Wall Street attende le decisioni della Fed

Oggi inizia la riunione del Fomc, il braccio monetario della Banca centrale

Wall Street
Wall Street: gli indici proseguono in rialzo (Dj +1,3%) grazie al futuro incontro Trump-Xi

Prosegue in rialzo la seduta a Wall Street, con gli indici che si mantengono oltre il +1% grazie all'annuncio, via Twitter, del presidente statunitense Donald Trump, che ha dichiarato che avrà un "lungo incontro" con il presidente cinese Xi Jinping al G20 in programma alla fine del mese in Giappone. Nella loro telefonata odierna, il presidente statunitense e quello cinese "hanno discusso dell'importanza di condizioni eque per gli agricoltori, i lavoratori e le aziende americane attraverso relazioni economiche giuste e reciproche". Il mercato, quindi, spera che non saranno imposti i nuovi dazi del 25% su 300 miliardi di dollari di importazioni cinesi minacciati dalla Casa Bianca. La giornata è caratterizzata anche dagli attacchi di Trump contro il governatore uscente della Banca centrale europea, Mario Draghi, che ha affermato che "in assenza di miglioramenti, sarà necessario ricorrere a ulteriori stimoli". Per Trump, la prospettiva di un taglio dei tassi darebbe un ingiusto vantaggio all'Eurozona, a danno degli Stati Uniti. La presentazione di Libra, la criptovaluta di Facebook, non galvanizza il mercato, visto che il titolo della società di Mark Zuckerberg guadagna solo lo 0,29%; molto bene, invece, i titoli dei semiconduttori, dopo la telefonata tra Trump e Xi: Micron Technology (+5,3%), Nvidia (+5,5%), Broadcom (+4,6%), Advanced Micro Devices (+3,9%), Intel (+3,3%), Qualcomm (+3,7%) e Texas Instruments (+3,5%) spingono al top dal 24 gennaio l'indice dei semiconduttori, avente come simbolo Sox (+4,12%). Arrivati quasi a metà seduta, il DJIA sale dell'1,3% a 26.451,96 punti, lo S&P 500 aggiunge l'1,07% a 2.920,64, il Nasdaq Composite avanza dell'1,52% a 7.963,89 punti. Il petrolio a luglio al Nymex guadagna il 3,52% a 53,76 dollari al barile. 

Boeing ottiene ordini del controverso 373 Max

Nonostante i due incidenti mortali che da marzo li hanno costretti a stare a terra, i jet 737 Max di Boeing hanno incassato un ordine. International Consolidated Airlines Group (IAG), la controllante di British Airways, ha detto di avere firmato una lettera di intenti per ordinare fino a 200 degli esemplari del controverso aereo.

Il gruppo comprerà il 737 Max 8, il modello protagonista degli schianti avvenuti a ottobre al largo dell'Indonesia e a marzo in Etiopia, come anche la versione più grande chiamata 737 Max 10. Boeing ha anche ottenuto l'impegno della Korean Air Lines e di Air Lease a comprare jet 787 Dreamliners.

Con questi annunci Boeing si è almeno parzialmente riscattata nel corso del Paris Air Show biennale, fiera alla quale si era presentata con 125 cancellazioni registrate da inizio anno. A wall Street il titolo della società americana sale del 2,6% a 364,17 dollari.

Trump: il Dax tedesco sale con ipotesi stimoli Draghi, "molto ingiusto"

"Il Dax tedesco sale di molto per via delle dichiarazioni di Mario Draghi sugli stimoli. Molto ingiusto per gli Stati Uniti". Lo ha scritto il presidente americano, Donald Trump, che è cos" tornato a criticare via Twitter il governatore uscente della Banca centrale europea. Nel suo discorso introduttivo al Forum on Central Banking a Sintra, Portogallo, il numero uno dell'Eurotower ha affermato che "in assenza di miglioramenti, tali che il ritorno sostenuto dell'inflazione verso il nostro obiettivo sia messo a rischio, sarà necessario ricorrere a ulteriori stimoli".

azionario
Wall Street accelera dopo tweet di Trump su incontro con Xi al G20

Gli indici a Wall Street, partiti in netto rialzo, hanno accelerato dopo il tweet con cui il presidente americano, Donald Trump, ha detto che al G20 in Giappone di fine mese incontrerà il leader cinese Xi Jinping. In una telefonata "molto buona", i due hanno deciso che "i nostri team inizieranno a trattare prima del nostro incontro". Il mercato spera che nuovi dazi del 25% su 300 miliardi di dollari di importazioni cinesi siano evitati. E' quello che chiede a gran voce la Corporate America.

Il DJIA sale dell'1,3% a 26.446,36 punti. L'S&P 500 aggiunge l'1,2% a 2.923,97. Il Nasdaq Composite avanza dell'1,7% a 7.980. Il petrolio a luglio al Nymex vola del 2,4% a 53,17 dollari.

commercio
Trump telefona a Xi: "incontro esteso" al G20, riprendono i negoziati

Il presidente americano, Donald Trump, ha detto in un tweet di avere avuto una "telefonata molto buona" con il leader cinese, Xi Jinping. Nello stesso tweet, l'inquilino della Casa Bianca ha fatto sapere che i due si vedranno nell'ambito del G20 previsto a Osaka, Giappone, il 28 e 29 giugno prossimi. Là avranno un "incontro esteso". In vista del loro incontro, ha aggiunto Trump, "i nostri team inizieranno a trattare".

MoneyGram vola del 150%, Ripple entra nel capitale e sarà usata per trasferimenti denaro

Il titolo MoneyGram vola del 150% nel pre-mercato a Wall Street a 3,66 dollari. A mettere il turbo al titolo del secondo maggiore gruppo al mondo nei trasferimenti di denaro è la partnership con la società di criptovalute Ripple. In pratica MoneyGram userà la valuta digitale XRP, il nome di quella che altrimenti è conosciuta come Ripple, nelle sue attività di tutti i giorni. In base ai termini dell'accordo, Ripple paga 4,10 dollari ad azione per aggiudicarsi una quota in MoneyGram dell'8-10%. L'investimento vale 30 milioni e MoneyGram ha l'opzione di ricevere altri 20 milioni nei prossimi due anni. Per Ripple, si tratta di un'opportunità per promuovere l'uso di X-Rapid, un prodotto che permette di trasferire XRP e di conseguenza per introdurre la valuta digitale nel 200 paesi in cui MoneyGram opera.

reddito fisso
Cina: ad aprile Treasury in portafoglio ai minimi da due anni

Ad aprile la quantità di Treasury che la Cina possedeva è sceso sui minimi da due anni. In quel mese, il valore dei titoli di stato americani nel portafoglio di Pechino è sceso di 7,5 miliardi a 1.110 miliardi di dollari. Ad annunciare la discesa, avvenuta nel mezzo delle tensioni commerciali tra Usa e Cina, è stato il dipartimento americano del Tesoro.

Questo dato è monitorato perché la nazione asiatica potrebbe decidere di penalizzare quella statunitense vendendo Treasury; c'è infatti un limite a quello che la Cina può fare in termini di dazi. Il Giappone è rimasto il secondo maggiore creditore degli Usa, con ad aprile Treasury in posseso per 1.060 miliardi di dollari, in calo da 1.080 miliardi del mese precedente.

economia
Usa: nuovi cantieri a maggio giù più del previsto ma permessi edilizi al top da dicembre

A maggio i nuovi cantieri edili avviati negli Stati Uniti sono scesi più delle stime. Secondo quanto riportato dal dipartimento del Commercio americano, l'indice che misura l'avvio di nuovi cantieri ha registrato un calo dello 0,9% su aprile al tasso annualizzato pari a 1,269 milioni di unità. Il dato è peggiore delle previsioni degli analisti, che attendevano un decremento dello 0,4%.

I permessi per le costruzioni, che anticipano l'attività futura del settore edilizio, sono saliti dello 0,3% a 1,2294 milioni di unità (top di dicembre) contro un consenso per un -0,5%.

Il dato di aprile relativo ai nuovi cantieri è stato rivisto, a un +6,8% da un +5,7%.

Wall Street
La giornata a Wall Street


Dati macroeconomici

Avvio di nuovi cantieri per il mese di maggio alle 8:30 (le 14:30 in Italia). Nuovi cantieri. Precedente: +5,7% a 1,235 milioni di unità. Consensus: +0,4% a 1,24 milioni di unità. Permessi edilizi. Precedente: +0,6% a 1,296 milioni di unità. Consensus: +0,3% a 1,30 milioni di unità.

Appuntamenti societari

Trimestrale di Adobe dopo la chiusura dei mercati.


Altri appuntamenti

Il Federal Open Market Committee della Federal Reserve inizia la sua riunione, che terminerà domani.

La commissione Bancaria del Senato vota sulla nomina di Michelle Bowman a membro del board della Federal Reserve.