti, prima di entrare nel secondo meeting.

Ci sono tuttavia i problemi legati alla libertà, ai campi di lavoro e alla repressione interna al regime nordcoreano, temi che per ora i due leader non hanno trattato. Il processo iniziato da Trump porterà anche alla fine della guerra tra le due Coree: nonostante la fine degli scontri militari da più di 60 anni non è mai stata firmato un trattato di pace tra i due paesi. 

Diversi presidenti prima di Donald Trump, tra cui Bill Clinton, George W. Bush e Barack Obama, hanno cercato di risolvere il problema della Corea del Nord, fallendo. Adesso Trump potrebbe avere l'opportunità di portare a termine un processo diplomatico storico.

Alle 16 ora locale, le 10 in Italia, è prevista una conferenza stampa di Trump.

Altri Servizi

Wall Street, pesano ancora le tensioni commerciali

Il Dow Jones chiude l'ottava seduta in perdita
iStock

Wall Street teme le tensioni commerciali con la Cina

Oggi un solo dato in programma, quello sull'avvio di nuovi cantieri
iStock

Facebook ha un team di esperti per fare 'saltare' il social network

L'obiettivo è scoprire le falle della piattaforma prima che a scovarle siano soggetti con cattive intenzioni
AP

Scoprire le vulnerabilità di Facebook prima che a farlo siano soggetti mal intenzionati. E' questo l'obiettivo di una nuova task force arruolata da Facebook. Essa è composta da ex funzionari dell'intelligence, ricercatori e media buyer. A darne notizia è BuzzFeed News, secondo cui il social network si riferisce a questa squadra di esperti con l'espressione "Investigative Operations Team".

New Jersey, sparatoria dopo una lite: 1 morto e 20 feriti

L'episodio è avvenuto al Festival di Trenton. La polizia ha ucciso uno dei due assalitori mentre l’altro è stato arrestato
©AP

Ennesima sparatoria negli Stati Uniti. Questa volta è accaduto a Trenton, in New Jersey, durante l’Art all Night festival, una manifestazione culturale locale, iniziata ieri e in procinto di finire oggi, in cui ci sono mostre d’arte e concerti.

Wall Street prova a mettere da parte le tensioni Usa-Cina

Tra i dati in programma oggi, le vendite di case esistenti
iStock

Russiagate, il WP rivela incontro tra Roger Stone e un russo

Il consigliere di lungo corso di Trump ha incontrato Henry Greenberg che gli aveva promesso materiale scottante su Hillary Clinton
©AP

Nuove rivelazioni sul Russiagate. Roger Stone, consigliere informale di Donald Trump e suo confidente di lunga data, ha infatti rilasciato un’intervista al Washington Post nella quale ha ammesso di aver incontrato nel maggio 2016 un emigrato russo che gli avrebbe promesso informazioni "compromettenti" sull’allora candidata democratica Hillary Clinton.

Pompeo avverte l'Iran sul nucleare: "Speriamo che la forza militare non sia mai necessaria"

Gli Stati Uniti, che hanno abbandonato l'accordo sul nucleare firmato da Obama, continuano a minacciare Teheran: "A prescindere dal destino dell'intesa, non sarebbe nel loro interesse sviluppare armi nucleari"
Ap

Usa-Russia, vertice sull'energia a Washington

L'amministrazione Trump ha chiesto (e ottenuto) un aumento della produzione di petrolio degli altri Paesi, visto il rialzo del prezzo della benzina
AP

La 'tolleranza zero' di Trump è già alla fine

La strategia dell'attuale amministrazione si sta scontrando con problemi logistici, legali e sociali. L'ordine esecutivo firmato dal presidente provocherà il ritorno alla politica del 'rilascio immediato'
iStock

Netflix, il capo della comunicazione dice "negro": costretto alle dimissioni

Il Ce Hastings: "Inaccettabile, non in linea con i valori della nostra società". Friedland ricopriva il ruolo da 6 anni
AP