Wall Street, restano le tensioni commerciali Usa-Cina

Dati: in programma la fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan

Immigrazione
Per l'amministrazione Trump, necessari 1,4 miliardi in più per gestire l'emergenza al confine

L'amministrazione Trump ha avvisato il Congresso che il flusso di immigrati minorenni non accompagnati provenienti dal confine meridionale è aumentato più del previsto e che potrebbero essere necessari 1,4 miliardi di dollari in più per gestire l'emergenza. Si tratta di una cifra che si aggiunge ai 2,9 miliardi già richiesti.

Boeing
Boeing ammette difetti nei simulatori di volo del 737 MAX

Boeing ha per la prima volta ammesso dei difetti al simulatore di volo del 737 MAX, il velivolo coinvolto in due incidenti, informando di aver revisionato il software dei simulatori, di fondamentale importanza per l'addestramento dei piloti. "Boeing ha effettuato delle correzioni al software del simulatore di volo per assicurare che l'esperienza sia rappresentativa delle diverse condizioni di volo" ha dichiarato la casa costruttrice in un e-mail inviata all'Afp. Secondo il costruttore aeronautico, il software utilizzato nei simulatori di volo non era in grado di riprodurre alcune condizioni di volo, in particolare quelle che hanno portato all'incidente del 737 MAX dell'Ethiopian Airlines il 10 marzo scorso, pochi minuti dopo il decollo da Addis Abeba, provocando 157 morti.

Tv
Ultima puntata di 'Game of Thrones', 10,7 milioni di americani potrebbero non andare al lavoro lunedì

Domenica notte, la Hbo trasmetterà l'ultima puntata di 'Game of Thrones', una delle serie tv più seguite in tutto il mondo. Secondo The Workforce Institute della Kronos Incorporated, circa 10,7 milioni di americani non andranno al lavoro lunedì mattina; dopo l'ultimo Super Bowl, la finale del campionato di football americano, a darsi malati o a prendere un giorno di vacanza erano stati circa 17 milioni di lavoratori. A parlarne è il sito MarketWatch.

Secondo il sondaggio, l'attuale stagione in onda ha influito sulle performance di 20,4 milioni di impiegati; inoltre, 35,8 milioni di lavoratori hanno perso almeno un'ora alla settimana a parlarne o a leggere notizie sulla serie, durante l'orario di lavoro. Secondo la società Challenger, Gray & Christmas Inc., la distrazione rappresentata da 'Game of Thrones' sarebbe costata 3,3 miliardi di dollari in termini di produttività perduta. L'ultima puntata sarà trasmessa in contemporanea in tutto il mondo.

Usa 2020
Usa 2020: Biden domina nei sondaggi tra i democratici ed è avanti anche su Trump

L’ex vicepresidente americano, Joe Biden continua a macinare consensi tra gli elettori statunitensi che lo fanno volare nei sondaggi. A fare una media ci ha pensato il sito specializzato RealClearPolitics, mettendo in evidenza come il dominio dell'ex braccio destro di Barack Obama, sugli avversari delle primarie democratiche, sia assolutamente netto: Biden è infatti avanti di 22,7 punti (39,1% contro il 16,4%) su Bernie Sanders, suo diretto inseguitore. Dietro loro due, staccata, si piazza Elizabeth Warren che ha invece raccolto l’8,4% di media.

Per quanto riguarda invece il confronto con Trump, la media dei sondaggi vede Biden avanti di 8,1 punti percentuali: 48,7% contro 40,6%. Più pesante è il passivo certificato dal sondaggio effettuato da Fox News (il più recente in ordine di tempo) secondo cui i punti di distanza sono ben 11 (49% a 38%) in favore di "Sleepy Joe" (Joe l’addormentato ndr), come Donald Trump lo ha recentemente soprannominato.

Petrolio
Petrolio: chiude a NY -11 centesimi a 62,76 dollari al barile, +1,8% settimanale

Il petrolio Wti al Nymex ha chiuso in ribasso di 11 centesimi a 62,76 dollari al barile, ma la settimana viene archiviata con un +1,8% rispetto alla chiusura del 10 maggio. A pesare, sulla settimana, sono state le tensioni tra Stati Uniti e Iran e l'incertezza sulle esportazioni di Teheran, già colpite dalle sanzioni Usa, del Venezuela e della Libia, tre Paesi esonerati dai tagli alla produzione decisi dall'Opec, in vigore fino a giugno, con la possibilità che siano estesi dal leader de facto dell'Organizzazione dei produttori, ovvero l'Arabia Saudita.

Commercio
Trump: "Usa, Canada e Messico hanno raggiunto accordo su rimozione dazi alluminio e acciaio"

Gli Stati Uniti hanno raggiunto un accordo con Canada e Messico per la rimozione dei dazi su acciaio e alluminio. Lo ha dichiarato il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, aggiungendo di augurarsi che il Congresso degli Stati Uniti ratifichi velocemente l'USMCA, l'accordo commerciale firmato dai tre Paesi per sostituire il Nafta. In precedenza, le autorità canadesi avevano comunicato l'accordo per la rimozione dei dazi Usa e la conseguente cancellazione dei dazi canadesi imposti come rappresaglia.

Commercio
I dazi Usa su alluminio e acciaio dal Canada saranno tolti in due giorni

I dazi statunitensi su alluminio e acciaio provenienti dal Canada saranno tolti entro due giorni. Lo hanno reso noto le autorità canadesi, specificando poi che saranno rimossi anche i dazi canadesi sui prodotti statunitensi, imposti come rappresaglia. In precedenza, fonti di Bloomberg e Cnbc avevano dichiarato che gli Stati Uniti erano vicini a un accordo per rimuovere i dazi su alluminio e acciaio provenienti da Canada e Messico, mossa fondamentale per procedere con la ratifica dell'USMCA, l'accordo commerciale firmato dai tre Paesi per sostituire il Nafta.

Google
Google rimborserà inserzionisti per traffico siti 'gonfiato', debito di 75 mln $ (Wsj)

Google rimborserà gli inserzionisti per le pubblicità acquistate sui suoi marketplace che sono apparse su siti con traffico 'gonfiato', chiudendo cos" una causa intentata dalla società AdTrader contro il colosso tech, accusato di aver trattenuto i soldi dovuti. Nel 2017, Google aveva offerto un rimborso limitato a centinaia di venditori e agenzie pubblicitarie che avevano acquistato dello spazio online attraverso Google, dopo aver scoperto che il traffico di alcuni siti dove giravano gli annunci era stato gonfiato artificialmente dai 'bots'. All'epoca, Google offr" solo il rimborso per il costo della piattaforma usata, la Display & Video 360, che però rappresentava solo una parte del costo totale per l'acquisto di spazio pubblicitario. Secondo documenti interni di Google, portati in tribunale e analizzati dal Wall Street Journal, Google avrebbe trattenuto circa 75 milioni di dollari.

Wall Street
Numero trivelle petrolifere scende di 3 a 802 unità

Il numero delle trivelle petrolifere attive negli Stati Uniti è leggermente sceso nell'ultima settimana, portandosi sui minimi di un anno. Stando al rapporto di Baker Hughes - pubblicato ogni venerdì - i pozzi sono calati di 3 unità a 802, dopo il precedente calo di 2 unità. Il dato resta lontanissimo dal picco di 1.609 toccato nell'ottobre del 2014, ma è al di sopra del minimo toccato nel 2009 a 179 trivelle attive. Il petrolio Wti è in rialzo a 62,84 dollari al barile; poco prima del dato, era a 62,76 dollari al barile.

Wall Street
Wall Street: indici di nuovo in negativo, pesano rapporti Usa-Cina e Brexit

Gli indici a Wall Street tornano in negativo, finito l'effetto della fiducia dei consumatori, cresciuta ai massimi dal 2004, e della notizia che l'amministrazione Trump ha deciso di rinviare di 6 mesi la decisione sull'imposizione di dazi sulle auto importate, evitando cos" di aprire un duro scontro commerciale con l'Unione europea. Restano, infatti, le tensioni per i rapporti commerciali con la Cina e le preoccupazioni per la Brexit, visto che conservatori e laburisti, a Londra, non hanno trovato un accordo. Il Dow Jones perde 11 punti, lo 0,04%; lo S&P cede 7,25 punti, lo 0,25%; il Nasdaq perde 42,70 punti, lo 0,54%.

JpMorgan
JPMorgan compra InstaMed per 500 mln $, maggiore acquisizione dalla crisi 2008

La banca statunitense JPMorgan Chase ha effettuato la sua maggior acquisizione dalla crisi del 2008, rilevando la società InstaMed - specializzata nei pagamenti nell'industria sanitaria - per 500 milioni di dollari. InstaMed, fondata nel 2004 a Philadelphia, funziona come una centrale di pagamento per i differenti attori dell'industria sanitaria, dagli assicuratori ai pazienti, dagli ospedali ai fornitori di servizi; lo scorso anno, ha gestito transazioni per 94 miliardi di dollari.

Commercio
Usa pronti a togliere dazi su alluminio e acciaio di Canada e Messico (Bloomberg)

Gli Stati Uniti sarebbero pronti a rimuovere i dazi su alluminio e acciaio provenienti da Canada e Messico. Lo hanno reso noto alcune fonti di Bloomberg News. La decisione potrebbe aiutare la ratifica dell'USMCA, l'accordo firmato dai tre Paesi per sostituire il Nafta.

Facebook
Sandberg: "Servono giuste regole per Internet, non dividere i giganti tech"

La soluzione ai problemi "non è dividere [in più società] Facebook o altri giganti tech, ma stabilire le giuste regole per internet". Lo ha detto la Coo di Facebook, Sheryl Sandberg, intervistata dalla Cnbc. Nei giorni scorsi, anche il cofondatore del social network, Chris Hughes, aveva scritto che è necessario dividere la società in almeno tre parti, in modo da assicurare maggiore controllo; la proposta era già stata presentata dalla senatrice statunitense Elizabeth Warren, candidata alle primarie democratiche per le presidenziali del prossimo anno. "Sappiamo che abbiamo una reale possibilità di fare meglio e riconquistare la fiducia della gente" ha detto Sandberg. "Le persone sono preoccupate per le dimensioni e il potere delle società tech, ma c'è anche preoccupazione negli Stati Uniti per le dimensioni e il potere delle aziende cinesi, che non saranno divise".

Wall Street
Wall Street: il Dow vira in positivo, fiducia consumatori al top dal 2004

Gli indici virano in positivo, grazie alla fiducia dei consumatori cresciuta ai massimi dal 2004: a maggio, la lettura preliminare dell'indice redatto mensilmente dall'Università del Michigan è salita a 102,4 punti dai 97,2 punti della fine di aprile e dai 96,9 della stima preliminare dello scorso mese; gli analisti attendevano un dato a 97 punti. A dare slancio agli indici è anche la notizia che l'amministrazione Trump ha deciso di rinviare di 6 mesi la decisione sull'imposizione di dazi sulle auto importate, evitando cos" di aprire un duro scontro commerciale con l'Unione europea. Il Dow Jones guadagna ora 62 punti, lo 0,23%; lo S&P sale di 6 punti, lo 0,21%; il Nasdaq cresce di 15,27 punti, lo 0,19%.

Dati
Sale a 102,4 fiducia consumatori Un.Michigan maggio (lettura preliminare), massimi in 15 anni

A maggio, gli statunitensi si sono dimostrati più ottimisti sull'economia rispetto al mese precedente, andando oltre le attese degli analisti e raggiungendo i massimi da 15 anni. La lettura preliminare dell'indice sulla fiducia redatto mensilmente dall'Università del Michigan è salita a 102,4 punti dai 97,2 punti della fine di aprile e dai 96,9 della stima preliminare dello scorso mese; gli analisti attendevano un dato a 97 punti. La componente che misura le aspettative per il futuro è salita a 96 punti dagli 88,8 punti finali di aprile e dagli 87,4 di metà mese. La componente sulla situazione attuale è salita a 112,4 dai precedenti 112,3 punti. Per quanto riguarda l'inflazione, le aspettative a un anno sono salite al 2,8%; quelle a cinque anni sono cresciute al 2,6%.

Wall Street
Wall Street: apertura in ribasso (Dj -0,6%), preoccupano i rapporti Usa-Cina

Apertura in ribasso a Wall Street, a causa delle continue tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina e delle nuove preoccupazioni sulla Brexit, visto che conservatori e laburisti non hanno trovato un accordo. Non è servito ai mercati, al momento, il rinvio dell'amministrazione Trump della decisione sui dazi sulle auto importate da Ue e Giappone. Le autorità di Pechino hanno messo in dubbio la possibilità di tenere presto una nuova sessione di negoziati, ipotizzata dal segretario al Tesoro Usa, Steven Mnuchin, e hanno accusato l'amministrazione statunitense di comportamenti "da bulli" e di aver "unilateralmente esacerbato le tensioni", con l'aumento dei dazi dal 10 al 25 per cento su prodotti cinesi del valore di 200 miliardi e la minaccia di nuovi aumenti. Sul fronte macroeconomico, attesa la lettura preliminare della fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan per il mese di maggio alle 16. Tra i titoli da seguire, quello della società Cray (+17,04%), che produce supercomputer, che sarà acquistata da Hewlett Packard Enterprise (+1,58%) per 1,3 miliardi di dollari; male Pinterest (-13,51%), che ha perso 41,4 milioni di dollari nel primo trimestre dell'anno, il primo dalla quotazione a Wall Street. Amazon, che ha partecipato all'aumento di capitale da 575 milioni di dollari di Deliveroo, perde lo 0,95%. Dopo i primi minuti di scambi, il Dow Jones scende di 163 punti, lo 0,63%; lo S&P cede 18,18 punti, lo 0,63%; il Nasdaq perde 56,68 punti, lo 0,72%. Il petrolio Wti guadagna lo 0,45% a 63,15 dollari al barile.

Commercio
Commercio: Usa rinviano decisione su dazi auto, Trump si dà altri 180 giorni

L'amministrazione Trump ha deciso di rinviare la decisione sull'entrata in vigore dei dazi sulle automobili provenienti dall'estero, in particolare da Unione europea e Giappone, concedendosi altri 180 giorni. Dopo le indiscrezioni dei giorni scorsi, è arrivato l'annuncio: Trump ha firmato una proclamazione presidenziale, con cui ha chiesto al rappresentante al Commercio, Robert Lighthizer, di cercare degli accordi per risolvere la minaccia alla sicurezza nazionale rappresentata dall'importazione di auto. Durante i negoziati, Trump potrà decidere se procedere con i dazi oppure rinunciarci. La Casa Bianca aveva davanti a sé la scadenza del 18 maggio, entro la quale decidere se imporre dazi sulle vetture e le componenti automobilistiche importate; in base a un rapporto del dipartimento del Commercio, Trump potrebbe appellarsi a esigenze di "sicurezza nazionale" per imporre i dazi. Per legge, ora avrà altri 180 giorni per prendere una decisione.

Wall Street
Wall Street: indici in ribasso nel premercato (Dj -0,78%), pesano le tensioni Usa-Cina

Indici a Wall Street in ribasso nel premercato, a causa delle continue tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. Le autorità di Pechino hanno messo in dubbio la possibilità di tenere presto una nuova sessione di negoziati, ipotizzata dal segretario al Tesoro Usa, Steven Mnuchin, e hanno accusato l'amministrazione statunitense di comportamenti "da bulli" e di aver "unilateralmente esacerbato le tensioni", con l'aumento dei dazi dal 10 al 25 per cento su prodotti cinesi del valore di 200 miliardi e la minaccia di nuovi aumenti. Sul fronte macroeconomico, attesa la lettura preliminare della fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan per il mese di maggio alle 16. Tra i titoli da seguire, quello della società Cray (+16,24%), che produce supercomputer, che sarà acquistata da Hewlett Packard Enterprise (+0,21%) per 1,3 miliardi di dollari; male Pinterest (-16,75%), che ha perso 41,4 milioni di dollari nel primo trimestre dell'anno, il primo dalla quotazione a Wall Street. Amazon, che ha partecipato all'aumento di capitale da 575 milioni di dollari di Deliveroo, perde lo 0,97%. I future del Dow Jones scendono di 202 punti, lo 0,78%; quelli dello S&P cedono 21,60 punti, lo 0,75%; quelli del Nasdaq perdono 76,25 punti, l'1%. Il petrolio Wti guadagna lo 0,60% a 63,25 dollari al barile.

Computer
Hewlett Packard Enterprise: compra i supercomputer di Cray per 35 dollari ad azione, circa 1,3 mld $

La multinazionale statunitense Hewlett Packard Enterprise (Hpe) ha annunciato di aver raggiunto un accordo per l'acquisto di Cray Inc., produttore di supercomputer, per 35 dollari ad azione in contanti, che rappresentano un premio del 17,4% rispetto alla chiusura di ieri in Borsa a 29,81 dollari; la transazione ha un valore di circa 1,3 miliardi di dollari. L'acquisizione dovrebbe essere completata nel trimestre che si concluderà nel prossimo gennaio. L'amministratore delegato di Hpe, Antonio Neri, ha spiegato che "solo analizzando la grande quantità di dati" esistente "potremo trovare le risposte alle sfide più importanti per medicina, cambiamento climatico, spazio e altro". Nel premercato, Hpe guadagna lo 0,21%, Cray sale del 16,64%.

Wall Street
La giornata a Wall Street


Dati macroeconomici

Lettura preliminare fiducia consumatori Università del Michigan per il mese di maggio alle 10 (le 16 in Italia). Precedente: 96,9. Consensus: 97.

Numero trivelle petrolifere attive per la settimana scorsa alle 13 (le 19 in Italia).


Appuntamenti societari

Trimestrale di Deere & Company prima dell'apertura dei mercati.


Altri appuntamenti

Il presidente della Fed di Dallas, Robert Kaplan, parla alla SABEW Spring Conference alle 13.10 (le 19.10 in Italia). Il vicepresidente della Fed, Richard Clarida, parla a un evento della serie 'Fed Listens' alle 13.30 (le 19.30 in Italia)