America 24

Deficit commerciale Usa giugno -22,4% a 34,2 miliardi

Il deficit commerciale degli Stati Uniti è calato molto più delle previsioni e al minimo dall'autunno 2009. Un dato che lascia ben sperare sul futuro andamento dell'economia americana, cresciuta nel secondo trimestre dell'1,7%.Secondo quanto reso noto dal dipartimento del Commercio, il deficit è calato del 22,4% a 34,22 miliardi di dollari dai 44,10 miliardi di maggio. Gli analisti attendevano un ribasso a 43,5 miliardi. Le esportazioni sono cresciute del 2,2% a 191,17 miliardi di dollari, il rialzo maggiore da settembre 2012 e al livello più alto di sempre (fatti i debiti aggiustamenti all'inflazione).Le importazioni sono diminuite del 2,5% a 225,40 miliardi, segnale che la domanda negli Stati Uniti rimane traballante. In ribasso anche l'import di petrolio, calato al minimo da novembre 2010. Da segnalare che le esportazioni verso la Cina nel primo semestre sono cresciute del 4,2% rispetto allo stesso periodo del 2012, mentre sono calate del 5,5% verso l'Unione Europea (con un ribasso del 15,3% di quelle verso la Gran Bretagna). Le importazioni dalla Cina sono cresciute del 2,5%.

6 Agosto 2013, 14:55
Ultimo aggiornamento: 6 anni, 9 mesi fa

Stefania Arcudi



E sulle parole del presidente della Fed di Chicago