Usa, test post-Trump: i repubblicani rischiano in Georgia

Si vota per un seggio alla Camera che il Gop detiene dal 1979. Il malcontento per Trump potrebbe premiare il giovane democratico Ossoff
AP

Dopo la vittoria a fatica in Kansas, la scorsa settimana, i repubblicani statunitensi affrontano un altro test elettorale in Georgia, dove è in palio un posto alla Camera federale. Il giovane democratico Jon Ossoff, 30 anni, potrebbe ottenere un vittoria storica, visto che il seggio del sesto distretto della Georgia, per cui si vota, è in mano ai repubblicani dal 1979; si vota per eleggere il sostituto di Tom Price, che si è dimesso per diventare il segretario alla Salute del presidente Donald Trump.

Proprio Trump è l'uomo sotto i riflettori in queste ore, perché una vittoria dei democratici suonerebbe come una bocciatura dei primi cento giorni della nuova amministrazione e l'inizio di una lunga battaglia per il controllo del Congresso che si protrarrebbe per 18 mesi, fino alle elezioni di metà mandato del prossimo anno.

In circostanze normali, non ci sarebbero dubbi sulla vittoria di un candidato repubblicano, ma il tasso di approvazione per il presidente, secondo Gallup, si attesta intorno al 40% a livello nazionale, un record negativo per un presidente all'inizio del primo mandato. Secondo i sondaggi per la corsa in Georgia, Ossoff è in testa con il 42,5%, con un ampio vantaggio sui quattro candidati repubblicani, nessuno dei quali supera il 17 per cento. Se nessuno riuscirà a ottenere la maggioranza assoluta dei voti, i due candidati più votati andranno al ballottaggio il 20 giugno.

Un altro dato che dà speranze ai democratici è quello delle elezioni presidenziali: in Georgia, Trump ha vinto con sei punti di vantaggio, ma nel distretto in cui si vota, che comprende i sobborghi di Atlanta, il vantaggio sulla democratica Hillary Clinton è stato di un solo punto. Anche per questo, Donald Trump ha twittato contro Ossoff questa mattina, definendolo "MOLTO debole su crimine e immigrazione illegale e dannoso per l'occupazione"; inoltre "vuole tasse più alte. Dite NO [...] Ossoff sarebbe un disastro in Congresso".

Altri Servizi

I redditi delle famiglie Usa a livelli record nel 2016

Superato il massimo del 1999. Tasso di povertà sceso sui livelli del 2007, l'anno precedente all'ultima recessione

I redditi delle famiglie americane hanno superato nel 2016 il record messo a segno nel 1999. Stando all'ufficio del censimento Usa, il Census Bureau, lo scorso anno le famiglie Usa hanno registrato redditi per 59.039 dollari contro i 57.230 dollari del 2015; si tratta di un rialzo del 3,2%, tenuto conto della variazione dell'inflazione. L'incremento c'è stato per il secondo anno di fila.

Usa sanzionano 11 soggetti: aiutano programma missilistico iraniano

Sono accusati anche di aiutare Teheran a condurre cyberattacchi contro il sistema finanziario americano e di sostenere il terrorismo. Trump verso il rispetto (per ora) dello storico accordo sul nucleare

L'amministrazione Trump ha imposto nuove sanzioni contro 11 tra aziende e persone accusate di contribuire al programma missilistico balistico dell'Iran, di aiutare Teheran a condurre cyberattacchi contro il sistema finanziario americano e di sostenere il terrorismo. La mossa del Tesoro Usa è arrivata mentre il presidente americano oggi dovrebbe rinnovare l'assenza delle sanzioni contro l'Iran che gli Usa si erano impegnati a fare venire meno dell'ambito dello storico accordo sul nucleare siglato tra Teheran e cinque principali potenze mondiali tra cui Washington. Quell'accordo fu sottoscritto nell'estate 2015 (quando alla Casa Bianca c'era Barack Obama) ed entrò in vigore nel gennaio successivo.

Trump: "Nessun accordo sul Daca", che protegge i giovani immigrati. Smentiti i leader democratici

Schumer e Pelosi avevano dichiarato di aver raggiunto un'intesa con il presidente per proteggere gli illegali arrivati da bambini
iStock

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha scritto su Twitter che "nessun accordo è stato trovato la scorsa notte sul Daca", il programma voluto da Barack Obama per consentire ai giovani immigrati, arrivati illegalmente da bambini, di restare con un permesso biennale e rinnovabile per studiare e lavorare, che sarà cancellato tra meno di sei mesi. "

Oracle da record a Wall Street: conti sopra le stime grazie al cloud

Il Ceo Mark Hurd: cresciamo più rapidamente di Salesforce
AP

Apple: il Senato Usa vuole spiegazioni su sicurezza Face ID nell'iPhone X

Il gruppo chiamato a rispondere a una serie di domande entro il 13 ottobre. Promette, per esempio, di non cedere i dati biometrici a scopi commerciali? E come ha catturato un miliardo di facce per lo sviluppo della funzione?
Apple

Trump: nessun accordo sui Dreamers, il muro "verrà dopo"

Il presidente statunitense lavora a un'intesa con i democratici per proteggere i quasi 800.000 giovani immigrati arrivati illegalmente da bambini
iStock
AP

Trump blocca acquisizione di produttore Usa di chip da parte di cinesi

La transazione, annunciata nel novembre 2016, valeva 1,3 miliardi di dollari. Il presidente ha citato rischi di sicurezza nazionale. Lattice Semiconductor e i fondi d'investimento asiatici hanno 30 giorni per abbandonare le nozze
AP

L'America torna a scontrarsi sulla sanità: Sanders propone copertura per tutti

La proposta del senatore democratico contrasta nettamente con quella di due colleghi repubblicani che puntano a indebolire piuttosto che ad ampliare la portata dell'Obamacare
AP

Obama passa all'azione e scommette sui giovani leader

Il predecessore di Donald Trump lancia le prime iniziative di cittadinanza attiva della sua fondazione. "La democrazia è un lavoro per tutti"