Wall Street, attenzione rivolta ai sussidi di disoccupazione

Gli analisti temono un netto rialzo delle nuove richieste

Dati
Usa: -9,1% a 59,9 mld $ deficit bilancia commerciale a febbraio

Il deficit commerciale degli Stati Uniti a febbraio è diminuito rispetto a gennaio. Secondo i dati preliminari del dipartimento del Commercio, il deficit della bilancia commerciale si è contratto del 9,1% rispetto al mese precedente, ovvero da 65,9 a 59,9 miliardi di dollari. A febbraio, le esportazioni sono aumentate di 0,7 miliardi di dollari a 136,5 miliardi di dollari, mentre le importazioni sono diminuite di 5,3 miliardi di dollari a 196,4 miliardi di dollari.

Dati
Pil Usa IV trim. invariato a +2,1%, 2019 anno peggiore dal 2016

La crescita economica statunitense è cresciuta nel quarto trimestre del 2019 in linea alle attese. La lettura finale del dato diffuso dal dipartimento al Commercio ha registrato un tasso di crescita annualizzato del 2,1%, confermando il dato delle prime due letture, dopo il +2,1% del terzo trimestre. Anche le stime per l'ultima lettura erano per un +2,1 per cento.

L’indice Pce è cresciuto dell’1,4% (+1,3% in seconda lettura) dopo l’1,5% messo a segno nel terzo trimestre. Il dato 'core', quello che esclude le spese per beni alimentari ed energia, è aumentato dell’1,3% (+1,2% in seconda lettura), dopo il +2,1% dei tre mesi precedenti. Le spese per i consumi - da cui dipendono due terzi del Pil Usa - sono invece aumentate dell’1,8%, dopo il +1,7% della seconda lettura; nel terzo trimestre, registrato un +3,2%.

Nel 2019, l’economia statunitense è cresciuta al passo più lento dal 2016. Stando al dato diffuso dal dipartimento al Commercio per l’intero 2019, il Pil è salito del 2,3%, in calo rispetto al +2,9% messo a segno l’anno precedente e rispetto al +2,4% del 2017. Nel 2016, l’economia Usa era cresciuta soltanto dell'1,6%.

Dati
Usa, effetto coronavirus: sussidi disoccupazione +3,001 milioni a 3.283.000

Il numero dei lavoratori che per la prima volta hanno fatto richiesta, la scorsa settimana, per ricevere i sussidi di disoccupazione negli Stati Uniti ha registrato un aumento record, perché ha fortemente subito gli effetti della pandemia di coronavirus. Secondo quanto riportato dal dipartimento del Lavoro, le richieste iniziali di sussidi di disoccupazione sono aumentate di 3,001 milioni di unità a 3.283.000; gli analisti attendevano un dato in rialzo di 1,5 milioni. Si tratta di un dato record: superate le 695.000 nuove richieste settimanali registrate nel 1982.

Il dato della settimana precedente è stato rivisto di +1.000 a 282.000 unità. La media delle ultime quattro settimane, un misura più stabile del dato, è salita di 765.750 unità dalla settimana precedente a 998.250 unità. Il numero complessivo dei lavoratori che ricevono sussidi di disoccupazione da più di una settimana – relativo alla settimana terminata il 14 marzo, l'ultima per la quale è disponibile il dato – ha registrato un rialzo di 101.000 unità a 1,803 milioni.

Wall Street
La giornata a Wall Street


Dati macroeconomici

Terza lettura del Pil del quarto trimestre alle 8:30 (le 13:30 in Italia). Precedente: +2,1%. Consensus: +2,1%.

Richieste iniziali di sussidi di disoccupazione per la settimana conclusa il 21 marzo alle 8:30 (le 13:30 in Italia). Precedente: +281.000. Consensus: +1.500.000.

Deficit bilancia commerciale febbraio (preliminare).

Indice manifatturiero Fed di Kansas City per il mese di dicembre alle 11 (le 16 in Italia). Precedente: 8.


Appuntamenti societari

Non ci sono trimestrali di rilievo da segnalare.


Altri appuntamenti

Nulla di rilevante da segnalare.