Wall Street, nuove speranze sui negoziati Usa-Cina

Pechino ha annunciato che le delegazioni dei due Paesi si incontreranno a ottobre

Ipo
WeWork: scetticismo degli investitori, possibile dimezzamento dell'Ipo

The We Company, la controllante di WeWork, starebbe valutando di dimezzare la valutazione della start-up newyorchese che offre spazi di lavoro condivisi, in vista del suo ingresso in Borsa. Lo riportano fonti del Wall Street Journal, secondo cui c'è un diffuso scetticismo sul modello di business e sulla governance della società. The We Company starebbe valutando un price tag per la sua Ipo che valuterebbe WeWork poco più di 20 miliardi di dollari, meno della metà dei 47 miliardi di valutazione precedente. Adam Neumann, cofondatore e amministratore delegato di WeWork, la scorsa settimana è andato a Tokyo, in Giappone, per incontrare uno dei maggiori investitori nella società, SoftBank Group. Nei primi sei mesi dell'anno, la società ha registrato ricavi per 1,54 miliardi di dollari, ma una perdita netta di oltre 900 milioni (circa il 25% in più rispetto allo stesso periodo del 2018). L’anno scorso è stato archiviato con una perdita di 1,9 miliardi di dollari.

Petrolio
DoE: scorte settimanali petrolio -4,771 mln di barili, stime -2,1 mln

Nella settimana conclusa il 31 agosto scorso, le scorte di petrolio negli Stati Uniti sono calate più del previsto. Il dato è sceso di 4,771 milioni di barili raggiungendo i 422,98 milioni di unità, contro attese degli analisti per un ribasso di 2,1 milioni di barili. Secondo i dati diffusi dal dipartimento dell'Energia, gli stock di benzina sono calati di 2,396 milioni di barili a 229,586 milioni di barili, contro previsioni per un calo di 2 milioni di unità. Le scorte di distillati, che includono il combustibile da riscaldamento, hanno registrato un ribasso di 2,538 milioni di barili a 133,522 milioni di unità, mentre era atteso un aumento di 0,4 milioni di barili. L'utilizzo della capacità degli impianti è sceso al 94,8% dal 95,2% della settimana precedente; le attese erano per un 94,9%.

Dati
Ordini fabbriche +1,4% a luglio, sopra le stime

A luglio, gli ordini alle fabbriche Usa sono aumentati più del previsto. Secondo quanto reso noto dal Dipartimento del Commercio, il dato è cresciuto dell'1,4%, mentre le previsioni degli analisti erano per un rialzo dell'1%. Al netto dei trasporti, c'è stato un aumento dello 0,3% rispetto a giugno; escludendo la difesa, un'altra categoria volatile, c'è stato un rialzo dell'1,1%.

Dati
Sale a 56,4 punti Ism servizi ad agosto, sopra stime

Ad agosto l'Ism servizi, l'indice che misura la performance del terziario negli Stati Uniti, è andato oltre le attese degli analisti. L'indice di riferimento redatto dall'Institute for Supply Management è aumentato a 56,4 punti dai 53,7 punti di luglio (dato confermato). Gli analisti si aspettavano un rialzo a 53,8 punti. Da segnalare che un valore al di sopra della soglia dei 50 punti indica una fase di espansione della congiuntura. Guardando alle singole componenti, quella sull'andamento aziendale è passata da 53,1 da 61,5 punti, quella sull'occupazione è scesa da 56,2 a 53,1 punti, quella sui prezzi è salita da 56,5 a 58,2 punti; infine, la componente relativa ai nuovi ordini è salita da 54,1 a 60,3 punti.

Dati
Scende a 50,7 punti Pmi servizi ad agosto, sotto stime

L'attività nel settore servizi statunitense ha perso terreno ad agosto. La lettura finale dell'indice servizi Pmi, redatto da Markit, si è attestata a 50,7 punti, dai 50,9 punti della lettura flash e dai 53 punti di luglio; gli analisti attendevano un dato a 51 punti. Il dato si conferma a un livello associato a un'espansione della congiuntura, ovvero superiore a 50 punti.

Wall Street
Wall Street apre in rialzo (Dj +1,19%) spinta dai nuovi colloqui Usa-Cina

Apertura in rialzo a Wall Street, grazie alla notizia di nuovi colloqui commerciali tra Stati Uniti e Cina, che si terranno all'inizio di ottobre a Washington, secondo quanto riferito dal ministero del Commercio di Pechino. Il negoziatore cinese, Liu He, in mattinata (ora di Pechino) ha avuto un colloquio con i due negoziatori statunitensi, il segretario al Tesoro Steven Mnuchin e il Rappresentante Usa per il commercio Robert Lighthizer, secondo quanto indicato dal ministero. L'annuncio segue di pochi giorni l'imposizione di nuovi dazi reciproci tra le prime due potenze mondiali.

Gli investitori stanno seguendo da vicino i tanti dati economici in programma oggi; per ora, registrata una crescita superiore alle previsioni per l'occupazione nel settore privato statunitense ad agosto: +195.000 posti di lavoro, contro attese per un +140.000, nonostante i timori di una recessione. Le richieste iniziali dei sussidi di disoccupazione sono cresciute di 1.000 a 217.000 unità, contro attese per 215.000; la produttività nel secondo trimestre si è confermata in crescita del 2,3%, con il costo unitario del lavoro cresciuto del 2,6%. Dopo i primi minuti di scambi, il Dow Jones guadagna 313,18 punti, l'1,19%; lo S&P sale di 29,90 punti, l'1,02%; il Nasdaq è in rialzo di 99,20 punti, l'1,24%. Il petrolio Wti al Nymex, dopo aver guadagnato, ieri, oltre il 4%, è in rialzo dell'1% a 56,82 dollari al barile.

Assicurazioni
Prudential Financial acquista Assurance IQ per 2,35 mld $

Prudential Financial, la più grande compagnia per assicurazioni sulla vita negli Stati Uniti, ha deciso di acquistare una startup online, Assurance IQ, per 2,35 miliardi di dollari. L'obiettivo è attirare gli utenti digitali e vendere assicurazioni sulla vita a clienti della classe media, generalmente i più difficili da conquistare. Prudential ha poi detto che verserà fino a 1,15 miliardi di dollari in più se Assurance raggiungerà determinati obiettivi di crescita. Le vendite di polizze sulla vita sono diminuite del 45% dalla metà degli anni '80, per mantenersi stabili negli ultimi anni a circa 9,6 milioni di assicurazioni all'anno, secondo Limra, una società di ricerca finanziata dall'industria assicurativa.

Fed
Fed verso taglio dei tassi di 25 punti base alla prossima riunione (Wsj)

La Federal Reserve probabilmente taglierà i tassi d'interesse di altri 25 punti base, dall'attuale 2-2,25%, al termine della prossima riunione, in programma tra due settimane, viste le tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina e il peggioramento dell'outlook mondiale. Lo sostiene il Wall Street Journal, citando interviste e discorsi pubblici dei massimi dirigenti della Banca centrale statunitense. Il Federal Open Market Committee ha tagliato i tassi, per la prima volta in oltre dieci anni, al termine dell'ultima riunione, e lo ha fatto di 25 punti base. Rimarrebbero insoddisfatti investitori e trader che si augurano un taglio più deciso dei tagli; cos" come il presidente Donald Trump, che recentemente ha scritto su Twitter che la Fed dovrebbe portare i tassi almeno all'1%. Secondo il Wall Street Journal, il taglio di metà punto, appoggiato da James Bullard, presidente della Fed di St. Louis, non ha abbastanza sostegno all'interno della Fed. Non a caso, secondo il Cme Group, gli investitori danno il 90% di possibilità a un taglio di 25 punti e solo il 10% a un taglio più deciso.

Dati
+2,3% produttività settore manifatturiero II trim, come stima preliminare

Nel secondo trimestre, la produttività negli Stati Uniti si è confermata ai livelli della stima preliminare. Stando al dato finale diffuso dal dipartimento al Lavoro, l'indice ottenuto dividendo la produzione per il numero di ore lavorate è salito tra aprile e giugno al tasso annualizzato del 2,3% rispetto ai tre mesi precedenti; gli analisti attendevano proprio un aumento del 2,3%. Confermato anche il 3,5% del primo trimestre. Il costo unitario del lavoro - il dato relativo è reso noto insieme alla produttività e rappresenta un importante termometro delle pressioni inflazionistiche - è aumentato al tasso annuo del 2,6%, in crescita rispetto al 2,4% della prima stima; nel primo trimestre, è aumentato del 5,7% e non del 5,5% come riportato precedentemente. 

Wall Street
+195.000 posti lavoro settore privato ad agosto, sopra le stime

Crescita superiore alle previsioni per l'occupazione nel settore privato statunitense ad agosto. Secondo il rapporto mensile redatto da Macroeconomics Advisers e dall'agenzia che si occupa di preparare le buste paga Automatic Data Processing, il mese scorso sono stati creati 195.000 posti di lavoro rispetto a luglio, mentre le stime erano per +140.000; il dato di luglio è stato ridotto di 14.000 unità a 142.000. Nel settore dei beni c'è stato un rialzo di 11.000 unità e in quello dei servizi un +184.000. Secondo Adp, le aziende di piccole dimensioni (con meno di 50 dipendenti) hanno registrato un +66.000 persone; quelle di medie dimensioni (con 50-499 dipendenti) hanno assunto 77.000 individui e quelle grandi 47.000.

Dati
+1.000 a 217.000 i sussidi di disoccupazione, peggio delle stime

Il numero delle persone che per la prima volta hanno richiesto i sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti, la scorsa settimana, è aumentato di 1.000 unità a 217.000 unità, contro previsioni per un dato a 215.000. Lo ha riportato il dipartimento del Lavoro. Il dato della settimana precedente è stato rivisto da 215.000 a 216.000 unità.

La media delle ultime quattro settimane, un misura più stabile del dato, è aumentata di 1.500 unità a 216.250. Il numero complessivo dei lavoratori che ricevono sussidi di disoccupazione da più di una settimana – relativo alla settimana terminata il 24 agosto, l'ultima per la quale è disponibile il dato – ha registrato un ribasso di 39.000 unità a 1,66 milioni.

La giornata a Wall Street


Dati macroeconomici

Indice Adp occupazione nel settore privato per il mese di agosto alle 8:15 (le 14:15 in Italia). Precedente: +156.000 unità. Consensus: +140.000 unità.

Richieste iniziali di sussidi di disoccupazione per la settimana conclusa il 31 agosto alle 8:30 (le 14:30 in Italia). Precedente: +4.000 a 215.000. Consensus: 215.000.

Dato rivisto della produttività per il secondo trimestre alle 8:30 (le 14:30 in Italia). Precedente: +3,4%. Consensus: +2,3%.

Pmi servizi per il mese di agosto alle 9:45 (le 15:45 in Italia). Precedente: 53. Consensus: 51.

Ordini alle fabbriche per il mese di luglio alle 10 (le 16 in Italia). Precedente: +0,6%. Consensus: +1%.

Ism servizi per il mese di agosto alle 10 (le 16 in Italia). Precedente: 53,7. Consensus: 53,8.

Scorte di petrolio per la settimana conclusa il 31 agosto alle 11 (le 17 in Italia). Precedente: -10,027 milioni di barili a 427,751 milioni di barili. Scorte di benzina. Precedente: -2,09 milioni a 231,982 milioni di barili. Scorte di distillati. Precedente: -2,063 milioni di barili a 136,06 milioni di barili. Utilizzo della capacità degli impianti: Precedente: 95,2%

Appuntamenti societari

Trimestrale di Meredith Corporation prima dell'apertura dei mercati