United promette di fare di più dopo passeggero prelevato di forza da un aereo

La trimestrale della compagnia aerea batte le stime; occasione usata dal Ceo per chiedere nuovamente scusa per l'incidente immortalato in un video diffuso sui social media
United

United Continental ha chiuso un trimestre con utili e ricavi superiori alle stime ma il suo Ceo ha usato la trimestrale per scusarsi nuovamente per un episodio che ha fatto esplodere le polemiche a danno dell'immagine della compagnia aerea: un passeggero è stato prelevato di peso da un aereo in overbooking soffrendo una concussione, una frattura del naso e la perdita di due denti.

"E' ovvio che alla luce delle recenti esperienze, dobbiamo fare un lavoro decisamente migliore per servire i nostri clienti", ha detto Oscar Munoz in un comunicato. Secondo lui, l'incidente avvenuto a bordo del volo 3411 è stata un'esperienza "umiliante e me ne assumo la piena responsabilità".

Stando al Ceo di United, quell'incidente "rappresenta uno spartiacque per l'azienza e siamo determinati come non mai a mettere i clienti al centro di quello che facciamo. Abbiamo intenzione di dettare gli standard per i servizi al consumatore tra le compagnie aeree Usa mentre miglioriamo l'esperienza dei nostri clienti dalla prenotazione al ritiro dei bagagli".

Quanto ai conti, nel primo trimestre del 2017 United ha registrato ricavi per 8,4 miliardi di dollari (+2,7% annuo), 200 mila dollari sopra il consenso. Gli utili netti sono stati di 96 milioni di dollari, in calo del 69,3% dai 313 milioni dello stesso periodo del 2016. Al netto di voci straordinarie, i profitti sono stati di 41 centesimi per azione, meglio dei 38 attesi dal mercato. 

In attesa dei conti, arrivati a mercati chiusi, il titolo della controllante United Continental Holding era salito del 2,46% a 70,77 dollari. Nel dopo mercato ha guadagnato l'1,3% circa. Da inizio anno ha perso quasi il 3% ma negli ultimi 12 mesi è salito di oltre il 24%.

Altri Servizi

Trump, con un video attacca Obama, Clinton e Bush su Gerusalemme

Con un tweet il presidente americano critica i suoi predecessori: avevano annunciato lo spostamento dell'ambasciata Usa in Israele da Tel Aviv nella città contesa ma non lo hanno fatto
AP

Due giorni dopo avere riconosciuto Gerusalemme come capitale d'Israele, Donald Trump ha pubblicato su Twitter un video che mostra tre suoi predecessori - Bill Clinton, George W. Bush e Barack Obama - fare la stessa promessa, poi non mantenute. "Io ho mantenuto le promesse della mia campagna elettorale - altri non lo hanno fatto", ha tuonato il45esimo presidente americano.

Scandali sessuali, tre parlamentari Usa costretti alle dimissioni in tre giorni. Qualcosa di simile accadde solo per la schiavitù

Per il Washington Post, situazione senza precedenti. Quelle dimissioni, prima della Guerra civile, furono un atto politico. Oggi, sono le donne comuni a costringere senatori e deputati a farsi da parte

È stata una settimana straordinaria, quella appena terminata al Congresso statunitense: dopo essere stati accusati di molestie sessuali, tre membri del parlamento si sono dimessi. Per trovare un momento simile, nella storia degli Stati Uniti, bisogna tornare alla Guerra civile e alla schiavitù.

La Nba vuole una squadra della sua lega minore a Città del Messico

La lega professionistica vuole continuare a espandersi e guarda al maggior mercato dell'America Latina. La nuova squadra della G League potrebbe giocare già dalla prossima stagione
Ap

Gerusalemme capitale, rottura tra palestinesi e statunitensi: Abu Mazen non riceverà Pence

Il presidente dell'Autorità palestinese annulla l'incontro con il vicepresidente statunitense previsto a giorni, a causa della decisione di Washington di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele

Gli Usa contro la Russia, a 30 anni dal trattato INF per l'eliminazione dei missili

Da tempo Washington denuncia le violazioni di Mosca. L'amministrazione Trump pronta a sviluppare un'arma per restare al passo dei russi
Ap

Apple verso l'acquisto di Shazam, app per riconoscere le canzoni

TechCrunch: il produttore dell'iPhone potrebbe pagare meno di un miliardo di dollari

Obama paragona Trump a Hitler

Invocando lo spettro della Germania nazista, il 44esimo presidente americano avverte i concittadini: non siate compiacenti
Ap

La Casa Bianca cerca di tranquillizzare gli amici newyorchesi di Trump sulle deduzioni

Gli Stati con tasse altre fanno pressing per non vedere ridotta o eliminata la possibilità di detrarre le imposte statali e locali nella dichiarazione dei redditi
AP

Caterpillar fa mea culpa, ha truffato clienti e gettato in mare le prove

Riparazioni inutile ai vagoni di gruppi attivi nel settore ferroviario. Multa da 5 milioni di dollari e rimborsi per 20 milioni. Cifre modeste ma un colpo alla sua reputazione
Caterpillar

L'occupazione Usa cresciuta più del previsto a novembre, Fed pronta a una stretta

Per l'86esimo mese di fila le aziende hanno reclutato personale. I salari orari però sono saliti meno del previsto