Voices of the Tarantate: il ritmo che batte contro la violenza arriva a New York

Alessandra Belloni porta negli Stati Uniti uno spettacolo dedicato all'antica danza popolare italiana. E annuncia: "Presto farò un Reality show sul tema degli abusi sulle donne"
Un momento dello spettacolo "Voices of the tarantate" A24

Due atti contrapposti. Come il bianco e il rosso degli abiti di scena. Un'ora di morte e rinascita, violenza e forza, sangue e fuoco. Questo è il ritmo di “Voices of the Tarantate”. La prima mondiale dello spettacolo scritto e diretto dalla “dea del tamburello” in America, Alessandra Belloni, dedicato alla lotta contro le violenze domestiche, andato in scena al Theatre for the New City.

Le connessioni tra la danza tradizionale pugliese e la lotta alla violenza sulle donne sono molte. “La pizzica tarantata pugliese è la danza terapeutica più antica di tutti i tempi – spiega l'attrice -, era nata proprio per la cura di donne che soffrivano di depressione e manie di suicidio”. “Le persone che ho incontrato nei miei workshop sono guarite dalla depressione. Io stessa sono stata guarita”, continua Belloni.

Calato il sipario, scesa la frenesia che ha portato sul finale gli spettatori a danzare insieme alle “tarantate”, la maga della pizzica rivela ad America24 che non è tutto: “Ho già in mente di fare un libro e un documentario sul tema della violenza sulle donne, ma prima di andare in tv sentivo l'esigenza di portare queste storie in teatro”. Tanti i progetti che Alessandra Belloni ha in cantiere: “Sto scrivendo un Reality show, ci sarò io che giro per il mondo e racconto la mia storia, della violenza subita da mia sorella e del comportamento aggressivo di mio padre, e quelle delle donne che ho conosciuto nei miei workshop”.

Le Figlie di Cibele saranno con lei in questa nuova avventura, per ora la compagnia di interpreti e percussioniste tutta al femminile è impegnata sul palcoscenico dove danzano, cantano e urlano storie vere di stupro, violenze e abusi fino al momento in cui la Madonna Nera, la Grande dea madre, protettrice delle donne non le purifica dal dolore. “Now let's celebrate as we break free from society expectations”, questo il perno sul quale ruota tutto lo spettacolo, il punto di rottura dal quale la scena inizia a illuminarsi di una luce nuova, positiva e catartica.

Alessandra Belloni si esibisce cantando in napoletano, calabrese, pugliese, latino e portoghese, alternando pezzi della tradizione e testi originali scritti da lei, accompagnandosi sempre con i tamburelli. “A suonare - rivelerà ad America24 – ho imparato per strada esibendomi giorno e notte in Italia. Non c'è altra scuola per questo”. A New York invece la nota performer ha frequentato la prestigiosa scuola dell'HB Studio e ha lavorato con Dario Fo: “In due settimane con lui ho capito più cose di teatro che in tutta la vita”.

Altri Servizi

L'Italia invade Central Park: il 3 giugno corsa per celebrare la Festa della Repubblica

Passo di iscrizioni record per la "Italy Run By Ferrero", prima edizione dell'evento realizzato in partnership con gli organizzatori della celebre maratona di New York. Attesi circa 10mila partecipanti

L'Italia e gli Stati Uniti celebreranno a New York la Festa della Repubblica con la prima edizione della "Italy Run By Ferrero", una corsa di cinque miglia (otto chilometri) organizzata a Central Park il prossimo 3 giugno. L'iniziativa è aperta a grandi e piccoli, italiani e non; è realizzata in partnership con la New York Road Runners (Nyrr), la non profit a cui fa capo la celebre maratona annuale di New York City, e il consolato italiano a New York guidato da Francesco Genuardi, "orgoglioso di potere trasformare un sogno in realtà" organizzando una corsa che "ancora una volta segna l'amicizia tra l'Italia e la città di New York".

Cuba: cade un aereo, oltre 100 morti. Solo tre sopravvissuti

A bordo quasi solo turisti e una donna naturalizzata italiana. Negli anni '90 la compagnia aerea Cubana de Aviacion è stata coinvolta in diversi incidenti con decine di morti

Ci sono solo tre sopravvissuti nell'incidente di venerd" avvenuto a Cuba, dove un aereo con a bordo oltre 100 persone è precipitato poco dopo il decollo dall'aeroporto dell'Avana. Lo sostiene la televisione di stato cubana. L'aereo è caduto circa 20 chilometri dopo il decollo attorno alle 12.08 (ora locale) ed era diretto dalla parte est dell'isola, nella città di Holgu'n: sia i passeggeri che il personale sono stranieri, anche se non è ancora stata diffusa la nazionalità. Inoltre a bordo ci sarebbero almeno 5 bambini.

Gina Haspel è il nuovo capo della Cia, la prima donna

La sua nomina è stata molto contestata, soprattutto per il ruolo che ha avuto nelle torture di presunti terroristi dopo l'11 settembre. Fondamentale l'appoggio di alcuni democratici
Ap

Il Senato americano ha confermato la nomina di Gina Haspel alla guida della Cia, grazie al sostegno dei democratici che negli ultimi giorni in buona parte si sono schierati dalla parte della 61enne veterana dei servizi segreti americani che fino a ieri era il numero due all'interno dell'agenzia. I voti favorevoli sono stati 54, quelli contrari 45. Si tratta della prima donna alla guida della Cia.

Dopo lo scandalo di Philadelphia, Starbucks studia nuove regole per gli "ospiti che non consumano"

Nessuno potrà più essere cacciato negli 8.000 negozi americani del gruppo
Starbucks

Starbucks ha annunciato che sta studiando una serie di regole ufficiali che consentiranno a tutti gli ospiti di entrare e usare i bar, inclusi i servizi igienici, indipendentemente dal fatto che effettuino o meno un acquisto.

Spari in una scuola di Santa Fe. Dieci morti, l'autore è uno studente

Il ragazzo di 17 anni è stato arrestato. Fermato anche un possibile complice. La polizia ha trovato materiale esplosivo dentro e fuori dalla scuola. È la ventiduesima sparatoria dall'inizio dell'anno in America, più di una alla settimana

Venerdì mattina all'interno di una scuola superiore di Santa Fe, in Texas, uno studente ha iniziato a sparare uccidendo almeno dieci persone, nove studenti e un insegnate. L'autore della strage si chiama Dimitrios Pagourtzis, che ha 17 anni, è stato arrestato dalla polizia ed è ferito. Insieme a lui è stata fermata un'altra persona che potrebbe aver aiutato il 17enne a portare a termine il piano.

Le bambole Bratz volevano giocare con le Barbie ma non ci sono riuscite. Il gruppo MGA Entertainment puntava a fondersi con il rivale Mattel e mettere al vertice dell'azienda combinata Isaac Larian, l'uomo dietro alle Bratz, ma Mattel ha respinto la proposta. E' il Wall Street Journal a riferirlo dopo avere ottenuto documenti che dimostrano come Larian abbia fatto la sua proposta in una lettera datata 25 aprile. Mattel ha risposto dicendo che l'offerta non era nel migliore interesse dei suoi soci.

Musk promette corse da 1 dollaro alla velocità di 160 km/h nei tunnel Loop

L'uomo a capo di Booring Company, oltre che di Tesla e SpaceX, cerca il sostegno della comunità di Los Angeles

Mentre vuole rivoluzionare il settore auto con una vettura elettrica a marchio Tesla pensata per il mercato di massa (la Model 3) e mentre vuole portare in orbita gli esseri umani entro l'anno con la sua SpaceX, Elon Musk ha fornito ulteriori dettagli di un altro progetto - a dir poco ambizioso - legato a un'altra azienda di sua proprietà, la Boring Company. Il miliardario vuole creare tunnel sotterranei a Los Angeles per risolvere il problema del traffico nella città californiana.

Come funziona la riforma delle prigioni che Trump promette di approvare?

Migliorerà le condizioni dei detenuti, dovrebbe liberare 4.000 carcerati federali, ma per il Senato non risolve il problema, visto che non diminuisce le pene per i reati minori

Venerdì Donald Trump ha promesso di firmare una legge bipartisan sulla riforma delle prigioni che il Congresso sta ancora valutando e che che potrebbe liberare migliaia di prigionieri.

Wall Street incerta, attenzione rivolta ai colloqui sul commercio con la Cina

Prosegue il secondo round di colloqui ad alto livello tra Washington e Pechino
iStock

Oltre la Russia. Anche alcuni paesi del Golfo offrirono aiuto a Trump

Il New York Times parla di incontri tra Trump Jr. e altri membri del comitato elettorale del presidente con funzionari dei governi del Medio Oriente e una società israeliana

Tre mesi prima delle elezioni presidenziali del 2016, un piccolo gruppo si è riunito alla Trump Tower, a Manhattan, per incontrare Donald Trump Jr., il figlio maggiore del presidente. Uno di essi era uno specialista israeliano nella manipolazione dei social media. Un altro era un emissario di due ricchi principi arabi. Il terzo era un donatore repubblicano, con un passato controverso in Medio Oriente dove si è occupato di sicurezza privata.