Wall Street attende le minute della Fed

La Banca centrale, probabilmente, ignorerà le richieste di rallentare il passo dei rialzi dei tassi

Disoccupazione
Sussidi disoccupazione Usa +3.000 a 231.000, peggio delle stime

Il numero delle persone che per la prima volta hanno richiesto i sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti, la scorsa settimana, è aumentato di 3.000 unità rispetto a sette giorni prima, deludendo le attese degli analisti. Secondo quanto riportato dal dipartimento del Lavoro, nella settimana conclusasi il 30 giugno, il numero delle richieste iniziali dei sussidi di disoccupazione è cresciuto a 231.000 unità, mentre gli analisti aspettavano un dato a 225.000; il dato della settimana precedente è stato rivisto da 227.000 a 228.000 unità. La media delle ultime quattro settimane, un dato più indicativo e meno volatile, è aumentata a 224.500 unità. Il numero complessivo dei lavoratori che ricevono sussidi di disoccupazione da più di una settimana – relativo alla settimana terminata il 23 giugno, l'ultima per la quale è disponibile il dato – è aumentato di 32.000 unità a 1,739 milioni.

Occupazione
Lavoro, settore privato Usa: a giugno +177.000 posti, sotto le stime

A giugno, crescita al di sotto delle previsioni dell'occupazione nel settore privato statunitense. Secondo il rapporto mensile redatto da Macroeconomics Advisers e dall'agenzia che si occupa di preparare le buste paga, Automatic Data Processing, il mese scorso sono stati creati 177.000 posti di lavoro, mentre le stime erano per un +185.000; giugno è stato il quarto mese consecutivo sotto i 200.000 posti di lavoro creati. Come si legge in una nota, le aziende di medie dimensioni hanno aggiunto 80.000 posti; le aziende piccole, quelle con meno di 50 dipendenti, ne hanno aggiunti 29.000. Le aziende grandi, quelle con oltre 499 dipendenti, hanno registrato un +69.000. Secondo Adp, la crescita dell'occupazione è forte ma sta rallentando, complice il fatto che è sempre più difficile per i datori di lavoro trovare il personale con le giuste competenze.

Auto
Auto, Usa offrono soluzione 'zero dazi' all'Ue

Gli Stati Uniti appoggiano una soluzione 'zero dazi' sulle auto con l'Unione europea. Secondo il quotidiano tedesco Handelsblatt, l'ambasciatore statunitense in Germania, Richard Grenell, ha riunito i massimi dirigenti di Daimler, Volkswagen e Bmw a Berlino, per presentare la propria offerta, che ha soddisfatto il comparto auto tedesco. Il diplomatico era stato incaricato da Washington di cercare una soluzione con Berlino e Bruxelles nella disputa sui dazi relativi al settore auto, ha riferito Grenell ai manager, secondo quanto riferito da Handelsblatt. Trump, che ha minacciato dazi sulle auto provenienti dall'Unione europea nella continua escalation con gli alleati, vuole aspettare un parere del segretario al Commercio, Wilbur Ross, sugli effetti del possibile accordo a 'zero dazi' sulle auto, che dovrebbe giungere, scrive Handelsblatt, non prima della fine del mese.

Wall Street
La giornata a Wall Street


Dati macroeconomici

Indice Adp occupazione nel settore privato per il mese di giugno alle 8:15 (le 14:15 in Italia). Precedente: +178.000 unità. Consensus: +185.000 unità.

Richieste iniziali di sussidi di disoccupazione per la settimana conclusa il 30 giugno alle 8:30 (le 14:30 in Italia). Precedente: +9.000 a 227.000. Consensus: 225.000.

Pmi servizi per il mese di maggio alle 9:45 (le 15:45 in Italia). Precedente: 56,8.

Ism non manifatturiero per il mese di giugno alle 10 (le 16 in Italia). Precedente: 58,6. Consensus: 58,3.

Scorte di petrolio per la settimana conclusa il 30 giugno alle 11 (le 17 in Italia). Precedente: -9,891 milioni di barili a 416,636 milioni di barili.


Appuntamenti societari

Non si segnalano trimestrali.


Altri appuntamenti

Il Federal Open Market Committee della Federal Reserve pubblica i verbali della riunione del 12-13 giugno alle 14 (le 20 in Italia).

Wall Street
Euro in rialzo a 1,1691 dollari, biglietto verde a 110,67 yen

Euro in rialzo dello 0,29% a 1,1691 dollari; nelle ultime 52 settimane, quotazione oscillata tra 1,133 e 1,2557 dollari. Biglietto verde in rialzo dello 0,17% a 110,67 yen; nelle ultime 52 settimane, quotazione oscillata tra i 104,64 e i 114,73 yen.

Wall Street
Oro in ribasso a 1.252,80 dollari all'oncia

Oro in ribasso dello 0,06% a 1.252,80 dollari all'oncia. Nelle ultime 52 settimane, quotazione oscillata tra i 1.230,70 e i 1.379,30 dollari all'oncia.

Wall Street
Petrolio in rialzo a 74,55 dollari al barile

Future del petrolio in rialzo dello 0,54% a 74,55 dollari al barile. Nelle ultime 52 settimane, quotazione oscillata tra i 46,51 e i 75,27 dollari al barile.

Wall Street
Future degli indici Usa in rialzo nel premercato

Future degli indici Usa in rialzo nel premercato, dopo il giorno di festa per il 4 Luglio: il Dow Jones guadagna lo 0,55%a 24.295 punti, lo S&P sale dello 0,57% a 2.728,25 punti, il Nasdaq aggiunge lo 0,59% a 7.065,25 punti. Oggi, attesa per le minute della Fed alle 14 (le 20 in Italia).