America 24

ValueAct svela quota da 1,2 miliardi di dollari in Citi

L'investitore attivista ValueAct ha rastrellato titoli Citigroup per 1,2 miliardi di dollari. In una lettera ai soci, l'hedge fund di San Francisco (California) ha spiegato di avere accumulato la sua partecipazione nell'arco di quattro-cinque mesi e di "continuare ad aumentarla in modo opportunistico". Stando alla stampa Usa, la quota equivale allo 0,7%, cosa che farebbe di ValueAct il 25esimo socio della banca di Wall Street. Citigroup si è limitata a dire di "avere avuto conversazioni costruttutive con ValueAct", che "accoglie" come investitore.

Dalla lettera non si capisce se ValueAct vuole cambiamenti in Citigroup, "considerata indietro rispetto alle grandi banche universali" e il cui prezzo in borsa negli ultimi 5 anni "è rimasto significativamente indietro rispetto a quello dei competitor rilevanti". L'hedge fund ha precisato che "sebbene le fatiche di Citigroup siano ben documentate, non crediamo che la sua trasformazione sia ben compresa". ValueAct loda la divisione della banca chiamata Treasury and Trade Solutions, considerata "leader del settore con un ampio margine".

Secondo l'investitore attivista, l'istituto di credito gioca un ruolo cruciale nelle "tubature" del sistema finanziario con la sua rete "virtualmente insostituibile". Per ValueAct, Citigroup può "facilmente distribuire" circa 50 miliardi di dollari tra dividendi e riacquisto di titoli propri nei prossimi due anni. L'anno scorso la banca - i cui piani sui capitali sono strettamente regolati dalla Federal Reserve, come lo sono quelli dei rivali - ha detto che intende versare ai soci 60 miliardi in tre anni.

Nel pre-mercato al Nyse il titolo Citi sale dell'1,8% a 69,72 dollari. Da inizio anno ha perso quasi l'8% e negli ultimi 12 mesi ha aggiunto quasi il 14%.

8 Maggio 2018, 14:34
Ultimo aggiornamento: 2 anni, 5 mesi fa

Stefania Spatti