America 24

Lavoro settore privato Usa +139.000 nuovi salariati a febbraio

Crescita inferiore alle previsioni dell'occupazione nel settore privato americano in febbraio, segno che i progressi del mercato del lavoro negli Stati Uniti proseguono solo lentamente. Il dato solleva qualche preoccupazione sul rapporto sull'occupazione relativo al mese scorso, atteso per venerdì. Secondo il rapporto mensile redatto da Macroeconomics Advisers e dall'agenzia che si occupa di preparare le buste paga Automatic Data Processing, in febbraio sono stati creati 139.000 posti di lavoro, meno dei 160.000 attesi dagli analisti.

Da segnalare che le piccole aziende hanno aggiunto 59.000 posti di lavoro, quelle medie 35.000 e quelle grandi 44.000. Nel settore servizi i nuovi occupati sono stati 120.000, contro i 19.000 del comparto per la produzione di beni. Il dato per consuetudine è pubblicato prima del rapporto sull'occupazione del dipartimento al Lavoro, in arrivo il 7 marzo. Gli analisti prevedono che saranno creati 152.000 posti di lavoro, dopo i 113.000 di gennaio, mentre il tasso di disoccupazione dovrebbe calare dal 6,6 al 6,5 per cento.

5 Marzo 2014, 14:21
Ultimo aggiornamento: 5 anni, 9 mesi fa

Stefania Arcudi



Momentanea calma sul fronte russo/ucraino