Twitter, per salvarlo c'e chi pensa di trasformarlo in una cooperativa

Alcuni azionisti proporranno all'incontro annuale questa possibilità. Due le possibilità: il ritiro da Wall Street o la vendita delle azioni ai propri utenti

Sembra che alcuni investitori di Twitter abbiano una ricetta per salvare il social network che da tempo continua a far fatica a crescere e a fare utili: trasformarlo in una cooperativa posseduta dai propri utenti.

L'idea potrebbe essere presentata all'incontro annuale degli azionisti e prevede due strade: ritirare la società da Wall Street e optare per "una proprietà democratica tra gli utenti" o restare in borsa ma spingere gli utenti a comprare delle azioni.

L'obiettivo è quello di allontanare Twitter dalle tensioni della prestazione e dei ritorni ai suoi azionisti e portare il social network su un altro terreno: quello del servizio pubblico per la democrazia.

Alcune delle persone che hanno proposto il cambiamento hanno fatto notare come Twitter sia diventato parte integrante delle nostre vite e anche delle istituzioni americane. Dal novembre 2013, mese della quotazione, le azioni di Twitter hanno perso un terzo del loro valore.

Gli investitori all'inizio credevano che il gruppo potesse crescere fino ad arrivare ai livelli di Facebook. In questo momento Twitter ha 269 milioni di utenti attivi mensili.

Facebook ne ha aggiunti 269 milioni solo nell'ultimo anno, portando il suo totale a 1,9 miliardi. In questo momento il titolo di Twitter guadagna lo 0,11% a quota 17,63 dollari ad azione.

Altri Servizi

Sono passati 51anni dalla morte di Malcolm X

L'attivista per i diritti degli afroamericani fu assassinato il 21 febbraio 1965 a New York

Cinquantuno anni fa, il 21 febbraio 1965, moriva uno dei più importanti leader per i diritti degli afroamericani e i diritti umani in genere che il ventesimo secolo ricordi: Malcolm X. L'attivista fu assassinato durante un comizio a Manhattan all'età di 39 anni, con sette colpi di pistola, dai membri dell'associazione della quale era un tempo portavoce: la Nation of Islam.

Il profumo di Ivanka Trump è al primo posto su Amazon

Dopo la decisione di Nordstrom di non vendere più i prodotti della figlia del presidente Usa, sono aumentati gli acquisti sul sito di e-commerce

Ivanka Trump Eau de Parfum, il profumo prodotto dalla figlia del presidente degli Stati Uniti, è il più venduto su Amazon da almeno tre giorni. Effetto della decisione della catena Nordstrom di non vendere più i vestiti e i profumi di Ivanka Trump nei suoi grandi magazzini di lusso. Altri prodotti Trump stanno ottenendo grande successo su Amazon, anche perché, come si legge in una recensione sul sito di e-commerce, "questo prodotto, prima, lo compravo da Nordstrom".

I miliardari nel mondo sono 2.473. Tra i dieci più ricchi, 9 americani e uno spagnolo

Dati elaborati da Wealth-X, secondo cui il numero e il patrimonio dei paperoni ha raggiunto livelli record. Bil Gates in testa seguito da Warren Buffett e da Amancio Ortega

I miliardari nel mondo sono 2.473 con un patrimonio complessivo di 7.700 miliardi di dollari. E' quanto emerge da una ricerca condotta da Wealth-X, secondo cui il loro patrimonio sarebbe inferiore soltanto alla capitalizzazione del New York Stock Exchange e, in termini di Pil, agli Usa e alla Cina. L'88,1% dei miliardari è rappresentato da uomini: le donne parte di questa categoria sono solo 294, l'11,9% del totale.

McMaster, l'iconoclasta scelto da Trump per la sicurezza nazionale

Generale a tre stelle, è stato una voce critica delle decisioni delle autorità, a scapito della sua carriera. Sarà il consigliere del presidente, al posto del dimissionario Flynn

"Un uomo di incredibile talento ed esperienza". Così il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha descritto Herbert Raymond McMaster, lo stratega militare scelto come consigliere per la sicurezza nazionale, dopo le dimissioni di Michael Flynn.

Tiffany: l'italiano Trapani entra nel cda

L'ex Ceo di Bulgari aiuterà nella ricerca del nuovo amministratore delegato della catena americana di gioiellerie

La catena di gioiellerie Tiffany ha siglato un accordo con l'investitore attivista Jana Partners in base al quale aggiungerà tre direttori indipendenti nel suo consiglio di amministrazione, che sarà composto da 13 persone e non più 10. Tra di loro, non più tardi dei sei marzo prossimo ci sarà anche l'italiano Francesco Trapani, ex Ceo di Bulgari.

È realtà la tolleranza zero di Trump per gli immigrati irregolari

Due direttive del dipartimento per la Sicurezza interna implementano il piano del presidente Usa; ora, milioni di persone sono a rischio rimpatrio

Quasi tutti coloro che vivono illegalmente negli Stati Uniti potrebbero essere ora soggetti a rimpatrio e molti più immigrati senza documenti arrivati dal confine meridionale saranno incarcerati o rispediti immediatamente in Messico, in attesa di un'udienza in tribunale, invece di essere rilasciati negli Stati Uniti.

Yahoo concede sconto di 350 milioni di dollari a Verizon per asset core

Prezzo scende dai 4,83 miliardi inizialmente previsti. Le società condivideranno oneri legali e regolamentari legate agli attacchi hacker subito dal gruppo tecnologico

Dopo le indiscrezioni circolate sui media americani è arrivata la conferma: Verizon Communications e Yahoo hanno trovato un accordo per rivedere i termini dell'intesa che porterà il colosso delle telecomunicazioni a comprare gli asset "core", quelli legati a internet, della società guidata da Marissa Mayer.

Wall Street, altra giornata di record

Dopo la pausa per il Presidents' Day, i mercati hanno continuato a correre
AP

La star dell'alt-right lascia Breitbart News dopo commenti su pedofilia

Milo Yiannopoulos, 33 anni, era stato assunto nel 2014 da Stephen K. Bannon, diventato stratega del presidente Donald Trump
AP

Breitbart News - il sito ultra conservatore un tempo diretto dall'attuale stratega di Donald Trump, Stephen K. Bannon - ha perso il suo giornalista più famoso e controverso. Si tratta di Milo Yiannopoulos, 33 anni, noto per essere un provocatore all'ennesima potenza. Sono proprio le sue provocazioni ad averlo spinto a dimettersi: nel fine settimana è circolato un video in cui pareva che il ragazzo tollerasse il sesso tra uomini adulti e ragazzini con un'età massima di 13 anni.

Lo staff della Casa Bianca usa Confide, ma l'app di messaggi non è così sicura

Secondo una fonte di BuzzFeed, è "il trionfo del marketing sulla sostanza"

Diversi membri dello staff del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, starebbero usando Confide, un'app di messaggistica 'criptata' che ha la caratteristica di cancellare i messaggi appena letti. Questa app, però, non sarebbe poi tanto sicura, secondo gli esperti interpellati da BuzzFeed.