Vendere beni tassabili Usa: quando e come riscuotere la Sales Tax

Resale Certificate ed Exemption Certificate: strumenti indispensabili per essere esenti dall'imposta americana

Se si vendono beni tassabili, è necessario registrarsi per riscuotere e pagare la Sales Tax in qualsiasi Stato si ha una presenza fisica sostanziale (un ufficio, un impiegato, un magazzino e - per un periodo di tempo limitato - una fiera). Se si fa una vendita in uno Stato in cui si è registrati, bisogna raccogliere la Sales Tax su ogni ordine consegnato all'interno di quello Stato a meno che si sia qualificiati all'esenzione.

Sfortunatamente, molte imprese internazionali sono convinte che, poiché non hanno una stabile organizzazione negli Stati Uniti, non hanno la responsabilità di riscuotere la Sales Tax. Questo non potrebbe essere più sbagliato. Molte delle attività che non hanno una stabile organizzazione creano nexus ai fini della Sales Tax. Queste attività includono il mantenimento dell'inventario dell'entità estera ai fini dello stoccaggio, dell'esposizione o della consegna. Ai singoli Stati non interessa se la tua azienda à nazionale o internazionale: se stai facendo affari in uno Stato, è necessario riscuotere la Sales Tax in esso. Tuttavia, vi sono alcuni casi in cui si risulta esenti da Sales Tax.

Tipi comuni di esenzione

- Beni di prima necessità come cibo, medicine e abbigliamento sono spesso esenti dalla Sales Tax (o tassati meno). Inoltre i servizi, i beni immobili e i beni intangibili come quelli digitali potrebbero essere esenti. Questi tipi di esenzioni non richiedono nessun tipo di documentazione per l'esenzione.

- Se i beni comprati sono destinati a essere rivenduti nella stessa forma potrebbero risultare esenti da Sales Tax. In alternativa, se i beni vengono processati o incorporati ad altri beni prima della rivendita, possono anch'essi risultare esenti da Sales Tax. Spesso sono esenti anche beni appartenenti all'industria agricola, manifatturiera e ai processi industriali.

- I beni che vengono venduti al governo federale non possono essere tassati. Esenzioni simili sono spesso disponibili a governi statali e locali e a diversi enti, come anche a organizzazioni non-profit, associazioni religiose o gruppi scolastici.

Esenzioni per i rivenditori

L'esenzione più comune viene fatta sui beni destinati a essere rivenduti, che si qualificano per la Resale Exemption (che esenta dal pagare la Sales Tax) assumendo che il venditore abbia la licenza e possa fornire il Resale Certificate.

Quando il rivenditore che ha acquistato il bene lo rivende, deve raccogliere la Sales Tax sul prezzo di vendita totale del prodotto. Nel momento in cui il venditore si èregistrato per raccogliere la Sales Tax e ha ricevuto il Sales Tax Registration number, quel numero può essere utilzzato per compilare il Resale Certificate.

I venditori devono essere a conoscenza del fatto che ci sono delle limitazioni associate al Resale Certificate:

Un business che è registrato per raccogliere la Sales and Use Tax può utilizzare il Resale Certificate soltanto quando la merce che viene acquistata verrà rivenduta da un altro business.

- Un business non può usare il Resale Certificate per acquistare merce se quella merce viene usata o acquistata senza poi essere rivenduta. Se si acquistano dei prodotti con l'idea di rivenderli, il fornitore non ha caricato la Sales Tax sull'acquisto e in seguito si utilizzano quegli stessi prodotti, come consumatore finale si deve rimettere la tassa su quell'acquisto. In quel caso, la tassa viene considerata come Use Tax.

Potrebbe accadere che al momento dell'acquisto, l'acquirente non sa se rivenderà il prodotto o lo utilizzerà per altri scopi: in quel caso non si firma il Resale Certificate.

In termini di date di scadenza, queste possono variare dal tipo di certificato e dallo Stato. Per questo motivo è comodo aggiornare periodicamente i Resale Certificates.

Differenza c'è tra il Resale Certificate e il Tax Exempt Certificate

La differenza sta nella ragione dell'esenzione.

Le aziende che si qualificano per il Resale Certificate sono qualificabili all'acquisto di prodotti che vengono comprati sia come ingredienti che come componenti di ciò che l'azienda vende o prodotti che vengono venduti nelle stesse condizioni d'acquisto. Per esempio, un grande magazzino può emettere un Resale Certificate a un produttore di capi di abbigliamento per delle maglie acquistate con l'obiettivo di rivenderle. Un panificio può acquistare della farina per utilizzarla nella preparazione del pane che verrà poi venduto. Il Resale Certificate non può essere utilizzato per acquistare altri tipi di prodotti esenti da Sales Tax e che non si qualificano per questo scopo. Il certificato di esenzione viene emesso perché l'entità che lo richiede si qualifica per l'esenzione o perché l'uso del prodotto risulta esente. In molti Stati, gli ospedali vengono considerati entità esenti, hanno ottenuto uno status di esenzione e dovranno emettere il certificato ai loro fornitori per essere esenti dal pagare la Sales Tax.

Per qualsiasi domanda in merito all’esenzione di un specifico bene, potete contattarmi al mio indirizzo email: afantozzi@pragermetis.com

Altri Servizi

Wall Street, settimana di trimestrali

Attenzione rivolta soprattutto ai dati delle grandi aziende tech, a partire da Alphabet (Google) e Facebook
iStock

L'alt nucleare della Nordcorea

Kim vuole lanciare la versione nordcoreana della glasnost sovietica di Mikhail Gorbachev?

E' certamente un "notevole progresso", come ha detto Donald Trump. Ma per esserlo, l'annuncio arrivato ieri dalla Corea del Nord di un alt ai suoi test missilistici e nucleari deve essere genuino. Per scoprirle se lo sia, serve tempo e dunque un cauto ottimismo - quello consigliato dagli osservatori - sembra necessario.

Russiagate: Giuliani, ex sindaco di NY, si unisce al team di legali di Trump

Il presidente: "è fantastico", amici da tanto tempo. Lui: "un onore"
AP

L'ex sindaco di New York City, Rudy Giuliani, entra a fare parte del team di avvocati personali di Donald Trump. Da sempre un sostenitore di colui che è diventato il 45esimo presidente americano, l'ex primo cittadino newyorchese si unirà alla squadra di legali che rappresenta l'inquilino della Casa Bianca nell'inchiesta sul cosiddetto Russiagate.

Cia, 109 ex leader militari protestano contro la nomina di Haspel

La veterana dell'agenzia, scelta dal presidente Trump come nuovo direttore, in passato ha guidato il centro di torture sui presunti terroristi in Thailandia
AP

Prima dell'inizio, al Senato statunitense, del processo di conferma di Gina Haspel a capo della Cia, 109 alti ufficiali in pensione di Esercito, Marina, Aeronautica, Corpo dei Marine e Guardia Costiera hanno firmato una lettera in cui esprimono le loro preoccupazioni sulla sua nomina.

Volkswagen verso il ritorno al mercato obbligazionario Usa, prima volta da scoppio dieselgate

Secondo una fonte del Wsj, potrebbe vendere titoli a debito per 1,5-2 miliardi di dollari nel 2018

Per la prima volta dallo scoppio dello scandalo emissioni, nel settembre 2015, Volkswagen sta valutando un ritorno al mercato obbligazionario americano. Per il gruppo automobilistico tedesco quel ritorno sarebbe simbolo del suo rilancio di successo. Ma come scrive il Wall Street Journal, l'azienda ha ancora lavoro da fare per riconquistare la fiducia degli investitori.

Wall Street, attenzione rivolta agli Spring Meetings dell'Fmi

Tra i dati in programma oggi, le richieste dei sussidi di disoccupazione
iStock

Visco: avanti con la crescita, ma senza dimenticare i vincoli

Il governatore di Banca d'Italia "fiducioso" nel senso di responsabilità nell'indirizzare la politica economica dei prossimi anni. Spagnoli più ricchi degli italiani? Padoan usa una metafora calcistica: le rimonte sono possibili.

Washington - E' essenziale che la crescita in Italia non subisca una battuta d'arresto. E che non si dimentichino i vincoli "formali e sostanziali" che vanno rispettati in termini di conti pubblici. E' questo il messaggio lanciato dal governatore di Banca d'Italia al futuro governo del nostro Paese, che non potrà non tenere conto del debito pubblico. Da Washington, dove si sono conclusi i lavori primaverili del Fondo monetario internazionale, Ignazio Visco si è detto "fiducioso" che nella futura classe dirigente italiana "ci sarà un grande senso di responsabilità nell'indirizzare la politica economica dei prossimi anni". La speranza è che chiunque sarà al governo prenda atto dei vincoli che "non si possono dimenticare" e di un debito che resta alto, anche se il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan si aspetta che scenda maggiormente tra il 2018 e il 2020 passando al 123,9% dal 131,8% del 2017.

Netflix vola a Wall Street grazie alla crescita degli utenti

Sono aumentati più del previsto, soprattutto nel mercato internazionale. Bene anche i ricavi che sono cresciuti del 40%. Gli utili su del 43% e in linea con le attese.
AP

Nel primo trimestre dell'anno, Netflix ha aumentato il numero di abbonati più del previsto e ha presentato conti in linea con le attese, con i ricavi leggermente sopra il consensus. Per questo il titolo del gruppo di contenuti video in streaming è salito nel corso del dopo mercato, aggiungendo oltre il 6%.

Boxe, fu condannato 100 anni fa. Trump annuncia il perdono per Jack Johnson

Il tycoon ha dichiarato su Twitter la sua intenzione di riabilitare il primo campione del mondo nero dei pesi massimi condannato nel 1913 per “immoralità"

Donald Trump ha annunciato via twitter di voler procedere con il "perdono presidenziale pieno" nei confronti di Jack Johnson, il primo pugile afroamericano a diventare campione del mondo dei pesi massimi, a oltre cento anni dalla sua condanna per “immoralità" per una delle sue relazioni con una donna bianca. Una riabilitazione postuma annunciata più volte da diversi presidenti ma che nemmeno Obama, primo inquilino afroamericano della Casa Bianca, era riuscito a concedere.

Gli Usa ammorbidiscono i toni su Rusal, tonfo dell'alluminio

Slitta di quasi 5 mesi la scadenza entro cui le aziende, anche europee, devono tagliare i ponti con il colosso russo sanzionato. Nel frattempo Washington studia se rimuovere le sanzioni, ma Deripaska deve cederne il controllo

Gli Stati Uniti hanno parzialmente accontentato gli alleati europei facendo slittare di quasi cinque mesi al prossimo 23 ottobre la scadenza entro la quale gli investitori devono tagliare i ponti con il russo United Company RUSAL, il secondo produttore al mondo di alluminio.