Wall Street, accantonate le preoccupazioni commerciali

Gli indici hanno ripreso slancio, in attesa delle trimestrali di tre grandi banche (Jp Morgan, Citigroup e Wells Fargo), in programma venerdì

Mondo
La Cina vuole controllare cittadini con intelligenza artificiale

La Cina sta lavorando a un enorme programma di controllo dei propri cittadini attraverso l'intelligenza artificiale. Ne scrive il New York Times raccontando come in diverse città cinesi la polizia sta usando migliaia di telecamere per trovare, attraverso il riconoscimento facciale, persone che stanno commettendo reati. Con milioni di camere e miliardi di codici, la Cina sta costruendo il suo futuro tecnologico autoritario.

Pechino ad esempio vuole identificare e controllare i suoi 1,4 miliardi di persone, creando un enorme sistema senza precedenti grazie all'aiuto di alcune industrie tech cinesi. "La Cina sta ribaltando la visione comune che la tecnologia sia un importante fattore di democratizzare, di libertà e di connessione dei cittadini con il mondo. In Cina ha portato il controllo", scrive il New York Times.

Ma ci sono decine di esempi in tutto il paese, continua il New York Times. Nella parte ovest della Cina è stato creato un software per controllare e mappare le relazioni interne alla minoranza musulmana degli uiguri. "È potenzialmente un nuovo modo per il governo di gestire l'economia e la società. L'obiettivo è amministrare con gli algoritmi", sostiene Martin Chorzempa, ricercatore del Peterson Institute.

Wall Street
Tesla sale in borsa su voci di apertura fabbrica in Cina (media)

Le azioni di Tesla salgono a Wall Street spinte dalle voci dell'apertura di una fabbrica in Cina che permetterebbe al produttore di auto elettriche californiano di evitare la guerra dei dazi tra Pechino e Washington.

Lo scrive l'agenzia Bloomberg che cita fonti anonime a conoscenza delle trattative. L'impianto potrebbe produrre 500.000 auto l'anno: il gruppo guidato da Elon Musk avrebbe già firmato un documento con le autorità locali di Shanghai per fissare i termini di un possibile accordo. Per ora Tesla non ha confermato la notizia anche se da settimane si parla dell'interesse nell'apertura di una fabbrica in Cina.

E oggi Musk è a Shanghai per un incontro organizzato dalle autorità della città. In questo momento Tesla sale dell'1,35% a quota 322,80 dollari ad azione. Nel pre-mercato i future erano arrivati a guadagnare oltre il 2,5%.

PepsiCo: +2,4% a 16,09 mld $ ricavi II trimestre, oltre le stime

Quarto trimestre consecutivo in calo per le vendite di bevande negli Stati Uniti per PepsiCo, che comunque ha chiuso il secondo trimestre del 2018 con ricavi netti in rialzo e superiori alle attese, grazie alla vendita di snack a livello nazionale e ai risultati di alcune divisioni all'estero. Profitti, invece, in forte calo, soprattutto a causa dell'accantonamento per le imposte sul reddito.

I ricavi netti sono complessivamente cresciuti del 2,4% a 16,09 miliardi di dollari, mentre gli analisti attendevano un dato a 16,06 miliardi; i ricavi netti del settore bevande negli Stati Uniti, la divisione che genera più ricavi, sono diminuiti dello 0,9% a 5,19 miliardi di dollari, oltre i 5,18 miliardi attesi dagli esperti. I profitti sono calati del 14% a 1,82 miliardi di dollari, o 1,28 dollari ad azione, dai 2,11 miliardi, o 1,46 dollari ad azione, dello stesso periodo dello scorso anno; i profitti "core" sono stati di 1,61 dollari ad azione, un risultato migliore delle attese (1,52 dollari). Il colosso delle bibite e degli snack ha confermato i suoi obiettivi finanziari per l'intero anno fiscale; le sue azioni, che quest'anno hanno perso il 10%, sono in rialzo nel premercato del 2,64%.

Reddito fisso
T-Bond, i prezzi continuano a viaggiare in ribasso

Per il secondo giorno di fila i prezzi dei Treasury americani sono in ribasso, spinti dall'affievolirsi delle tensioni commerciali con la Cina e dall'assenza di importanti dati macroeconomici. Il mercato finanziario che è stato spinto verso l'alto dalla pubblicazione del rapporto sul lavoro di venerd" continua a lasciare i prezzi dei T-Bond sotto pressione. I trader attendono nei prossimi giorni le mosse di Donald Trump. Oggi il presidente americano lascerà gli Stati Uniti per iniziare il suo tour europeo che lo porterà al summit NATO, in Gran Bretagna e infine all'incontro con il presidente russo Vladimir Putin. In questo momento, il decennale vede i rendimenti - che si muovono inversamente ai prezzi - in rialzo al 2,873% dal 2,855% di ieri. I rendimenti del titolo Usa a tre mesi sono in rialzo all'1,984%.

Questo l'andamento delle altre scadenze:

Titolo a 2 anni, rendimenti salgono al 2,573%.

Titoli a 5 anni, rendimenti in rialzo al 2,765%.

Titoli a 30 anni, rendimenti in rialzo al 2,973%.

Borsa Usa
Wall Street apre in rialzo, (Dj +0,38%) spinta dalla stagione delle trimestrali

Wall Street apre la seduta in positivo, con il Dow che in questo momento guadagna lo 0,38%. I trader guardano alla stagione delle trimestrali che entrerà nel vivo nei prossimi giorni con i conti di JPMorgan, Citigroup e Wells Fargo, previsti venerd". Oggi Pepsi (+2,6%) ha pubblicato i risultati del secondo trimestre dell'anno: ha battuto le stime del mercato grazie sopratutto al marchio di snack Frito Lay. Gli utili per azione sono stati di 1,61 dollari contro attese per 1,52 dollari. I ricavi hanno toccato 16,09 miliardi di dollari contro attese ferme a 16,04 miliardi. Dopo giorni di forti tensioni sembra che le paure per gli scontri commerciali tra Stati Uniti e Cina siano archiviate, almeno per ora.

Gli investitori tuttavia continuano prestare attenzione a possibili segnali da questo fronte. Allo stesso tempo si guarda al viaggio in Europa di Donald Trump. Oggi il presidente americano lascerà gli Stati Uniti per iniziare il tour che lo porterà al summit NATO, in Gran Bretagna dove vedrà la premier Theresa May e infine all'incontro con il presidente russo, Vladimir Putin. Il Dow sale di 94,60 punti, lo 0,38%, a quota 24.871. L'S&P 500 guadagna 4,66 punti, lo 0,17%, a quota 2.788. Il Nasdaq Composite sale di 4,50 punti, lo 0,06%, a quota 7.760. Il contratto del petrolio agosto quotato al Nymex viaggia in rialzo dello 0,74% a 74,40 dollari al barile.

Dal punto di vista societario, il rating delle azioni di Ebay (-1,5%) è stato abbassato da "buy" a "hold", dopo la decisione della Corte Suprema che obbliga le aziende di e-commerce a pagare le tasse sui prodotti venduti in stati anche se acquistati online. Pfizer(+0,3%) ha risposto alle critiche di Donald Trump che l'ha accusata di aver alzato i prezzi dei medicinali. Sostiene che i prezzi sono rimasti identici per tutti i suoi prodotti e in alcuni casi sono scesi. Walgreens Boots Alliance (-1,3%) ha visto un downgrade delle sue azioni dopo la notizia dell'acquisto da parte di Amazon di PillPack, mossa che potrebbe rivoluzionare il mercato. Xerox (+0,6%) ha messo a tacere le voci che parlavano di un fallimento del suo accordo con Fujifilm, nonostante le tensioni tra le due aziende. Infine Microsoft (+0,4%) è pronto a presentare un nuovo tablet da 399 dollari per fare concorrenza agli iPad più economici.

Pay-tv
Sky: Fox pronta al rilancio per battere Comcast

Twenty-First Century Fox si prepara a presentare una nuova offerta per Sky, valutandola circa 25 miliardi di sterline (33,14 miliardi di dollari) per superare la proposta presentata da Comcast. Lo riporta il Financial Times. Dopo aver ottenuto l’ok dal Dipartimento di Giustizia statunitense per il passaggio dei suoi asset di intrattenimento a Disney, Rupert Murdoch attende il via libera delle autorità del Regno Unito per rilanciare su Comcast nella corsa all’acquisizione di Sky, di cui già possiede il 39 per cento. Comcast ha messo sul piatto 12,5 sterline per ogni azione Sky e Fox, che inizialmente aveva offerto 10,75 sterline, dovrebbe offrire, con la nuova proposta, oltre le 14,65 sterline a cui è scambiato ora il titolo della pay-tv.

Wall Street
La giornata a Wall Street


Dati macroeconomici

Indice Nfib sull'ottimismo delle piccole imprese per il mese di giugno alle 6 (le 12 in Italia). Precedente: 107,8 punti. Consensus: 106,5. Indice Johnson Redbook per la settimana conclusa il 7 luglio alle 8:55 (le 14:55 in Italia). Precedente: 4,4%.


Appuntamenti societari

Trimestrale di PepsiCo


Altri appuntamenti

Il presidente statunitense Donald Trump parte per Bruxelles, dove parteciperà al vertice della Nato in programma l'11 e 12 luglio.

Wall Street
Euro in ribasso a 1,1721 dollari, biglietto verde in rialzo a 111,29 yen

Euro in ribasso dello 0,10% a 1,1721 dollari; nelle ultime 52 settimane, quotazione oscillata tra 1,1371 e 1,2557 dollari. Biglietto verde in rialzo dello 0,40% a 111,29 yen; nelle ultime 52 settimane, quotazione oscillata tra i 104,64 e i 114,73 yen.

Wall Street
Oro in ribasso a 1.253,40 dollari all'oncia

Oro in ribasso dello 0,48% a 1.253,40 dollari all'oncia. Nelle ultime 52 settimane, quotazione oscillata tra i 1.237,90 e i 1.379,30 dollari all'oncia.

Wall Street
Petrolio in rialzo a 74,20 dollari al barile

Future del petrolio in rialzo dello 0,47% a 74,20 dollari al barile. Nelle ultime 52 settimane, quotazione oscillata tra i 46,88 e i 75,27 dollari al barile.

Wall Street
Future degli indici Usa in rialzo nel premercato

Future degli indici Usa in rialzo nel premercato: il Dow Jones sale dello 0,25%, lo S&P guadagna lo 0,19%, il Nasdaq cresce dello 0,28%.

La seduta di ieri è finita in rialzo, con il Dow che ha chiuso guadagnando 320 punti, l'1,31% grazie al buon andamento del settore bancario che ha messo a segno la giornata migliore dal 26 marzo scorso. Bank of America (+3,6%), Citigroup (2,68%), Goldman Sachs (2,80%) e J.P. Morgan Chase (+3,09%) hanno terminato in rally. Wall Street guarda anche all'inizio della stagione delle trimestrali che partirà venerdì con la pubblicazione dei conti di Citigroup, JPMorgan Chase e Wells Fargo. Secondo gli analisti di FactSet i risultati delle aziende quotate sull'S&P 500 dovrebbero essere cresciuti del 20% nel secondo trimestre rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Il DJIA è salito di 320,11 punti, l'1,31%, a quota 24.4776,59. L'S&P 500 è cresciuto di 24,35 punti, lo 0,88%, a quota 2.784,17. Il Nasdaq ha aggiunto 67,81 punti, lo 0,88%, a quota 7.756,20. Il contratto agosto quotato al Nymex ha terminato sopra la parità di 5 centesimi a quota 73,85 dollari al barile.