Trump vuole un suo alleato per riformare l'intelligence Usa

Feinberg ha un forte legame con Bannon e Kushner. Le agenzie temono che il presidente voglia ridurre la loro autonomia

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, avrebbe intenzione di assegnare a Stephen Feinberg, un miliardario di New York, cofondatore del Cerberus Capital Management, l'incarico di riformare il sistema dell'intelligence, secondo membri dell'amministrazione interpellati dal New York Times. L'intenzione di Trump, è il timore delle agenzie d'intelligence, sarebbe quello di ridurre la loro indipendenza e fermare il flusso di informazioni che, dall'accordo sul nucleare iraniano all'importanza della Nato, fino alla lotta contro i terroristi islamici, contraddice la Casa Bianca.

Il possibile ruolo di Feinberg ha incontrato una forte opposizione nella comunità d'intelligence, già contrariata per le critiche ricevute in questi mesi da Trump. Feinberg fa parte del gruppo di consiglieri economici del presidente e ha un forte legame con Stephen Bannon, il superconsigliere del presidente, e Jared Kushner, il cognato di Trump. Affidargli questo incarico significherebbe far entrare un fedele alleato del presidente in un mondo, quello dell'intelligence, guardato con sospetto dalla Casa Bianca.

Esiste anche il timore che Feinberg possa essere scelto per guidare una delle agenzie d'intelligence. Secondo il New York Times, Bannon e Kushner lo avrebbe preso in considerazione anche per guidare i servizi clandestini della Cia, un ruolo solitamente riservato a un funzionario dell'intelligence in carriera, non a un amico del presidente. L'unica esperienza di Feinberg nel settore della sicurezza nazionale è rappresentata dalle quote azionarie che la sua società detiene in una compagnia di sicurezza privata e in due produttori di armi.

Altri Servizi

Espulsioni facili, la Corte Suprema Usa boccia Trump sugli immigrati con il voto del "suo" giudice

Il presidente ha nominato Neil Gorsuch al posto di Antonin Scalia, morto nel 2016. Proprio il voto di Gorsuch ha spezzato l'equilibrio in favore dei liberali
Immigration and Customs Enforcement

La Corte Suprema ha bocciato la clausola residuale della legge sull'immigrazione statunitense (Immigration and Nationality Act) che rende più facile l'espulsione degli immigrati che hanno commesso dei "crimini violenti". Il massimo tribunale, con 5 voti a favore e 4 contro, ha sentenziato che quel passaggio della legge è troppo vago per essere applicato; la sua applicazione, per i giudici, creerebbe incertezza e arbitrarietà, in violazione della Costituzione. Sconfitta l'amministrazione Trump, caduta sotto il 'fuoco amico': a spezzare l'equilibrio è stato Neil Gorsuch, nominato dal presidente Donald Trump, che ha votato insieme ai giudici di orientamento liberale.

Facebook verso class action miliardaria per uso immagini biometriche

Il social network raccoglie e conserva milioni di dati sui volti dei suoi utenti attraverso la tecnologia "tag suggestions". E secondo alcuni cittadini violerebbe una legge dell'Illinois
AP

Sembra che i problemi per Facebook non siano finiti. Anzi, dopo lo scandalo Cambridge Analytica, adesso il social network potrebbe dover affrontare una class action per l'uso che fa del riconoscimento facciale.

Ibm: crescono gli utili ma delude nell'outlook, crolla in borsa

Non batte le attese degli analisti sulle previsioni del 2018

Le azioni di Ibm a Wall Street sono crollate di oltre il 5% nel dopo mercato, a causa della pubblicazione di conti trimestrali poco convincenti, soprattutto per quando riguarda le revisioni dei prossimi mesi e nonostante il gruppo sia riuscito a continuare la tendenza iniziata nell'ultimo trimestre del 2017 quando i suoi ricavi erano tornati a crescere dopo cinque anni. Nei primi tre mesi dell'anno il gruppo informatico americano ha messo a segno ricavi per 19,1 miliardi di dollari, contro attese per 18,84 miliardi di dollari. Sono in rialzo del 5% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

La procura di NY 'interroga' 13 exchange di criptovalute

Chieste informazioni perché "troppo spesso i consumatori non hanno le notizie di base di cui hanno bisogno per valutare l'integrità e la sicurezza delle piattaforme di trading"

Il procuratore generale di New York, Eric Schneiderman, ha annunciato l'avvio di un'indagine sugli exchange di criptovalute come Bitcoin (che su Coinbase si mantiene sopra gli 8.000 dollari).

Starbucks chiude per un giorno oltre 8mila negozi Usa per formazione antirazzismo

Succederà il 29 maggio nel pomeriggio americano. La mossa segue l'incidente in cui due afroamericani seduti in un punto vendita sono finiti in manette senza avere fatto nulla di sbagliato
Starbucks

Starbucks corre ai ripari e dopo le scuse del suo Ceo passa all'azione per prevenire fenomeni razzisti all'interno dei propri punti vendita.

Wall Street, anche Goldman Sachs batte le stime

Attenzione rivolta alle nuove stime del Fmi sulla crescita mondiale
iStock

Wall Street, attenzione rivolta alla crisi siriana

Un attacco da parte degli Usa non sembra più imminente
iStock

Trump di nuovo contro Comey: sarà ricordato come il peggiore direttore dell'Fbi

Un'ora di fuoco su Twitter mentre si avvicina la data della pubblicazione del libro autobiografico, in uscita martedì.

Per la seconda volta in una settimana, il presidente americano Donald Trump è tornato ad attaccare l'ex capo dell'Fbi James Comey. Con una serie di tweet ha lo ha definito "instabile", dopo che nuovi dettagli del libro di Comey sono stati divulgati. Domenica sera Comey è stato intervistato da Abc, mentre martedì uscirà il suo libro autobiografico in cui attacca il presidente e il suo comportamento.

Endorsement di Ryan per McCarthy: così lo speaker della Camera vuole evitare faide tra i repubblicani

Il leader politico dell'Aula non si ricandiderà alle elezioni di metà mandato di novembre e ha già scelto il suo vice come successore alla guida della maggioranza, per indirizzare il partito ed evitare "distrazioni inutili"
AP

Prima ancora che la corsa a succedergli cominci, lo speaker della Camera statunitense, il repubblicano Paul Ryan, ha annunciato il proprio sostegno a Kevin McCarthy, deputato della California. Un modo, anche, per evitare inutili faide interne al partito repubblicano, nei mesi precedenti alle elezioni di metà mandato.

Fed: Trump vuole economista Pimco al fianco del governatore Powell

Si tratta di Richard Clarida, un repubblicano né 'falco' né 'colomba'

E' un economista di Pimco ad aggiudicarsi con ogni probabilità il secondo incarico più importante all'interno della Federal Reserve, quello di vicepresidente del board della banca centrale stessa. Si tratta di Richard Clarida, visto come una persona pragmatica e dunque perfetta per affiancare il numero uno Jerome Powell (il primo governatore in oltre tre decenni a non avere un dottorato di economica).