Wall Street, pesa Boeing

Giornata in sofferenza per il colosso aerospaziale, dopo il disastro aereo di Addis Abeba

Boeing: per l'autorità aviazione Usa, il 737 Max è sicuro

Mentre la Cina e l'Indonesia hanno ordinato lo stop all'uso degli aerei 737 Max 8 dell'americana Boeing, mossa che segue l'incidente mortale di ieri in Etiopia, l'autorità responsabile dell'aviazione civile americana ha fatto sapere che "se identificherà problemi che compromettono la sicurezza, compierà azioni immediate e appropriate".

La Federal Aviation Administration, Faa, ha scritto in un tweet che i suoi esperti sono sul posto dove ieri è precipitato il volo 302 della Ethiopia Airlines. "Stiamo raccogliendo dati e restiamo in contatto con le autorità dell'aviazione civile internazionale mano a mano che le informazioni diventano disponibili". La Faa ha anche detto che oggi emetterà una Continued Airworthiness Notification alla comunità internazione riguardante il 737 MAX. Questo significa che per gli Usa il jet coinvolto nell'incidente può ancora volare.

La Faa "continua a valutare e a supervisionare la performance degli aerei commerciali americani".

azionario
Wall Street: prima chiusura in rialzo dopo 5 di fila in calo, Nasdaq +2%

Per la prima volta dopo cinque sedute di fila in calo, gli indici principali a Wall Street hanno chiuso in rialzo grazie alla spinta dei titoli tech. Il DJIA è riuscito a recuperare le perdite iniziali chiudendo in rialzo dello 0,8%: Apple ha controbilanciato le perdite di Boeing, che a sua volta ha contenuto le perdite (arrivare al 13%) all'indomani di un incidente che ha coinvolto un suo jet. Il Nasdaq è volato del 2% e l'S&P 500 dell'1,5%.

tech
Apple annuncia evento il 25 marzo

Apple ha annunciato un evento per il 25 marzo alle 19 italiane. Si terrà allo Steve Jobs Theatre a Cupertino, in California. Nell'invito inviato alla stampa si legge "It's show time".

Le attese sono per il lancio di un nuovo servizio TV in streaming che - almeno all'inizio - offrirà a chi possiede un'iPhone e un'iPad un accesso gratuito a show originali che saranno forniti insieme all'opzione di iscriversi a servizi in streaming a pagamento. Non è escluso nemmeno il rilancio di Apple News che potrebbe includere l'abbonamento mensile a una serie di media. C'è chi poi si aspetta anche l'annuncio di nuovo hardware come, per esempio, un iPad da 10,2 pollici pensato per sostituire quello standard da 9,7 pollici. E' da un anno circa che Apple non ha presentato nuovi iPad.

economia
Casa Bianca: negoziati Usa-Cina procedono, non c'è data summit Trump-Xi

La data dell'atteso summit tra il presidente americano, Donald Trump, e quello cinese, Xi Jinping, non è ancora stata fissata. Lo ha detto Sarah Sanders, portavoce della Casa Bianca. Nel primo briefing con la stampa in 42 giorni, Sanders ha aggiunto che i negoziati tra Usa e Cina continuano e che un accordo dovrà essere giusto per l'America di Donald Trump. In passato il 45esimo presidente americano aveva suggerito che il faccia a faccia con Xi ci sarebbe stato a fine marzo a Mar-a-Lago, il suo resort di lusso in Florida. Uno slittamento potrebbe indicare che le trattative non stanno procedendo alla velocità prevista.

Petrolio chiude a NY +1,3% a 56,79 dollari al barile

Il petrolio ha chiuso la seduta odierna in rialzo. Il contratto ad aprile al Nymex ha aggiunto 72 centesimi, l'1,3%, a quota 56,79 dollari al barile. A sostenere i prezzi sono state indiscrezioni secondo cui l'Arabia Saudita - il leader di fatto dell'Opec - taglierà la sua produzione più del previsto per il secondo mese di fila ad aprile. Riad intende produrre decisamente meno di 10 milioni di barili al giorno.

Boeing
Boeing rinvia cerimonia di presentazione del nuovo 777X, prevista mercoledì

Boeing ha deciso di rinviare la cerimonia di presentazione ufficiale della nuova versione del 777, ovvero il 777X, prevista mercoled", in seguito al disastro aereo avvenuto ieri in Etiopia, che ha coinvolto un suo 737 Max 8. Lo ha reso noto un portavoce del colosso aerospaziale statunitense, che ha specificato che questo rinvio non avrà comunque ripercussioni sui tempi previsti per il debutto del nuovo aereo. "Non ci sono cambiamenti riguardo al programma 777X" ha spiegato il portavoce. A Wall Street, il titolo di Boeing perde il 7,57%.

Wall Street
Wall Street: il Dow Jones vira in rialzo (+0,26%), Apple 'cancella' Boeing

Vira in positivo il Dow Jones, dopo un inizio in perdita a causa del titolo di Boeing, che ora perde il 7,13%, in seguito al disastro aereo avvenuto ieri in Etiopia. A cancellare le perdite del colosso aerospaziale sono i titoli tech, a partire da Apple e Facebook. Apple guadagna il 2,87%, dopo che Bank of America Merrill Lynch ha alzato il giudizio sul titolo da "neutrale" a "da comprare" e aumentato il price target da 180 a 210 dollari ad azione; Facebook sale del 2,03%, dopo che Nomura Instinet ha alzato il giudizio da "neutrale" a "da comprare". In questo momento, il Dow Jones guadagna 65,25 punti (+0,26%), lo S&P sale di 21,57 punti (+0,79%), il Nasdaq cresce di 83,65 punti (+1,13%).

Usa: scorte aziendali a dicembre +0,6% come da attese

Le scorte aziendali negli Stati Uniti a dicembre sono cresciute esattamente come previsto dagli analisti. Lo ha comunicato il dipartimento del Commercio, secondo cui con un rialzo dello 0,6% su novembre è stato raggiunto un valore destagionalizzato di 1.995 miliardi di dollari.

Le scorte nel settore manifatturiero sono rimaste invariate sul mese precedente, quelle retail sono aumentate dello 0,9% e quelle all'ingrosso hanno registrato un rialzo dell'1,1%. Il rapporto tra scorte e vendite si è attestato a 1,38 da 1,36 di novembre. Nel dicembre 2017 era a 1,34.

Il dato odierno doveva essere pubblicato il 15 febbraio scorso ma è stato posticipato per via dello shutdown del governo federale americano, terminato il 25 gennaio scorso dopo 35 giorni (un record).

azionario
Wall Street: avvio misto, Dj -0,9% frenato da Boeing (-13%)

La seduta a Wall Street è iniziata in modo misto. Mentre Apple e i titoli tech sostengono l'S&P 500 e il Nasdaq Composite, Boeing (-13%) sta pesando sul Dow Jones Industrial Average. Il colosso americano dell'aerospazio soffre per via dell'incidente aereo mortale avvenuto ieri in Etiopia. E' il secondo in cinque mese a vedere protagonista uno dei suoi jet più popolari e tra l'altro nuovo di zecca. La Cina e l'Indonesia hanno ordinato lo stop dell'uso del velivolo mentre si cerca di fare chiarezza.

Dal fronte macroeconomico, le vendite al dettaglio a gennaio sono rimbalzate (+0,2%) dopo il maggiore tonfo da 10 anni subito a dicembre, quando il dato è stato peggiore di quanto originariamente calcolato (-1,6%). La buona notizia di gennaio è che al netto di due voci volatili come auto e carburanti, il dato è salito dell'1,2% mensile a gennaio, top del maggio 2018.

Per quanto riguarda la politica monetaria americana, ieri il governatore della Federal Reserve ha ribadito la pazienza in materia di tassi, cosa riscoperta la settimana scorsa anche dalla Bce e dalla Bank of Canada.

Dopo i primi minuti di scambi, il DJIA cede lo 0,9%, 219 punti, a quota 25.231. L'S&P 500 sale dello 0,3%, 8 punti, a quota 2.751. Il Nasdaq Composite avanza dello 0,5%, 39 punti, a quota 7.447. Il petrolio ad aprile al Nymex segna un +1,3% a 56,8 dollari al barile,

Nvidia compra l'israeliana Mellanox per 6,9 miliardi di dollari

L'americana Nvidia ha raggiunto un accordo per comprare l'israeliana Mellanox, azienda di server e storage con un'enterprise value di 6,9 miliardi di dollari. La società statunitense che produce microprocessori pagherà 125 dollari in contanti per ogni azione di Mellanox.

Stando a Nvidia, la transazione avrà un impatto positivo immediato sui margini lordi, sugli utili pro forma e sul flusso di cassa. "L'ascesa dell'intelligenza artificiale e della scienza dei dati cos" come i miliardi di persone che usano computer simultaneamente, sta alimentando una domanda in forte crescita di data center nel mondo", ha dichiarato in una nota Jensen Huang, Ceo e fondatore di Nvidia.

L'operazione è stata approvata dai cda di ambo le aziende e dovrebbe concludersi entro la fine dell'anno in corso.

Il titolo Nvidia sale dell'1,6% nel pre-mercato; nel 2019 ha aggiunto quasi il 13% ma negli ultimi 12 mesi ha perso oltre il 37%. L'azione Mellanox vola nel pre-mercato dell'8,8% a 118,99 dollari. Da gennaio ha guadagnato il 18% e nell'ultimo anno il 51%.

nyse
Levi Strauss: da Ipo raccoglierà 550,5 milioni di dollari

Levi Strauss ha definito i termini della sua Ipo. In un documento depositato presso l'autorità di borsa Usa, il produttore di jeans ha detto che offrirà 36,7 milioni di azioni a 14-16 dollari l'una. Presupponendo un prezzo di collocamento a metà della forchetta indicata, il gruppo raccoglierebbe 550,5 milioni di dollari. Ci sono 12 banche coinvolte nello sbarco in borsa capitanate da Goldman Sachs e JPMorgan. Il denaro raccolto verrà usato a fini aziendali tradizionali come la copertura di spese operative e spese per capitale ma anche per acquisizioni e investimenti strategici. Levi Strauss ha fatto domanda di quotazione al New York Stock Exchange con simbolo "LEVI".

economia
Usa: vendite al dettaglio rimbalzano a gennaio dopo peggiore tonfo da 10 anni

Le vendite al dettaglio negli Stati Uniti lo scorso gennaio sono rimbalzate dopo il tonfo subito a dicembre, il maggiore dal 2009. Il dato, reso noto dal dipartimento del Commercio americano, è cresciuto dello 0,2% su base mensile. Gli analisti avevano messo in conto un +0%. Escludendo le vendite di veicoli c'è stato un incremento dello 0,9%. Escludendo anche i carburanti il rialzo è stato dell'1,2%. Il dato generale di dicembre è stato rivisto a un -1,6% da un -1,2%.

Wall Street
La giornata a Wall Street


Dati macroeconomici

Vendite al dettaglio per il mese di gennaio alle 8:30 (le 13:30 in Italia). Precedente: -1,2%.

Scorte aziendali per il mese di dicembre alle 10 (le 15 in Italia). Precedente: -0,1%. Questo dato doveva essere pubblicato il 15 febbraio scorso ma è stato posticipato a causa dello shutdown terminato il 25 gennaio scorso.


Appuntamenti societari

Non si segnalano trimestrali di rilievo.


Altri appuntamenti

Il presidente americano, Donald Trump, presenta al Congresso il budget per l'anno fiscale 2020.