L'uragano Irma si rafforza, Porto Rico e Florida a rischio catastrofe

Il presidente Donald Trump ha dichiarato lo stato di emergenza nel territorio e nello Stato americani e nelle Isole Vergini statunitensi. Colpiti i Caraibi

Nel caso di Harvey, l'uragano che colpì il Texas venerdì 25 agosto, Donald Trump aveva aspettato. Ma in vista di Irma, l'uragano che sembra essere il più potente mai formatosi nell'Atlantico, il presidente americano ha agito con prontezza. Ieri nella serata americana ha dichiarato lo stato di emergenza nello Stato della Florida, nel territorio statunitense di Porto Rico e nelle isole Vergini americane. Così facendo ha sprigionato fondi federali essenziali per garantire assistenza. Intanto l'esercito ha ordinato l'evacazune di oltre cinque mila persone tra soldati, personale e rispettive famiglie alla base aerea a Key West, in Florida.

Stando al National Hurricane Center, l'organizzazione Usa che monitora gli uragani, Irma è 'atterrata' a Barbuda quando erano le 8 del mattino italiano; si tratta di un'isola di circa 2mila persone per poi dirigersi verso St. Martin. Con la sua forza "potenzialmente catastrofica" punta a colpire anche le isole Vergini, parti della Repubblica Dominicana, di Haiti e Cuba. E' stato definito come un uragano "estremamente dannoso" che resterà potente per il prossimo paio di giorni. E' ancora presto per dire se toccherà il suolo americano ma l'uragano potrebbe dirigersi nel fine settimana verso lo Florida. I suoi venti arrivavano a una velocità di 295 chilometri orari, ben oltre il limite con cui un uragano viene definito di Categoria 5 (la massima).

Il centro degli uragani ieri ha messo in allarme vari territori in cui era previsto l'arrivo di Irma. In Florida si consiglia comunque di "monitorare" la situazione. Intanto il governatore Rick Scott ha ordinato a 7mila Guardie nazionali di presentarsi venerdì mattina; 100 sono state già attivate ieri per i preparativi. "Non mi stancherò di dirlo. Preparatevi. Imparate in quale zona di evacuazione vi trovate. Ascoltare [le autorità] locali. Questa tempesta ha il potenziale di devastare questo Stato. Dovete prendere seriamente la situazione".

Anche il Centro uragani ha consigliato in generale di "portare a compimento il più rapidamente possibile le preparazioni per proteggere vite e proprietà". Il rischio è che poi sia troppo tardi e che fare i dovuti preparativi sia "difficile o pericoloso". E questo anche per via delle abbondanti piogge attese, in alcuni casi di oltre 4 metri. In parti delle Isole Sopravento Settentrionali inoltre sono attese onde fino a 3,3 metri ma alle Bahamas si rischia di arrivare a 6 metri. "La combinazione di una tempesta potenzialmente mortale e la marea causeranno allagamenti in aree normalmente all'asciutto", recitava l'aggiornamento notturno.

Per Porto Rico, l'uragano non poteva arrivare in un momento peggiore: l'isola versa in una profonda crisi economica e non ha i fondi necessari per affrontare le opere di ricostruzione. Nel territorio Usa si teme che la rete elettrica possa saltare per giorni, settimane e in alcune aree anche per mesi. E infatti il governatore Ricardo Rosséllo ha avvertito che i venti forti potrebbero radere al suolo infrastrutture e case. "Dobbiamo prepararci a un evento che non abbiamo mai vissuto qui", ha detto ieri una conferenza stampa rivolgendosi a una popolazione di 3,4 milioni di persone.

Intanto c'è chi fa già i conti dei danni che Irma potrebbe provocare in Florida. Secondo Credit Suisse, se colpisse Miami i gruppi assicurativi potrebbero subire costi superiori ai 100 miliardi di dollari. Se invece l'uragano 'atterra' nella parte sudoccidentale dello Stato, le perdite per quei gruppi potrebbero essere di 50 miliardi. Gli analisti svizzeri hanno fatto notare che se l'uragano Andrew avesse colpito 50 miglia più a Nord di dove arrivò nel 1992 in Florida, i costi sarebbero stati quattro volte superiori di quanto sono risultati (55 miliardi, considerati gli aggiustamenti dell'inflazione.

Altri Servizi

Immigrazione, scontro tra California e amministrazione Trump

Le autorità locali non collaborano nella lotta contro gli irregolari, Washington lancia un'operazione nell'area di Los Angeles: 212 immigrati arrestati
Immigration and Customs Enforcement

Immobiliare, esperti e costruttori avvisano: "Crisi in arrivo"

Si costruiscono molte case di lusso e pochi alloggi a prezzi accessibili. Le famiglie con un reddito medio-basso spendono proporzionalmente di più per l'affitto

McMaster contro Iran, Siria e Russia alla Conferenza sulla sicurezza di Monaco

Il consigliere per la sicurezza nazionale statunitense chiede di "agire contro Teheran". Assad "usa ancora armi chimiche" contro la popolazione, mentre le prove sulle interferenze di Mosca nelle elezioni presidenziali sono "incontrovertibili"
Ap

Google non ha violato le leggi sul lavoro licenziando l'ingegnere sessista

Il National Labor Relations Board ha dato torto a James Damore, che ora punta tutto su una class action contro il colosso tech: "Discrimina gli uomini bianchi e conservatori come me"
iStock

Mueller: la Russia ha condotto una guerra informatica contro gli Usa

Lo scopo: favorire Trump e Sanders con migliaia di troll, pubblicità e interferenze nella campagna elettorale. Facebook e Twitter chiudono in rosso a Wall Street
AP

Strage in Florida, l'Fbi: "Avvertiti sul killer, ma non abbiamo agito"

Il Federal Bureau aveva ricevuto una segnalazione da una persona vicina a Cruz sul suo "desiderio di uccidere"

Il dip.Commercio a Trump: imponiamo dazi e quote su alluminio e acciaio

La Casa Bianca ha tempo fino ad aprile per prendere una decisione

Uber fa concessioni per riottenere la licenza a Londra

La City rappresenta il mercato europeo più grande per il gruppo
BigStock

Black Panther come Star Wars, stime da record per incassi

Uscito oggi negli Stati Uniti (il 14 febbraio in Italia), potrebbe diventare un altro dei grandi successi di Walt Disney. Il titolo del film è stato il più twittato del 2018, ha superato tutte le prevendite sulle piattaforme americane Imax e Amc.
AP