Wall Street verso un ribasso dopo la migliore tre giorni dal 1931

Gli Usa attendono che la Camera approvi il piano di stimoli economici da 2.000 miliardi di dollari

Settore Auto
Il coronavirus fa saltare il salone dell’auto di Detroit: l’area destinata a un ospedale da campo

Il North American International Auto Show (Naias), meglio conosciuto come salone dell’auto di Detroit è stato annullato a causa del coronavirus. L’evento avrebbe dovuto tenersi il prossimo giugno e sarebbe stata una prima volta visto che solitamente è un appuntamento fisso del mese di gennaio, ma gli organizzatori hanno deciso di cancellarlo per dare appuntamento gli appassionati al 2021.

L'area destinata all'evento, il TCF Center, verrà invece usata per un ospedale da campo contro l'emergenza legata al Covid-19 per almeno sei mesi. "Sebbene siamo delusi, per noi non c'è nulla di più importante della salute, della sicurezza e del benessere dei cittadini di Detroit e del Michigan e faremo il possibile per sostenere la lotta della nostra comunità contro l'epidemia di coronavirus", ha spiegato in un comunicato Rod Alberts, direttore esecutivo del salone.

Difesa
Il governo Usa dà il via libera alla fusione tra United Technologies e Raytheon

La fusione tra due giganti del settore della difesa, United Technologies Corp. e Raytheon, ha ottenuto il via libera del dipartimento di Giustizia, a condizione di alcuni disinvestimenti che sono già in lavorazione.

"L'accordo di oggi protegge i contribuenti americani preservando la concorrenza che porta a costi più bassi e a maggiore innovazione nei prodotti militari e della difesa" ha commentato la divisione Antitrust del dipartimento.

Lo scorso giugno, le due società si sono accordate per un 'merger of equals' e creare un nuovo colosso del valore di oltre 100 miliardi di dollari, che sarà rinominato Raytheon Technologies Corp. e sarà il secondo gruppo del settore negli Stati Uniti, dopo Lockheed Martin.

Nba
Le società sportive Usa potranno accedere al piano di stimoli da 2.000 miliardi

Le società sportive professionistiche potrebbero ricevere un sostegno dal governo federale statunitense per continuare a pagare i dipendenti a salario basso e orario. Il piano di stimoli da 2.000 miliardi di dollari promulgato dal presidente Donald Trump prevede 350 miliardi di dollari in prestiti alle piccole imprese, che possono essere usati per aiutare i proprietari a coprire i salari, con un prestito massimo di 10 milioni di dollari.

Secondo Mark Cuban, proprietario dei Dallas Mavericks, franchigia della Nba (basket), le squadre che hanno meno di 500 dipendenti potranno avere accesso agli aiuti. "Molte squadre ne faranno richiesta. I Mavs non hanno 500 impiegati. Abbiamo molte persone che guadagnano oltre 100.000 dollari, ma questo piano sarà di grande aiuto per continuare a pagare quelli che ne guadagnano meno". La Nba ha sospeso la stagione l'11 marzo, dopo la positività di Rudy Gobert, giocatore degli Utah Jazz.

Covid-19
Coronavirus, approvato dispositivo portatile di Abbott per test rapido

L'azienda farmaceutica statunitenseAbbott ha annunciato di aver ricevuto l'approvazione per un test capace di fornire un risultato positivo al coronavirus in cinque minuti, che sarà fornito alle strutture sanitarie la prossima settimana. La Food and Drug Administration, l'agenzia federale preposta, ha emesso un'autorizzazione per l'uso d'emergenza del test, che può rilevare un risultato negativo in 13 minuti. L'obiettivo è consegnare 50.000 test al giorno.

La società ha spiegato che si tratta di un dispositivo piccolo e portatile, della dimensione di un tostapane, che può essere utilizzato fuori dagli ospedali.

Wall Street
Wall Street apre in forte calo (Dj -3,5%) dopo 3 sedute in positivo

Wall Street ha aperto in ribasso. Gli indici riprendono fiato dopo tre sedute di fila chiuse in rialzo grazie all’ottimismo per l’approvazione da parte del Senato del piano di aiuti all’economia del governo federale. Per il Djia, si e’ trattato della migliore serie di tre sedute consecutive dal 1931, che hanno consentito all’indice delle 30 blu chip di salire di oltre il 20%. In attesa che la Camera dei Rappresentanti voti sul provvedimento oggi, la borsa americana fa segnare l’ennesima battuta d’arresto da quando e’ scoppiata la pandemia da coronavirus. A pesare e’ il rinvio di due settimane da parte del Consiglio europeo delle decisioni sull'introduzione di misure condivise per contrastare gli impatti economici-finanziari del coronavirus. E il rialzo dei casi di Covid-19 negli Stati Uniti e nel mondo. Stando all’ultimo aggiornamento fornito dalla Johns Hopkins, i casi nel mondo sono oltre 549mila mentre negli Usa sono quasi 86mila. Ieri notte, il presidente Usa Donald Trump ha detto che ha avuto una conversazione “molto buona” con il suo omologo cinese Xi Jinping, e che Stati Uniti e Cina stanno lavorando a “stretto” contatto per combattere il coronavirus. Continua a scivolare il petrolio che oltre alle pressioni che subisce sia dal lato dell’offerta che da quello della domanda e’ penalizzato anche dal fatto che il governo Usa non stanzierà i fondi necessari ad aumentare le sue riserve strategiche, come invece avevano fatto intuire la scorsa settimana alcuni esponenti dell’amministrazione Trump. Il contratto Wti a maggio perde il 3,58% a 21,79 dollari al barile. Mentre sono stabili i titoli di Stato Usa, con i rendimenti del decennale intorno allo 0,74%. Il Djia cede 806,69 punti, il 3,58%, a quota 21.745,48. L’S&P 500 lascia sul terreno 83,73 punti, il 3,18%, a quota 2.546,34. Mentre il Nasdaq perde 224,09 punti, il 2,87%, a quota 7.573,45.

Wall Street
La giornata a Wall Street


Dati macroeconomici

Redditi personali per il mese di febbraio alle 8:30 (le 13:30 in Italia). Precedente: +0,4%. Consensus: +0,6%.

Lettura finale della fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan per il mese di marzo alle 10 (le 15 in Italia). Precedente: 101,0. Consensus: 90,0.

Numero delle trivelle petrolifere attive alle 13 (le 19 in Italia).


Appuntamenti societari

Non ci sono trimestrali di rilievo da segnalare.


Altri appuntamenti

Nulla di rilevante da segnalare.