Conduttrice di Fox News denuncia il suo a.d. per molestie sessuali

Gretchen Carlson, Miss America nel 1989, sostiene di essere stata licenziata per avere detto 'no' alle avance del potente Roger Ailes
AP

Era arrivata in Fox News nel 2005, diventandone negli anni uno dei volti di punta. Il 23 giugno scorso è stata licenziata. Il motivo? Ha detto no alle avance sessualmente esplicite dell'amministratore delegato del canale tv via cavo più visto degli Stati Uniti e parte della galassia di Rupert Murdoch. Per questo lei ha fatto partire una denuncia per molestie contro colui che se la sarebbe ben volentieri portata a letto. E' Gretchen Carlson, Miss America nel 1989, ad avere scelto le vie legali contro il potentissimo Roger Ailes: il top manager è famoso nel mondo delle notizie tv per chiedere un'assoluta fedeltà dei suoi dipendenti.

Nella denuncia depositata in un tribunale del New Jersey, dove lei risiede, Carlson sostiene che il Ceo è un "molestatore seriale". La donna dice di avere ricevuto da lui con una certa frequenza commenti a sfondo sessuale sul suo aspetto fisico, considerato "sexy". E' forse per approfittare di quella bellezza, lui la chiamava nel suo ufficio ricoprendola di sguardi indiscreti.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso c'è stata lo scorso autunno, quando Carlson si è sentita dire da Ailes: "Io e te avremmo dovuto avere una relazione sessuale tanto tempo fa, ti sentiresti bene e meglio e io mi sentirei bene e meglio". Sottraendosi alle avance indesiderate, sostiene la anchorwoman nella denuncia, lei stessa è diventata oggetto di ritorsioni. Il Ceo di Fox News le ha tagliato lo stipendio, ha ridotto le sue comparse davanti alla telecamera e alla fine non le ha rinnovato il contratto scaduto il mese scorso.

Mentre 1,1 milioni di spettatori sono rimasti senza il volto del programma "The Real Story With Gretchen Carlson”, la giornalista si dice convinta che Ailes le abbia "sabotato la carriera" per essersi lamentata di "molestie sessuali pervasive" al lavoro. Per questo chiede danni non solo alla sua reputazione e alla sua carriera ma anche per l'"angoscia mentale" vissuta.

"Sebbe sia un passo difficile da fare, mi sono dovuta fare avanti e proteggere me, tutte le donne e la prossima generazione di donne al lavoro", ha dichiarato Carlson.

Nancy Smith, il suo avvocato, ha detto che "come molte donne lavoratrici, [Carlson] è stata ridotta a un oggetto sessuale da un capo sessista e potente. E' stata marginalizzata e alla fine licenziata perché lei ha cercato di ottenere un ambiente di lavoro senza discriminazioni e molestie".

Ailes, ex collaboratore del presidente Richard Nixon che creò Fox News nel 1996 insieme a Murdoch, ha saputo rendere il canale un leader capace di superare Cnn (di Time Warner) e di generare oltre un miliardo di profitti all'anno. A trainare al rialzo gli ascolti è Donald Trump, il candidato repubblicano alle elezioni presidenziali Usa che in un solo dibattito ha attratto oltre 20 milioni di spettatori. Un record per un canale via cavo non sportivo.