Zuckerberg e i propositi per il 2017: un futuro in politica?

Il Ceo di Facebook vuole visitare tutti gli Stati Usa e parlare con la gente. Altro indizio: vorrebbe mantenere il controllo della società anche in caso di incarico pubblico
Shutterstock

Negli anni passati, i suoi propositi erano stati di imparare il cinese, correre per almeno un miglio al giorno e costruire un assistente virtuale di nome Jarvis per controllare la sua casa. Quest'anno, Mark Zuckerberg, fondatore e amministratore delegato di Facebook, si è posto un obiettivo ancor più complesso: visitare ogni Stato degli Stati Uniti in cui non è mai stato e incontrarne i residenti; al momento, è stato in circa 20 Stati, il che significa che gliene mancano circa trenta.

Zuckerberg ha espresso il proprio proposito, naturalmente, attraverso un post su Facebook, in cui ha scritto che "dopo un ultimo anno tumultuoso, la mia speranza per questa sfida è di uscire fuori e parlare con più persone possibili di come vivono, lavorano e di cosa pensano del futuro". "Per decenni, la tecnologia e la globalizzazione ci hanno resi più produttivi e connessi. Questo ha creato molti benefici, ma per molte persone ha reso anche la vita più difficile. Questo ha contribuito a un maggior senso di divisione [...] Dobbiamo trovare il modo per cambiare le regole del gioco, in modo che funzionino per tutti". Zuckerberg ha aggiunto che questa sfida comprenderà viaggi con sua moglie Priscilla Chan, visite agli uffici di Facebook, incontri con insegnanti e scienziati e fermate in piccoli paesi e università.

Ma quali sono le reali intenzioni di Zuckerberg? Secondo molti, il nuovo obiettivo è da inserire in un quadro più ampio, da cui emerge che potrebbe essere interessato a ricoprire un incarico pubblico. All'inizio di dicembre, dai documenti di una class action presentata in tribunale ad aprile, è emerso che Zuckerberg e due membri del consiglio di amministrazione hanno discusso di come rendere possibile, per l'amministratore delegato, il perseguimento della carriera politica mantenendo il controllo di Facebook. La class action era stata presentata dagli investitori contrari a una riorganizzazione che servirebbe a diluire il potere di voto degli azionisti, dando all'amministratore delegato "l'eterno controllo" della società, per usare le parole degli avvocati.

Infine, a Natale, con un altro post sul suo profilo Facebook, Zuckerberg ha rivelato di non essere più ateo. "Sono stato cresciuto secondo la religione ebraica, poi ho avuto un momento in cui ho messo in discussione tutto. Ora credo che la religione sia molto importante". Non a caso, secondo una ricerca del Pew Research Center, per gli elettori statunitensi è importante che un presidente abbia una forte fede religiosa.

Altri Servizi

Sono passati 51anni dalla morte di Malcolm X

L'attivista per i diritti degli afroamericani fu assassinato il 21 febbraio 1965 a New York

Cinquantuno anni fa, il 21 febbraio 1965, moriva uno dei più importanti leader per i diritti degli afroamericani e i diritti umani in genere che il ventesimo secolo ricordi: Malcolm X. L'attivista fu assassinato durante un comizio a Manhattan all'età di 39 anni, con sette colpi di pistola, dai membri dell'associazione della quale era un tempo portavoce: la Nation of Islam.

Il profumo di Ivanka Trump è al primo posto su Amazon

Dopo la decisione di Nordstrom di non vendere più i prodotti della figlia del presidente Usa, sono aumentati gli acquisti sul sito di e-commerce

Ivanka Trump Eau de Parfum, il profumo prodotto dalla figlia del presidente degli Stati Uniti, è il più venduto su Amazon da almeno tre giorni. Effetto della decisione della catena Nordstrom di non vendere più i vestiti e i profumi di Ivanka Trump nei suoi grandi magazzini di lusso. Altri prodotti Trump stanno ottenendo grande successo su Amazon, anche perché, come si legge in una recensione sul sito di e-commerce, "questo prodotto, prima, lo compravo da Nordstrom".

I miliardari nel mondo sono 2.473. Tra i dieci più ricchi, 9 americani e uno spagnolo

Dati elaborati da Wealth-X, secondo cui il numero e il patrimonio dei paperoni ha raggiunto livelli record. Bil Gates in testa seguito da Warren Buffett e da Amancio Ortega

I miliardari nel mondo sono 2.473 con un patrimonio complessivo di 7.700 miliardi di dollari. E' quanto emerge da una ricerca condotta da Wealth-X, secondo cui il loro patrimonio sarebbe inferiore soltanto alla capitalizzazione del New York Stock Exchange e, in termini di Pil, agli Usa e alla Cina. L'88,1% dei miliardari è rappresentato da uomini: le donne parte di questa categoria sono solo 294, l'11,9% del totale.

McMaster, l'iconoclasta scelto da Trump per la sicurezza nazionale

Generale a tre stelle, è stato una voce critica delle decisioni delle autorità, a scapito della sua carriera. Sarà il consigliere del presidente, al posto del dimissionario Flynn

"Un uomo di incredibile talento ed esperienza". Così il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha descritto Herbert Raymond McMaster, lo stratega militare scelto come consigliere per la sicurezza nazionale, dopo le dimissioni di Michael Flynn.

La star dell'alt-right lascia Breitbart News dopo commenti su pedofilia

Milo Yiannopoulos, 33 anni, era stato assunto nel 2014 da Stephen K. Bannon, diventato stratega del presidente Donald Trump
AP

Breitbart News - il sito ultra conservatore un tempo diretto dall'attuale stratega di Donald Trump, Stephen K. Bannon - ha perso il suo giornalista più famoso e controverso. Si tratta di Milo Yiannopoulos, 33 anni, noto per essere un provocatore all'ennesima potenza. Sono proprio le sue provocazioni ad averlo spinto a dimettersi: nel fine settimana è circolato un video in cui pareva che il ragazzo tollerasse il sesso tra uomini adulti e ragazzini con un'età massima di 13 anni.

Tiffany: l'italiano Trapani entra nel cda

L'ex Ceo di Bulgari aiuterà nella ricerca del nuovo amministratore delegato della catena americana di gioiellerie

La catena di gioiellerie Tiffany ha siglato un accordo con l'investitore attivista Jana Partners in base al quale aggiungerà tre direttori indipendenti nel suo consiglio di amministrazione, che sarà composto da 13 persone e non più 10. Tra di loro, non più tardi dei sei marzo prossimo ci sarà anche l'italiano Francesco Trapani, ex Ceo di Bulgari.

È realtà la tolleranza zero di Trump per gli immigrati irregolari

Due direttive del dipartimento per la Sicurezza interna implementano il piano del presidente Usa; ora, milioni di persone sono a rischio rimpatrio

Quasi tutti coloro che vivono illegalmente negli Stati Uniti potrebbero essere ora soggetti a rimpatrio e molti più immigrati senza documenti arrivati dal confine meridionale saranno incarcerati o rispediti immediatamente in Messico, in attesa di un'udienza in tribunale, invece di essere rilasciati negli Stati Uniti.

Yahoo concede sconto di 350 milioni di dollari a Verizon per asset core

Prezzo scende dai 4,83 miliardi inizialmente previsti. Le società condivideranno oneri legali e regolamentari legate agli attacchi hacker subito dal gruppo tecnologico

Dopo le indiscrezioni circolate sui media americani è arrivata la conferma: Verizon Communications e Yahoo hanno trovato un accordo per rivedere i termini dell'intesa che porterà il colosso delle telecomunicazioni a comprare gli asset "core", quelli legati a internet, della società guidata da Marissa Mayer.

Nel Giorno dei presidenti, previste manifestazioni contro Trump

Originariamente, con il Presidents' Day si commemorava la nascita di George Washington; poi Nixon la trasformò nella festa di tutti i presidenti

È il terzo lunedì di febbraio, il giorno in cui gli Stati Uniti festeggiano il Presidents' Day, ovvero il Giorno dei presidenti. Donald Trump, il 45esimo presidente, ha naturalmente usato il suo mezzo preferito, Twitter, per augurare agli americani di passare una bella giornata, ribadendo poi il suo slogan elettorale: "Felice Giorno dei Presidenti. Make America Great Again!".

Wall Street, altra giornata di record

Dopo la pausa per il Presidents' Day, i mercati hanno continuato a correre
AP