Una nativa americana vince le primarie Dem per la carica di governatore dell'Idaho

Paulette Jordan ha 38 anni; nessun nativo americano è mai stato governatore negli Stati Uniti
Ap

Paulette Jordan ha 38 anni, due mandati da parlamentare statale dell'Idaho alle spalle e un possibile futuro da governatore dell'Idaho: nessun nativo americano ha mai ottenuto tale incarico in uno Stato degli Stati Uniti.

Nella notte, è stata annunciata la sua vittoria nelle primarie democratiche: Jordan è cos" diventata la prima donna a ottenere la nomination del partito per la carica di governatore dell'Idaho. Jordan ha battuto A.J. Balukoff, 72 anni, candidato alla carica di governatore quattro anni fa; alle elezioni di novembre, sfiderà il repubblicano Brad Little, 64 anni, attuale vicegovernatore, che a sorpresa ha battuto Raul Labrador e Tommy Ahlquist.

Gli ostacoli da superare non sono però pochi: Jordan è una democratica progressista in uno Stato profondamente repubblicano, dove nel 2016 il presidente Donald Trump ha vinto con 32 punti di vantaggio e la popolazione è, per oltre l'80%, bianca e vota per i repubblicani da così tanto tempo che il quotidiano Idaho Statesman si riferisce ai candidati democratici per la carica di governatore come "agnelli sacrificali"; l'ultimo governatore democratico, infatti, è stato votato nel 1990.

Il quotidiano, comunque, le ha dato il proprio tiepido endorsement, presentandola come un volto nuovo, "una possibilità di galvanizzare gli elettori in cerca di una nuova leadership". Jordan proviene da una famiglia di capitribù dei Coeur d'Alene, una popolazione che vive in un territorio tra Idaho, Washington (Stato) e Montana; come vice, ha scelto una donna: Kristin Collum, ex militare in carriera.

Altri Servizi

Summit Trump-Kim: il vincitore è la Cina

Per gli esperti, troppe concessioni degli Usa alla Corea del Nord. Giappone e Corea del Sud gli sconfitti. La Russia osserva: "il diavolo sta nei dettagli" (che mancano)
AP

Quello tra Donald Trump e Kim Jong Un è stato certamente un incontro "storico", un buon inizio di un lungo iter diplomatico volto a portare alla denuclearizzazione della penisola coreana e magari alla fine ufficiale della Guerra di Corea (iniziata nel 1950 e finita nel 1953 ma solo con un armistizio). Tuttavia, tra il leader americano e quello nordcoreano, è il secondo che sembra avere avuto la meglio. E la Cina di Xi Jinping ha vinto indirettamente su tutti mentre il Giappone di Shinzo Abe e la Corea del Sud di Moon Jae-in emergono come gli sconfitti. E' questa l'impressione generale tra gli esperti americani di politica estera.

Immigrazione, tutti contro Trump. Melania, invece, sta con lui (anche se non sembra)

La first lady chiede un Paese che "governi col cuore", ma attribuisce le responsabilità della situazione a repubblicani e democratici, dando eco alle affermazioni ingannevoli del presidente. La responsabilità è solo della Casa Bianca

Wall Street, permangono i timori sui rapporti commerciali tra gli Usa e la Cina

Il Dow Jones ha chiuso in negativo le ultime quattro sedute
iStock

Russiagate, il WP rivela incontro tra Roger Stone e un russo

Il consigliere di lungo corso di Trump ha incontrato Henry Greenberg che gli aveva promesso materiale scottante su Hillary Clinton
©AP

New Jersey, sparatoria dopo una lite: 1 morto e 20 feriti

L'episodio è avvenuto al Festival di Trenton. La polizia ha ucciso uno dei due assalitori mentre l’altro è stato arrestato
©AP

Usa-Corea del Sud, pronte a sospendere le esercitazioni militari congiunte

Secondo l’agenzia sudcoreana Yonhap l’annuncio arriverà nei prossimi giorni
AP

Wsj, Trump a Macron al G7: "Tutti i terroristi sono a Parigi"

Il giornale newyorchese svela alcuni dietro le quinte del vertice canadese in cui il presidente americano avrebbe criticato l’operato dei suoi colleghi su diversi temi
©AP

Le letture di Obama: c'è anche 'La nuova geografia del lavoro' di Moretti

Post su Facebook, l'ex presidente condivide la sua lista, "un tantino più pesante di quella per l'estate"

Russiagate, Trump contro le indagini: "Il periodo più buio e pericoloso nella storia americana"

Il presidente ancora contro l'ex direttore dell'Fbi, dopo il rapporto dell'ispettore generale del dipartimento di Giustizia sul caso Clinton

Contrordine: Trump appoggia la proposta di legge sull'immigrazione dei repubblicani moderati

La Casa Bianca chiarisce la posizione del presidente, dopo le sue affermazioni a Fox News. La proposta proteggerà dall'espulsione i Dreamers
iStock